Frosinone BRUTTA (247) Frosinone BELLA (219) PM10 (65) ACEA ATO5 (50) ANNUNCI IMPORTANTI (37) Terme Romane (32) Ambiente ed inquinamento (28) “RR” - Risolti (24) Il fiume Cosa (21) Sanità (17) Villa Comunale (14) #BASTACEA (12) Frosinone Calcio (11) Frosinone Bella e Brutta (10) Progetto Acqua comune (10) Comunicazioni Ass. FR BeB (8) Proposte (8) Mobilità sostenibile (7) Pedalata Ecologica (7) Piedibus (6) Associazione Medici di Famiglia per l'Ambiente (5) Cavoni 2 (5) FRANE (5) La Radeca (5) La Uespa (5) Raccontando (5) Rotatorie (5) Via Casone (5) Acqua (4) Discarica (4) Piste Ciclabili (4) Salviamo il paesaggio a Frosinone (4) Via Don Minzoni (4) Albero della Pace (3) Chiesa Madonna della Cercia (3) Tombe Allagate (3) WI-FI (3) Alberi (2) CANI (2) Carnevale (2) Cartoline di Frosinone (2) Cavoni (2) Cittadino Volsco (2) Coordinamento Interprovinciale (2) Differenziata (2) GASP (2) I Piloni (2) Multiservizi (2) Registro dei tumori (2) TARI (2) Uiente aculone (2) ARPA LAZIO (1) ASL (1) ASSEMBLEA ASPIRANTI SINDACO (1) AVIS (1) Africa (1) Albo Pretorio Comune Frosinone (1) Alex Zanotelli (1) Auguri (1) Ballarò (1) Bici (1) Biomasse (1) Bookcrossing (1) Buon Natale (1) CODACONS (1) COTRAL (1) Clochard (1) Consigli Comunali (1) Critical mass (1) DOSSIER (1) Decoro Urbano (1) Derby (1) Dissuasori (1) EMERGENZA NEVE (1) FAI - I Luoghi del Cuore: Certosa di Trisulti (1) Farmacia di turno (1) Formaggio (1) Frosinone che vorrei (1) Gioia Spaziani (1) Inceneritori (1) Incontro Associazione (1) Luciano Sperati (1) Marina Arduini (1) Matteo Battisti (1) Morganti (1) Museo (1) Nefandezze (1) Nordic Walking (1) Nuova Piazza M. della Neve (1) Nuovi Ambiti di Bacino (1) Orti (1) PETIZIONE online (1) Pesicidi (1) Petizione (1) Piante anti smog (1) Piante curative (1) Premio Cocco (1) RIFIUTI (1) Raeeporter (1) Recita a Cavoni (1) Riciclo (1) Risarcimento (1) Rischio sismico (1) SIN Valle del Sacco (1) SegnalACI (1) Stadio Benito Stirpe (1) TARES (1) TRUFFE (1) Tecchiena Bella (1) Tensostatico (1) Tesori abbandonati (1) VOTA il BLOG (1) Valerio nel cuore (1) Vittime della strada (1) ambiente (1) amici (1) senzatetto (1)

martedì 31 maggio 2011

- Incontri sulle Terme Romane (Provincia e Comune)



Positivo l'incontro di lunedì, tra la Consulta delle associazioni ed il Sindaco Marini.
Per leggere in PDF, cliccare sull'immagine
da Il Messaggero del 31/05/2011





Oggi, 31/05/2011, si sono incontrate le Commissioni cultura di Provincia e Comune, con la Consulta delle associazioni.





Qui:
il comunicato stampa emesso da Francesco Notarcola, Presidente della Consulta delle Associazioni.
da Il Messaggero del 01/06/2011

Anche Qui Sette si è interessato all'argomento
In esclusiva, l'intervista di Alessandro Redirossi a Sandra Gatti
  
INCONTRI

Tavolo tecnico al Comune - 8 giugno 2011 -
tra il Sindaco e la Consulta delle associazioni
Tavolo tecnico in Provincia - 9 giugno 2011 -
tra le Commissioni Cultura di Provincia e Comune, la consulta delle Associazioni e le Soprintendenze dei Beni Archeologici (Gatti) e dei Beni Paesagistici (Ciavardini)
Fonte: "Provincia di Frosinone"
http://www.provincia.fr.it/viewcomstamp.aspx?ref=843



''Qui Sette'' del 10 giugno 2011
Il Messaggero del 10 giugno 2011

Anche Ciociaria Oggi del 10 giugno 2011

e.... La Provincia 10 giugno 2011

Convocato dal sindaco Marini, per verificare l'andamento degli scavi, l'Open Day a De Matthaeis 16/06/2011


Ciociaria Oggi del 19 giugno 2011

La Provincia del 19 giugno 2011


Ritrovamenti: allarmarsi o entusiasmarsi?

  Lettera aperta scritta da Ivano Alteri alla dottoressa Sandra Gatti su
  edicolaciociara.it Sabato 11 Giugno 2011

clicca sulla foto per leggere l'articolo in PDF:
http://es.scribd.com/doc/58524223

Ciociaria
Oggi
del 28/06/2011

Una battaglia, sulle TERME ROMANE", è stata vinta.... Questa sera, 14 settembre 2011, il consiglio comunale ha votato all'unanimità la delibera presentata dalla Consulta delle Associazioni, per volontà di 916 cittadini e 22 associazioni firmatari. E' la prima volta che a Frosinone si svolge un consiglio comunale per volere civico dei cittadini. E' una grande apertura al cambiamento... Non mi stancherò mai di dire che: "La città non è di chi la governa ma di chi la vive".

- Invasione di Nostra Signora Art 2011 (Acqua e Terme Romane)

Chi non ama l'arte, non ama se stesso.....


Tema dell'Invasione:
"Acqua e Terme Romane"








sabato 28 maggio 2011

Premiazione concorso- Premio Roberto Cocco per la sicurezza e l’educazione stradale 2010-2011

Venerdì 27 maggio 2011 - Villa Comunale di Frosinone
Cliccare sulla foto
per accedere al sito con


Foto e Video della manifestazione
  
Venerdì 27 maggio 2011, presso la Villa Comunale di Frosinone, a partire dalle 9.30, si sono svolti i momenti finali del Premio Roberto Cocco per la sicurezza e l'educazione stradale, giunto alla sua sesta edizione.
All'inizio della mattinata, con un giudice di gara d'eccezione (l'ispettore superiore della Polizia locale di Frosinone Pietro Giannitti), si sono scontrate la VA della scuola primaria "Lombardo Radice e la VB della scuola primaria "Giovanni XXIII". Queste due classi erano risultate le meglio classificate, nel girone interno al 2° circolo didattico di Frosinone, nell'ambito del concorso "Strada più sicura con la conoscenza", inserito nel Premio Roberto Cocco. Ad avere la meglio è stata la VB.
Si è passati successivamente alla IIIH e alla IIIA della scuola media statale "Frosinone 3" (ex "Ricciotti"), anch'esse risultate le meglio classificate nella competizione interna all'istituto. Il primo posto è andato alla IIIA.
Le gare, sia quelle svolte nell'ambito dei due istituti, sia quelle finali alla Villa Comunale, consistevano nella risposta a quiz sulla sicurezza stradale ed il regolamento della strada.
Dopodiché è iniziata la premiazione. A presentare i vari vincitori, Paola Palleschi, storica conduttrice della cerimonia finale del Premio.
In rappresentanza del comandante della polizia stradale, Bruno Agnifili, impossibilitato a partecipare per impegni precedenti, era presente l'ispettore superiore della polizia di Stato Pietro Alonzi.
Nel corso della cerimonia hanno preso la parola Pietro Giannitti, che ha commentato le risposte date dagli studenti nelle gare svoltesi precedentemente; Michele Marini, sindaco di Frosinone; Maurizio Ciotoli, Massimo Calicchia e Giuseppe Langella, assessori comunali di Frosinone. Erano inoltre presenti la consigliera comunale Gerardina Morelli e Giancarlo Tofani, vicecomandante della Polizia locale di Frosinone.

Insieme a Raccontando, è una tra le manifestazioni educativo/culturali più emozionanti e interessanti che si celebrano annualmente a Frosinone, complimenti. (Luciano Bracaglia)

Edizione 2010

giovedì 26 maggio 2011

- Terme Romane: il sindaco fa chiarezza e..... la Consulta replica

Frosinone, terme romane: il sindaco fa chiarezza

In questo momento al Comune di Frosinone si parla molto di un intervento urbanistico a ridosso della Villa comunale. Alcune associazioni hanno sollevato il problema dell’eventuale ritrovamenti di reperti archeologici. Michele Marini, nell'intervista resa al quotidiano La Provincia, spiega: «Non capisco francamente dove stia il problema. Sono in costante contatto con la Soprintendenza e fino a questo momento non è stato rinvenuto nulla. Il privato ha tutto il diritto di andare avanti con l’iter in virtù di delibere approvate dal consiglio comunale. Nell’eventualità di ritrovamenti archeologici e di un pronunciamento della Soprintendenza apriremo un tavolo di confronto con le istituzioni e le associazioni interessate per individuare soluzioni adeguate. Voglio sottolineare che i privati hanno sempre mostrato la massima disponibilità. Ma ripeto: al momento non è stato trovato nulla e non vedo le ragioni per una contrapposizione aprioristica», conclude Marini.

.....e la Consulta delle Associazioni replica...

da Il Messaggero del 27/05/2011
Comunicato stampa del 27 maggio Comunicato Stampa Incontro Col Sindaco

Comunicato stampa del 27 maggio Parcheggio de Mattheis - Via Del Casone
http://es.scribd.com/doc/56480902/Comunicato-Stampa-parcheggio-de-Mattheis-Via-Del-Csone

martedì 24 maggio 2011

- Seduta della Commissione Cultura con la Consulta delle Associazioni per discutere del sito archeologico delle Terme Romane

< Le Terme vanno salvate >












Agli Organi di Stampa, con preghiera di diffusione


OGGETTO: Seduta della Commissione Cultura con la Consulta delle Associazioni per discutere del sito archeologico delle Terme Romane. L’assessore Abbate: “Abbiamo intenzione di includere nel programma di finanziamenti stanziati dalla Regione anche l’area delle Terme Romane”.

Si è svolta stamattina presso il Palazzo della Provincia, la riunione della Commissione Cultura del Consiglio Provinciale, avente come ordine del giorno la discussione riguardo la richiesta di tutela e valorizzazione del sito archeologico delle Terme Romane e dell’area adiacente alla villa comunale, pervenuta all’ Amministrazione provinciale dalla Scrivente Consulta delle Associazioni, 22 associazioni e circa 700 cittadini firmatari.
Il presidente della Commissione Cultura provinciale Fabio Bracaglia ha per questo aperto la seduta odierna alla Consulta delle Associazioni per aprire un confronto. . I rappresentanti della Consulta delle Associazioni e delle singole associazioni firmatarie hanno rappresentato alla Commissione Cultura le loro richieste. . E’ per questo motivo che le Associazioni hanno chiesto all’Amministrazione provinciale di seguire l’esempio della Provincia di Roma e del Comune di Modena, due Enti che hanno provveduto alla redazione di una Carta Archeologica, ritenuta uno strumento fondamentale per stabilire quali sono i “siti intoccabili” di un Territorio e quali le procedure da seguire in occasione di ritrovamenti archeologici.
Le proposte della Consulta delle Associazioni sono state accolte di buon grado dall’assessore alla Cultura Antonio Abbate, presente alla seduta. .
Intanto martedì 31 maggio alle ore 10 la Commissione Cultura provinciale si riunirà unitamente alla Commissione Cultura comunale presieduta da Gerardina Morelli per discutere ancora la questione. Alla seduta, oltre alla Consulta delle Associazioni dovrebbe partecipare anche un rappresentante delle Soprintendenza ai Beni Archeologici del Lazio.
La Scrivente Consulta delle Associazioni si dichiara soddisfatta dell’esito della seduta e della netta presa di posizione dell’Amministrazione provinciale a favore della tutela e valorizzazione del sito archeologico delle Terme Romane.
Francesco Notarcola
Presidente della Consulta delle Associazioni

da CiociariaOggi del 25/05/2011

Volantino da stampare in formato A4 e dividere in 4 mini volantini.

giovedì 19 maggio 2011

- Concorso letterario Raccontando - VI Edizione - 2011

Sabato 21 maggio, ore 10.30 Villa Comunale Frosinone,
Concorso Letterario
RACCONTANDO


Perchè a Fosca

Per noi che abbiamo avuto la fortuna di essere i genitori di Fosca è facile capire da dove nasce “RACCONTANDO”. Come l’idea di questa iniziativa fosse insita nel nostro essere una famiglia che ha sempre affidato sentimenti, emozioni e quotidianità alla scrittura. Non ci bastava farci gli auguri per un compleanno, dovevamo scriverlo e lasciare una frase, una rima che rafforzasse il nostro affetto e la nostra partecipazione. Fosca ha combattuto con coraggio e grande capacità di tolleranza, una battaglia lunga e dolorosa, non solo nel senso strettamente fisico del termine, quanto in quello psicologico, spesso più crudele e subdolo. Siamo ben consci che quanto essa ha fatto è comune anche a tanti altri giovani che hanno avuto il medesimo destino o che combattono ancora con malattie, handicap o diversità che li costringono a trovare chiavi di lettura diverse della propria esistenza. Per loro, come per Fosca, la lettura e la scrittura diventano strumenti formidabili di formazione, di confronto e di espressione. Alleati che con ritmi diversi dalla velocità preconfezionata delle immagini televisive, gli consentono di vedere, sentire e immaginare una storia oppure di esserne gli artefici, i creatori di fantastiche realtà. Armi efficienti e affidabili per confrontarsi e comunicare con il mondo. Racconti, diari, lettere e poesie per affidare ad un foglio di carta le sensazioni, le emozioni, le confidenze con la certezza che verranno sempre lette. Infatti nulla di scritto resta senza un lettore, che siamo noi stessi o il mondo intero, quelle parole saranno comunque lette. Le migliaia di pagine che Fosca ci ha lasciato scritte sono state per noi un grande regalo e, contemporaneamente, lo stimolo per lanciare questa iniziativa che vuole offrire ai bambini ed ai ragazzi, la possibilità di riscoprire un modo diverso, sicuramente più impegnativo, di esprimersi. Non la scrittura “obbligata” dei compiti, ma la voglia di giocare con la fantasia e le parole, la voglia, appunto, di RACCONTARE.

Link per accedere ai video della manifestazione:


Video della manifestazione realizzato da Marco per YesCiociaria


Premio Speciale a Fosca vincitore Mirko Testana

- MONUMENTO AI VIVI: di Sara Ciuffetta


Cliccare sulla foto per vedere tutto l'album
Sara Ciuffetta, ha presentato la tesi di laurea e conseguito il massimo punteggio con bacio. Un'idea geniale quella di presentare una tesi dedicando e donando un'opera d'arte alla città di Frosinone. La genialità sta nel fatto che è riuscita a coinvolgere i cittadini, oltre a studenti e familiari, condividendo con loro, tutte le scelte ed ottenendo in dono i materiali necessari alla realizzazione della bellissima opera. Tale opera sarà "regalata" alla cittadinanza, posizionandola in un'area verde, della stazione di valle dell'ascensore inclinato. Complimenti dottore perché hai dato anche un meritato schiaffo a chi ci amministra e  promuove non abbastanza, arte e cultura a Frosinone.
Luciano


video
Breve video del Monumento ai vivi di Germana De Vincenzi


  Video delle varie fasi di realizzazione della scultura

Il mio contributo l'ho già dato, ora in settimana, donerò un secondo oggetto. Affrettatevi anche voi a donare, sono gli ultimi giorni.............
 
Proposta per un percorso di arte partecipata
( referente, Sara Ciuffetta,   mail:   saraciuffetta@yahoo.it )


IL PROGETTO
MONUMENTO AI VIVI” è un progetto che propone, alla città ed alle istituzioni di Frosinone, l’inizio di una collaborazione, di una maggiore partecipazione creativa nella gestione di questioni territoriali, urbanistiche o culturali.
Questo percorso di arte partecipata, presuppone soprattutto il coinvolgimento della popolazione di Frosinone, affidandone la concreta riuscita.
Sperimenta e cerca una cooperazione tra persone che si occupano di lavoro artistico o di altri campi, interagendo quindi, con il sociale e in modo multidisciplinare.
Diversi sono gli scopi che il progetto si propone di raggiumgere:
creare il dialogo ed il confronto perchè, attraverso di esso e dal piccolo rapporto umano, si possono migliorare le coscienze, abolire pregiudizi, passività e isolamenti.
Si possono creare, attraverso la collaborazione, possibilità di prendere potere sulle decisioni che riguardano i miglioramenti della città e quindi il luogo in cui si vive.
L’arte contemporanea sembra essersi ridotta alla comprensione ed alla partecipazione di un nucleo di appassionati; usare la sensibilità, la libertà e le possibilità creative di ognuno può essere importante come mezzo di dialogo interpersonale e per iniziare a vedere l’arte vicina alla vita di tutti.
Attraverso il progetto artistico rendere visibile, quindi informare, delle nuove concezioni di arte e delle realtà che oggi propone.
Cercare un punto d’incontro tra una visione dell’arte più “tradizionale” e conosciuta con invece un’azione più
contemporanea adatta alle esigenze di oggi, per facilitarne l’approccio. Utilizzare quindi l’immagine o l’oggetto, il lato estetico dell’arte, come mezzo per creare un punto d’incontro tra passato e presente e per creare nuovi spazi concreti e fisici.

OBIETTIVO MATERIALE OPERA/OGGETTO
L’obiettivo materiale del progetto, è quello di costruire una scultura permanente composta da oggetti di uso quotidiano che le persone della comunità di Frosinone metteranno a disposizione per poterla creare.
Un’installazione site speci c ma riproponibile, allo stesso tempo in altri contesti, in altre città con il medesimo obbiettivo, andando a studiare i determinati aspetti antropologici e sociologici di quella stessa cultura che
di erenzierà le opere nali attraverso l’oggetto di uso quotidiano richiesto.
La scultura sarà, quindi, l’ assemblaggio di questi oggetti di materiali non degradabili (legni o metalli), costruita anche per de nire un nuovo spazio urbano.
Un oggetto di uso quotidiano è un simbolo della vita reale di tutti, degli usi e costumi di una società, base di condivisione familiare o del rapporto tra persone diverse, un oggetto di condivisione che viene così ricordato
simbolicamente e concettualmente.
La scultura verrà, poi, dipinta con un unico colore scelto dagli stessi cittadini, attraverso delle interviste che la fase preliminare del progetto prevede per capire le esigenze ed i pensieri della comunità.
La scelta del colore monocromo, servirà ad unifi care gli oggetti che cambieranno uso per diventare un’opera artistica.
Il monocromo è considerato, in questo caso, come colore/pittura, quindi sinonimo di arte tradizionale; inoltre come simbolo di uni cazione di essenze - base della collettività.
Una collettività chiamata ad intervenire.
Le persone che parteciperanno al progetto, verranno documentate in un libro fotogra co che raccoglierà il ritratto di chi ha voluto contribuire con l’oggetto donato ed il motivo di quella particolare scelta.
Il progetto verrà documentato, inoltre, da interviste video e da un documentario nale che mostrerà tutte le fasi fondamentali per la realizzazione.
Sono stati individuati, per questo motivo, collaboratori (studenti dell’accademia e persone della città che lavorano nei settori richiesti) che si occuperanno delle diverse fasi.

FASI DI LAVORO E ORGANIZZAZIONE PER LA REALIZZAZZIONE
DEL PROGETTO
Le fasi di organizzazione e realizzazione del progetto prevedono la partecipazione e la collaborazione dell’Accademia di Belle Arti e del comune di Frosinone, la prima per l’individuazione di un gruppo di lavoro
che lavorerà insieme al progetto e la seconda per le diverse autorizzazioni che serviranno per poter intervenire sul territorio.
Si richiede, per questo motivo, come da progetto, di identi care uno spazio urbano, segnalato dagli stessi cittadini, attraverso un’intervista preparata appositamente.
Per permettere la divulgazione dell’intervista, del progetto e per comunicare l’idea si richiederà, alle stesse istituzioni, l’autorizzazione per allestire un banchetto nei mercati della città e di usufruire degli spazi pubblicitari
comunali dove a ggere manifesti di promozione dell’iniziativa.
Il mercato, l’accademia ed eventuali locali della città che parteciperanno all’iniziativa saranno utili per la raccolta di oggetti che verrà facilitata da questi punti di ritrovo già frequentati dagli stessi cittadini.
Durante la raccolta, i partecipanti verranno fotografati insieme al loro oggetto per essere documentati in un libro.
Una volta raccolti, gli oggetti, saranno assemblati dagli studenti dell’accademia in un’aula messa a disposizione per il lavoro che verrà studiato nel momento stesso della costruzione dell’opera perchè il progetto non può prevederne una progettazione.
In un secondo momento verrà dipinta con un colore monocromo, scelto dai cittadini ed installata nel luogo previsto dagli stessi.
L’ultima fase, sarà la dimostrazione della scultura a tutta la comunità, organizzandone l’inaugurazione.


sabato 14 maggio 2011

- INVITO a RI-SCOPRIRE le Terme Romane e firmare la PROPOSTA POPOLARE

Questo evento, lo abbiamo inserito tra le cose "BELLE" di Frosinone e diciamo:
Ma se TU, il 15 maggio, non hai partecipato all'evento per RI-SCOPRIRE le TERME ROMANE, potrai sostenere di essere un cittadino che ama Frosinone???


QUI|sette 13 MAGGIO 2011




Servizio di  Yes
Ciociaria 




Anche Fiuggi Web Tv ha realizzato 3 bei servizi, vedete qui:

mercoledì 11 maggio 2011

- Innaugurata la nuova scuola ai CAVONI

 Innaugurata questa mattina, alla presenza delle autorità civili e religiose, la nuova scuola elementare ai Cavoni. La inseriamo sicuramente tra le cose "BELLE"  di Frosinone.
Il taglio del nastro tricolore