Frosinone BRUTTA (249) Frosinone BELLA (220) PM10 (65) ACEA ATO5 (51) ANNUNCI IMPORTANTI (37) Terme Romane (32) Ambiente ed inquinamento (28) “RR” - Risolti (24) Il fiume Cosa (21) Sanità (17) Villa Comunale (14) #BASTACEA (13) Frosinone Calcio (11) Frosinone Bella e Brutta (10) Progetto Acqua comune (10) Comunicazioni Ass. FR BeB (8) Proposte (8) Mobilità sostenibile (7) Pedalata Ecologica (6) Piedibus (6) Piste Ciclabili (6) Rotatorie (6) Acqua (5) Associazione Medici di Famiglia per l'Ambiente (5) Cavoni 2 (5) FRANE (5) La Radeca (5) La Uespa (5) Raccontando (5) Via Casone (5) Discarica (4) Salviamo il paesaggio a Frosinone (4) Via Don Minzoni (4) Albero della Pace (3) Chiesa Madonna della Cercia (3) Tombe Allagate (3) WI-FI (3) Alberi (2) Archeologia (2) CANI (2) Carnevale (2) Cartoline di Frosinone (2) Cavoni (2) Cittadino Volsco (2) Coordinamento Interprovinciale (2) Differenziata (2) GASP (2) I Piloni (2) Incendi (2) Interporto (2) Multiservizi (2) Nordic Walking (2) Registro dei tumori (2) TARI (2) Uiente aculone (2) ARPA LAZIO (1) ASL (1) ASSEMBLEA ASPIRANTI SINDACO (1) AVIS (1) Africa (1) Albo Pretorio Comune Frosinone (1) Alex Zanotelli (1) Arquata del Tronto (1) Auguri (1) Ballarò (1) Biomasse (1) Bookcrossing (1) Buon Natale (1) CODACONS (1) COTRAL (1) Clochard (1) Consigli Comunali (1) Critical mass (1) DOSSIER (1) Decoro Urbano (1) Derby (1) Dissuasori (1) EMERGENZA NEVE (1) FAI - I Luoghi del Cuore: Certosa di Trisulti (1) Farmacia di turno (1) Formaggio (1) Frosinone che vorrei (1) Fuochi (1) Gioia Spaziani (1) Inceneritori (1) Incontro Associazione (1) Luciano Sperati (1) Marina Arduini (1) Matteo Battisti (1) Morganti (1) Museo (1) Nefandezze (1) Nuova Piazza M. della Neve (1) Nuovi Ambiti di Bacino (1) Orti (1) PETIZIONE online (1) Pesicidi (1) Petizione (1) Piante anti smog (1) Piante curative (1) Premio Cocco (1) RIFIUTI (1) Raccolta fondi (1) Raeeporter (1) Recita a Cavoni (1) Registro Tumori (1) Riciclo (1) Risarcimento (1) Rischio sismico (1) SIN Valle del Sacco (1) SegnalACI (1) Stadio Benito Stirpe (1) TARES (1) TRUFFE (1) Tecchiena Bella (1) Tensostatico (1) Terremotati (1) Tesori abbandonati (1) VOTA il BLOG (1) Valerio nel cuore (1) Vittime della strada (1) ambiente (1) amici (1) senzatetto (1)

mercoledì 25 luglio 2012

- "FROSINONE che vorrei”


E' Nato un nuovo gruppo di lavoro formato per ora da 26 associazioni e comitati (destinati a crescere) al quale abbiamo dato il nome di:
 "FROSINONE che vorrei",
facente parte della Consulta delle Associazioni (sperando che sia riconfermata dalla nuova amministrazione). Come prima attività e per farci conoscere, tra le tante che faremo a sostegno dei cittadini, abbiamo organizzato una manifestazione popolare di protesta contro i soprusi e le mancanze da parte di ACEA ATO5 e si è tenuta venerdì 27 luglio, a piazza VI Dicembre, sotto la sede del sindaco al quale abbiamo inviato richiesta d'incontro, per sensibilizzarlo ad esercitare le proprie competenze in merito alla difficile situazione.
Di seguito: - il comunicato stampa e il volantino relativi alla manifestazione.
Abbiamo informato stampa e TV locali per darne diffusione, sensibilizzando i cittadini a partecipare per rivendicare il diritto
di ripristino, sancito da parte della corte costituzionale, per la volontà popolare espressa da 27 milioni di italiani con il referendum del 12 e 13 giugno 2011. 


COMUNICATO STAMPA del 24/07/2012
 
COMUNICATO STAMPA
“FROSINONE che vorrei”
Noi rappresentanti delle sottoscritte Associazioni di Frosinone, animati da senso civico, impegno sociale e condivisione di scopi ed obiettivi, abbiamo creato un gruppo di lavoro denominato “FROSINONE che vorrei”, aperto a tutte le Associazioni e Comitati del territorio.
Vogliamo realizzare una progettualità ed un percorso di iniziative e di impegno comune con lo SCOPO di contribuire allo sviluppo sostenibile ed al divenire moderno della nostra Città.
OBIETTIVI (finora individuati):
-    Progetti di riqualificazione urbana, ambientale, sociale e culturale;
-    Interventi e manifestazioni per rivitalizzare i quartieri;
-    Recupero immobili demaniali dismessi da destinare ad uso sociale;
-    Recupero immobili privati degradati da destinare a civile abitazione o insediamenti produttivi;
-  Coinvolgimento e promozione delle eccellenze presenti nel territorio, come ad esempio: Accademia di Belle Arti, Conservatorio, Scuole, Aziende innovative, Artigiani, Professionisti, Artisti e Studiosi.
Tantissimi i settori critici: Infrastrutture, lavoro ed occupazione, servizi e tariffe, sanità, sociale, commercio, terziario, traffico e mobilità, istruzione, cultura, siti archeologici da valorizzare, sport, tempo libero, verde pubblico, ambiente, inquinamento, rifiuti, sicurezza, accoglienza e solidarietà, barriere architettoniche, centro storico, quartieri, periferia, sviluppo turistico, qualità della vita.
Non possiamo porci limiti di intervento, ogni settore ha problematiche da affrontare con le idee e la collaborazione di tutti. Abbiamo il diritto/dovere di provare a risolvere piccoli e grandi problemi che da decenni affliggono la nostra comunità.
Il gruppo di lavoro si sta organizzando ma è già operativo. Ha subito espresso interessanti proposte di intervento in vari settori, individuando alcune priorità impellenti tra cui l’emergenza idrica e la gestione ACEA ATO 5.
Il gruppo ora ha bisogno di crescere, raccogliere le istanze e le adesioni dei Frusinati.
Tanto il lavoro e l’impegno necessari: pensare il futuro, programmare a breve/medio/lungo termine, organizzare le risorse, progettare i percorsi e gli interventi, sensibilizzare la comunità, presentare progetti e soluzioni, ottenere risposte e risultati concreti.
Abbiamo bisogno di tutti coloro che animati dai nostri stessi principi, condividono il progetto e vogliono collaborare.
Chiediamo sostegno e collaborazione
Associazioni e comitati firmatari che hanno finora aderito al gruppo di lavoro
“FROSINONE che vorrei”

1) Associazione A.G.S.P.A. – Presidente Giovanni Apurinetti
2) Associazione ALLEVENTI – Presidente Amedeo Di Salvatore
3) Associazione CHEZ NINA – Presidente Vincenzo Bianchi
4) Associazione FROSINONE BELLA E BRUTTA – Presidente Luciano Bracaglia
5) Associazione FROSINONE 2020 – Presidente Raoul Parlanti
6) Associazione PORTA  A PORTA – Presidente Franco De Bellis
7) Associazione PRO LOCO CITTA’ DI FROSINONE – Presidente Alfonso Scaccia
8) Associazione RIONE GIARDINO  – Spartaco Francati
9) Associazione TORNA IN CENTRO – Presidente Marco Capponi
10) Nicole Panetta
11)  Comitato Civico LABORATORIO SCALO – Vincenzo Corsi
12) Comitato COLLE COTTORINO – Presidente Dario Martini
13) Comitato di Quartiere AMICI DELLA PESCARA –  Bruno Carnevali
14) Consulta delle Associazioni Presidente Francesco Notarcola
15) Coordinamento ACQUA PUBBLICA – Fulvio Pica
16) Società Operaia di Mutuo Soccorso – Presidente Antonio Di Salvo
17) Associazione Colle Cottorino – Madonna della Neve – Presidente Franca Desideri
18) Coordinamento di Frosinone del Forum Italiano Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori, referente di zona Luciano Bracaglia
19) Adolas, - presidente Sergio Crescenzi;
20) Associazione Benessere Alcalino, - Presidente Antonio Mattia;
21) Sportello Antiusura Bancario,  - Presidente Antonio Mattia;
22) Mountain Village, - Presidente Fabio Colasanti;
23) Città del sole, - Presidente Fabio Colasanti;
24) Auser del Frusinate, - Presidente Mario Ceccarelli;
25) Fuochi, - Presidente Alessandro Ceccarelli;
26) Legambiente, Presidente Antonio Setale 

Volantino della manifestazione 

ACQUA: ORA BASTA!
I CITTADINI HANNO DECISO IL 12 E 13 GIUGNOLa Corte Costituzionale ha ripristinato la volontà popolare espressa da 27 milioni di italiani il 12 e 13 giugno 2011 che aveva detto No ai profitti sull’acqua e NO alla privatizzazione dei servizi pubblici locali. In relazione alla insostenibile GRAVITA’ dello stato in cui versa il servizio idrico in conseguenza
dell’inaccettabile gestione di ACEA ATO5 S.p.A. che continua a vessare i cittadini sul piano delle
fatturazioni, con le sue conclamate inadempienze, l’unica responsabile dell’attuale crisi idrica, i cittadini
stanchi manifestano:
· contro un sistema di gestione del servizio idrico insostenibile per i cittadini;
· contro la gestione di Acea Ato5 S.p.A. le cui inadempienze hanno causato enormi danni al territorio, ai
Comuni e ai cittadini;
· contro una gestione delle bollette illegittima ed illegale, che continua a richiedere il pagamento di tariffe
pregresse contrarie alla legge e al contratto;
· per pretendere come cittadini e cittadine la risoluzione del contratto per colpa di ACEA ATO5 S.p.A. e
perché questo gestore sia chiamato a rispondere delle proprie azioni dinanzi alla giustizia;
· per una gestione del servizio pubblica, trasparente, nel rispetto della legalità e che stabilisca una tariffa
giusta; una gestione che salvaguardi un bene comune che è essenziale per la vita e che quindi non può
sottostare alle leggi del mercato e non può essere fonte di profitti
· per pretendere il rispetto dei risultati referendari e cioè della volontà del popolo sovrano, in primo luogo con l’eliminazione della remunerazione del capitale investito e il conseguente ricalcolo delle tariffe nelle bollette dell’acqua
Venerdì 27 luglio ore 10.00
piazza VI Dicembre - Frosinone
MANIFESTAZIONE POPOLARE

COORDINAMENTO ACQUA PUBBLICA
PROVINCIA DI FROSINONE
                    e
“FROSINONE CHE VORREI”





Richiesta incontro inviata al sindaco Ottaviani
 
Al sig. SINDACO
del Comune di Frosinone

Oggetto: Richiesta incontro
Il Coordinamento Acqua Pubblica e il gruppo di lavoro Frosinone che Vorrei, in relazione alla insostenibile gravità dello stato in cui versa il servizio idrico in conseguenza dell’inaccettabile gestione di ACEA ATO5 S.p.A. che, mentre continua a vessare i cittadini sul piano delle fatturazioni, è, con le sue gravissime inadempienze, l’unica responsabile dell’attuale crisi idrica, comunicano che per venerdì 27/07/2012 è organizzato un presidio di protesta dei cittadini e delle associazioni, in p.zza VI dicembre. Per tale occasione, chiediamo alla S.V. illustrissima – in qualità di Sindaco del comune capoluogo e componente di diritto della Consulta dei Sindaci in seno all’Autorità d’Ambito - per la stessa mattina del 27/07/2012, dalle 10.00 alle 13.00, di incontrarsi con una nostra delegazione in rappresentanza dei due gruppi scriventi.
Certi che vorrà incontrarci per costruire insieme un percorso costruttivo, a nome del Coordinamento Acqua Pubblica della Provincia di Frosinone e delle 17 associazioni aderenti al G.d.L. “Frosinone che Vorrei”, porgiamo cordiali saluti.

Frosinone, 23/07/2012                             Fulvio Pica – Luciano Bracaglia
 

Coordinamento Acqua Pubblica Provinciale FR
e
GdL “FROSINONE che vorrei” formato da:

- Associazione A.G.S.P.A. – Presidente Giovanni Apurinetti
- Associazione ALLEVENTI – Presidente Amedeo Di Salvatore
- Associazione CHEZ NINA – Presidente Vincenzo Bianchi
- Associazione FROSINONE BELLA E BRUTTA – Presidente Luciano Bracaglia
- Associazione FROSINONE 2020 – Presidente Raoul Parlanti
- Associazione PORTA  A PORTA – Presidente Franco De Bellis
- Associazione PRO LOCO CITTA’ DI FROSINONE – Presidente Alfonso Scaccia
- Associazione RIONE GIARDINO  – Spartaco Francati
- Associazione TORNA IN CENTRO – Presidente Marco Capponi
- Cittadinanza Attiva – Nicole Panetta
- Comitato Civico LABORATORIO SCALO – Vincenzo Corsi
- Comitato COLLE COTTORINO – Presidente Dario Martini
- Comitato di Quartiere AMICI DELLA PESCARA –  Bruno Carnevali
- Consulta delle Associazioni – Presidente Francesco Notarcela
- Coordinamento ACQUA PUBBLICA – Fulvio Pica
- Società Operaia di Mutuo Soccorso – Presidente Antonio Di Salvo
- Associazione Colle Cottorino – Madonna della Neve – Presidente Franca Desideri
Coordinamento di Frosinone del Forum Nazionale Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori, referente di zona Luciano Bracaglia. 
Da Ciociaria Oggi del 27/07/2012
Da Ciociaria Oggi del 30/07/2012


Statuto della Consulta delle Associazioni.
Cliccare sul documento per scaricare o stampare il PDF
Cliccare sul documento per scaricare o stampare il PDF

LETTERA APERTA del 05/08/2012 inviata al SINDACO DEL CAPOLUOGO
oltre che ai consiglieri e alla stampa locale
In data 25 luglio il Coordinamento Acqua Pubblica di Frosinone insieme con le associazioni “Frosinone che vorrei”, in relazione alla insostenibile gravità dello stato in cui versa il servizio idrico in conseguenza dell’inaccettabile gestione di ACEA ATO5 S.p.A. che, mentre continua a vessare i cittadini sul piano delle fatturazioni, è, con le sue gravissime inadempienze, l’unica responsabile dell’attuale crisi idrica, ha chiesto un incontro alla S.V. – quale Sindaco del comune capoluogo e componente di diritto della consulta dei sindaci in seno all’Autorità d’Ambito. A conclusione del presidio che si è tenuto in piazza VI Dicembre siamo stati ricevuti dalla Dott.ssa Ministrini alla quale abbiamo sollevato la necessità e l’urgenza di discutere, anche in prospettiva dell’assemblea dei sindaci convocata per lunedì 6 luglio, le problematiche relative al servizio idrico. Con rincrescimento dobbiamo prendere atto che alla data odierna non c’è pervenuto alcun cenno di riscontro e nessuna proposta di incontro. Vogliamo ricordarLe che in data 28 maggio 2008 il consiglio comunale di Frosinone ha votato all’unanimità la delibera proposta da una commissione consiliare, presieduta dall’allora Presidente del Consiglio che cosi valutava l’operato di ACEA ATO5 Spa e proponeva: 1. di dare mandato al Sindaco p.t., con espressa delega, di contestare formalmente, presso gli Organi competenti nei modi e termini convenzionalmente previsti, tutti gli inadempimenti contrattuali relazionati nel presente atto unitamente ad altri eventualmente successivamente rilevati; 2. di dare mandato al Sindaco p.t. a voler proporre, presso gli Organi Competenti e secondo i modi e termini contrattuali e di legge, ogni procedura necessaria tendente alla risoluzione per inadempimento del contratto/convenzione con il gestore 3. dare mandato al Presidente di invitare ad un Consiglio Comunale straordinario ed aperto tutti i Sindaci dei Comuni ricadenti nell’Ambito Territoriale Ottimale Lazio Meridionale n°5 al fine di: a)concordare azioni comuni e congiunte a tutela dei diritti e degli interessi dei cittadini/utenti residente nel medesimo ambito ; b)nell’eventualità della risoluzione del contratto valutare la possibilità della costituzione di consorzi intercomunali per un ritorno alla gestione pubblica del S.I.I. 4. preso atto delle determinazioni adottate dal Garante Regionale del Servizio Idrico Integrato e Presidente della Consulta Regionale Utenti e Consumatori nella riunione tenuta il 7 maggio 2008 in cui il medesimo Organo "esprime una valutazione fortemente negativa" sul metodo di "Pubblicazione di rielaborazione del Piano d’Ambito con rideterminazione della Tariffa a decorrere dal 1 gennaio 2006" ritenendo nel merito "illegittimo applicare retroattivamente aumenti tariffari non comunicati tempestivamente all’utenza", di dare espresso mandato al Sindaco p.t. di formalmente richiedere e/o accertare che detto aumento non sia applicato alle tariffe del S.I.I. nonché, nell’ipotesi che sia in corso di applicazione ovvero già applicato, di adottare tutti i provvedimenti risultanti idonei alla restituzione degli eventuali importi così percepiti da corrispondersi direttamente agli utenti, anche in fattura. Vogliamo sottolineare, inoltre: a) che il 97,46% dei cittadini del Capoluogo che si sono recati alle urne in occasione dei referendum del giugno 2011 hanno votato “SI” per il ritorno della gestione pubblica dell’acqua e si aspettano le azioni coerenti al rispetto dell’esito referendario; b) che la Corte Costituzione ha dichiarato l’illegittimità della privatizzazione dei servizi pubblici locali. In base a questa sentenza i cittadini di Fiuggi hanno potuto riappropriarsi delle loro acque. Nel mentre ribadiamo la richiesta urgente di incontro ci aspettiamo un Suo autorevole intervento coerente con gli atti e le decisioni su richiamati nell’assemblea dei sindaci del 6 c. m. In attesa di conoscere la data e l’ora dell’incontro richiesto La salutiamo distintamente.

  
ASSEMBLEA PUBBLICA

‘CACCIARE ACEA ATO5 S.p.A. SI DEVE E SI PUO’ !!! ORA !!!
- BASTA CON CHI NULLA FA PER ELIMINARE LE PERDITE CHE DA MESI ALIMENTANO VERI E PROPRI FIUMI IN OGNI ANGOLO DI QUESTA PROVINCIA FACENDO AUMENTARE LE BOLLETTE

- BASTA CON CHI  CONTINUA A RISCUOTERE I PROFITTI SUGLI INVESTIMENTI NON FATTI MALGRADO L’ESITO DEL REFERENDUM POPOLARE DEL 2011

- BASTA CON LA PIU’ ASSOLUTA INEFFICIENZA

- BASTA CON IL MANCATO FUNZIONAMENTO DEI DEPURATORI E ROTTURE DEI COLLETTORI FOGNARI CON CONSEGUENZE GRAVISSIME SULLA SALUTE E SULL’AMBIENTE

- BASTA CON LE TARIFFE ILLEGALI E SEMPRE PIU’ CARE

- BASTA CON LE MINACCE DI RIDUZIONE DEL FLUSSO E DI DISTACCO DELL’UTENZA

- BASTA ALL’ARROGANZA DEL GESTORE CHE NON RISPONDE AI RECLAMI DEI CITTADINI

- BASTA CON LA COSIDDETTA “CRISI IDRICA” CAUSATA DALLE INADEMPIENZE DI ACEA ATO5 S.p.A. (non ha realizzato il piano di riduzione delle perdite e la salvaguardia delle fonti)

- BASTA ANCHE CON L’ASSEMBLEA DEI SINDACI CHE NON PRENDE POSIZIONE PER LA DIFESA DEI CITTADINI E DEL TERRITORIO MA CHE PENSA SOLO A SPARTIRE LE POLTRONE NULLA FACENDO PER RIPRISTINARE  DIRITTO, LEGALITA’ e DECENZA

PER DAR CORSO ALLA RISOLUZIONE DEL CONTRATTO CON  ACEA ATO 5 S.p.A.”
PREVISTO DALL’ART. 34 DELLA CONVENZIONE
IL RITORNO ALLA GESTIONE PUBBLICA E’ IMPOSTO DALL’ESITO DEI REFERENDUM
Abbiamo invitato i Sindaci dell’ATO ed il Presidente della Provincia ad una

ASSEMBLEA PUBBLICA

VENERDI’ 26 OTTOBRE ORE 16.00  SALONE DELLA PROVINCIA


I CITTADINI, VESSATI da ACEA ATO5 S.p.A SONO INVITATI A PARTECIPARE

CHIUDERA’ I LAVORI
MARCO BERSANI DEL FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA

COMITATO PROMOTORE
coordinamento acqua pubblica della provincia di Frosinone, consulta delle associazioni, cittadinanzattiva, Frosinone che vorrei: associazione a.g.s.p.a., associazione “alleventi”, associazione “benessere alcalino”, associazione “chez nina”, comitato civico “laboratorio scalo”, comitato “colle cottorino”, comitato di quartiere “amici della pescara”, associazione “colle cottorino – madonna della neve”, associazione “Frosinone bella e brutta”, associazione “Frosinone 2020”, associazione “porta a porta”, associazione “pro loco città di frosinone”, associazione “rione giardino”, associazione “torna in centro”, adolas, coordinamento di Frosinone del forum italiano “salviamo il paesaggio, difendiamo i territori”, società operaia di mutuo soccorso, sportello antiusura bancario, mountain village, associazione città del sole, auser del frusinate, associazione fuochi e Nicole Panetta.

venerdì 20 luglio 2012

- Concerto + cocomero ai giardinetti Scalo...

Bella manifestazione organizzata da Laboratorio Scalo.
Complimenti anche al gruppo musicale
"I TURBOLENTI ROCK'A'BILLY...",
ottimo anche il cocomero.
Una nota personalissima:
- Peccato che i cittadini residenti rispondano poco a certe belle iniziative,  per le quali gli organizzatori dedicano molto del loro prezioso tempo...!!!
Non sanno cosa si son persi...

 Si leggeva nell'invito:

Finalmente Frosinone comincia a vivere !!!
Felici di poter addobbare i prossimi mesi di eventi musicali, grazie al Sindaco N.Ottaviani, Assessore alla Cultura Gianpiero Fabrizi (molto attivi già da subito dopo la loro elezione), all'ass.ni Laboratorio Scalo e Organ Music Club, che dimostrano il contributo reale alla vita culturale della nostra città.
Serata nel pieno segno del divertimento con il famoso gruppo di Rock&Roll che ci farà divertire giovedì 19 luglio in una location particolarmente adatta agli spettacoli, i Giardinetti della Stazione di Frosinone.
Vi aspettiamo tutti con altre iniziative durante la serata e
Vi auguriamo buon divertimento. 
video


mercoledì 18 luglio 2012

- RISARCIMENTO DI € 2.000 PER ESSERE COSTRETTO A VIVERE NELLO SMOG

LEGGI COME FARE PER ISCRIVERTI AL CODACONS
ENTRO IL 31.07.2012al SOLO COSTO DI 6 EURO!

PER RICHIEDERE IL RISARCIMENTO DI € 2.000,00 PER ESSERE COSTRETTO A VIVERE NELLO SMOG, 
ANCHE SE NON HAI ANCORA SUBITO UN DANNO ALLA SALUTE !!!


Clicca sul link per leggere:
http://www.codacons.it/articoli/italia_sotto_smog_clamorosa_azione_collettiva_del_codacons__248995.html


ADESSO BASTA: VOGLIAMO RESPIRARE ARIA PULITA!!!
L'art. 32 della Costituzione tutela come diritto fondamentale dell'uomo il diritto alla salute, e dunque innanzitutto il diritto di vivere in un ambiente non inquinato!
Per questo il Codacons lancia una clamorosa azione collettiva contro le Regioni, le Province ed i Comuni interessati per:
  • far ottenere a tutti i cittadini, delle predette città, un risarcimento del danno da smog per 2000 euro;

giovedì 12 luglio 2012

- Nuova Piazza in zona Cavoni...

 Il giorno 11 luglio si è tenuto un incontro presso la chiesa di San Paolo Apostolo, tra la curia e l'amministrazione comunale. Erano presenti per il comune, l'assessore Tagliaferri, l'architetto Acanfora, i consiglieri Guglielmi e Tucci. Per la curia c'erano l'ex parroco Don Silvio Chiappini e l'attuale parroco Don Franco, oltre ad alcuni parrocchiani. Sono stato invitato da Tagliaferri a presenziare come rappresentante di associazione per il quartiere Cavoni.
L'incontro è servito a chiarire alcuni aspetti burocratici e tecnici riguardanti la nuova piazza che sarà realizzata dal comune, nel lato sud della chiesa e  la quale si estenderà, dalla nuova costruzione di Via Berna (in via di ultimazione), fino al margine del marciapiedi di Viale Madrid. Abbiamo anche condiviso l'ubicazione di un nuovo distributore dell'acqua in tale area. I lavori, condivisi tra i presenti all'incontro, dovrebbero iniziare nei prossimi giorni. Ottimo segnale di amministrazione partecipata con i cittadini.



In rosso, l'area dove sorgerà la piazza

Sono iniziati i lavori...

Ultimissime dall'assessore ai LL.PP.

Sarà rivista leggermente la perimetrazione della piazza (lieve riduzione per non perdere posti macchina), non si farà in quell'area il campo di calciotto (ubicazione impropria e inadeguata all'ambiente) ma in altro spazio più idoneo, a beneficio di un parco a verde. Cosa dire: grazie assessore...

mercoledì 11 luglio 2012

- LE RESPONSABILITA' di ACEA ATO5

Si sta procedendo ora ad una petizione per un ESPOSTO DENUNCIA contro ACEA ATO5, indirizzato Alla Corte dei Conti, Guardia di Finanza  e Procura della Repubblica. Praticamente, i moduli da utilizzare sono tre per tre firme di ogni cittadino, dei quali, uno alla Corte dei Conti, uno alla Guardia di Finanza  ed uno alla Procura della Repubblica.
I moduli li potete scaricare cliccando qui



LA COPIA sottoscritta da Patrizi, x ricevuta, del documento di trasmissione delle firme incollato sul faldone all'atto della consegna.

RECLAMO TIPO: BOLLETTA ACEA ATO5 
(per assistenza gratuita, vai al Sindacato del Lavoro, SDL, Via Marittima, 225 - FR)




PETIZIONE dei CITTADINI
per la risoluzione del contratto con ACEA ATO5
----\/----
Cliccare sul modello per scaricarlo e stamparlo
Tra le opzioni di stampa, scegliere Orientamento - Orizzontale

PETIZIONE degli AMMINISTRATORI
per la risoluzione del contratto con ACEA ATO5
----\/----
Cliccare sul modello per scaricarlo e stamparlo



LE RESPONSABILITA' di ACEA ATO5:
-Serrone, il sindaco Proietto denuncia l'ACEA ATO5 per interruzione di pubblico servizio;
-Andremo fino in fondo per far valere gli effetti del referendum popolare sul computo tariffario dell’acqua (Iannarilli esposto alla Procura);
-Storie di disagi quotidiani: Colle Romano senz'acqua;
-Fattura emessa in violazione del principio di irretroattività degli atti amministrativi;
...e tante altre inadempienze su disservizi che non sto qui ad elencare ma che tutti conosciamo.
Sapete cosa scrive ACEA ATO5 sulla home page del proprio sito?
Uso responsabile risorsa idrica... sputando un'immensità di prescrizioni e restrizioni. Ma ci rendiamo conto?
Cosa hanno in mente di fare e quali azioni intraprenderanno i nostri primi cittadini della provincia per difendere i nostri diritti e non farci privare di un bene comune quale l'acqua?

Questa è una delle ultimissime dimostrazioni di spreco di acqua da parte di ACEA che continua a bucare Via Cavoni come una gruviera...
video

Come è stata riparata la falla, se ne è aperta una nuova a 100 mt. di distanza. Quella tratta di Via Cavoni è tutta da bonificare... è una gruviera.

video

31/07/12
Perdita da oltre 10 giorni in Via Selva Polledrara prima dell'incrocio con Via V. del Tufo...
 ...segnalata alla Taske Force del comune insieme ad una perdita analoga nel piazzale antistante gli spogliatoi dello stadio Casaleno.

Sindaci pasticcioni...
e perdite in Via Cavoni interminabili 




- LETTERA APERTA AL SINDACO OTTAVIANI da ACQUA PUBBLICA e FROSINONE CHE VORREI - 

In data 25 luglio il Coordinamento Acqua Pubblica di Frosinone insieme con le associazioni “Frosinone che vorrei”, in relazione alla insostenibile gravità dello stato in cui versa il servizio idrico in conseguenza dell’inaccettabile gestione di ACEA ATO5 S.p.A. che, mentre continua a vessare i cittadini sul piano delle fatturazioni, è, con le sue gravissime inadempienze, l’unica responsabile dell’attuale crisi idrica, ha chiesto un incontro alla S.V. – quale Sindaco del comune capoluogo e componente di diritto della consulta dei sindaci in seno all’Autorità d’Ambito. A conclusione del presidio che si è tenuto in piazza VI Dicembre siamo stati ricevuti dalla Dott.ssa Ministrini alla quale abbiamo sollevato la necessità e l’urgenza di discutere, anche in prospettiva dell’assemblea dei sindaci convocata per lunedì 6 luglio, le problematiche relative al servizio idrico. Con rincrescimento dobbiamo prendere atto che alla data odierna non c’è pervenuto alcun cenno di riscontro e nessuna proposta di incontro. Vogliamo ricordarLe che in data 28 maggio 2008 il consiglio comunale di Frosinone ha votato all’unanimità la delibera proposta da una commissione consiliare, presieduta dall’allora Presidente del Consiglio che cosi valutava l’operato di ACEA ATO5 Spa e proponeva: 1. di dare mandato al Sindaco p.t., con espressa delega, di contestare formalmente, presso gli Organi competenti nei modi e termini convenzionalmente previsti, tutti gli inadempimenti contrattuali relazionati nel presente atto unitamente ad altri eventualmente successivamente rilevati; 2. di dare mandato al Sindaco p.t. a voler proporre, presso gli Organi Competenti e secondo i modi e termini contrattuali e di legge, ogni procedura necessaria tendente alla risoluzione per inadempimento del contratto/convenzione con il gestore 3. dare mandato al Presidente di invitare ad un Consiglio Comunale straordinario ed aperto tutti i Sindaci dei Comuni ricadenti nell’Ambito Territoriale Ottimale Lazio Meridiomale n°5 al fine di: a) concordare azioni comuni e congiunte a tutela dei diritti e degli interessi dei cittadini/utenti residente nel medesimo ambito ; b) nell’eventualità della risoluzione del contratto valutare la possibilità della costituzione di consorzi intercomunali per un ritorno alla gestione pubblica del S.I.I. 4. preso atto delle determinazioni adottate dal Garante Regionale del Servizio Idrico Integrato e Presidente della Consulta Regionale Utenti e Consumatori nella riunione tenuta il 7 maggio 2008 in cui il medesimo Organo "esprime una valutazione fortemente negativa" sul metodo di "Pubblicazione di rielaborazione del Piano d’Ambito con rideterminazione della Tariffa a decorrere dal 1 gennaio 2006" ritenendo nel merito "illegittimo applicare retroattivamente aumenti tariffari non comunicati tempestivamente all’utenza", di dare espresso mandato al Sindaco p.t. di formalmente richiedere e/o accertare che detto aumento non sia applicato alle tariffe del S.I.I. nonché, nell’ipotesi che sia in corso di applicazione ovvero già applicato, di adottare tutti i provvedimenti risultanti idonei alla restituzione degli eventuali importi così percepiti da corrispondersi direttamente agli utenti, anche in fattura. Vogliamo sottolineare, inoltre: a) che il 97,46% dei cittadini del Capoluogo che si sono recati alle urne in occasione dei referendum del giugno 2011 hanno votato “SI” per il ritorno della gestione pubblica dell’acqua e si aspettano le azioni coerenti al rispetto dell’esito referendario; b) che la Corte Costituzione ha dichiarato l’illegittimità della privatizzazione dei servizi pubblici locali. In base a questa sentenza i cittadini di Fiuggi hanno potuto riappropriarsi delle loro acque. Nel mentre ribadiamo la richiesta urgente di incontro ci aspettiamo un Suo autorevole intervento coerente con gli atti e le decisioni su richiamati nell’assemblea dei sindaci del 6 c. m. In attesa di conoscere la data e l’ora dell’incontro richiesto. La salutiamo distintamente.

Alcune proteste amplificate dalla stampa locale...




!!! ATTENZIONE !!!
La testimonianza di Otello Martini: - "Dopo diverse telefonate, per avvisarmi che intendevano cambiare il mio contatore e nonostante le mie reiterate contrarietà, un tecnico di ACEA è venuto a casa mia, mi ha citofonato e voleva assolutamente sostituirmelo.
Io mi sono opposto, e allora voleva farmi firmare l'ordine di servizio; ma io mi sono negato anche per questa loro richiesta... chiedendo che mi inviassero una raccomandata, per spiegarmi in maniera concreta i motivi di questa loro decisione, dato che il contatore funziona benissimo!
Lui allora mi ha detto che loro possono decidere di fare questo cambio perchè il contatore è di loro proprietà! Io ho insistito che non è di loro proprietà, perchè quel contatore è esistente più di dieci anni prima che venisse ACEA a rompere le scatole ... e il tizio ha insistito dicendomi che quando è subentrata ACEA ha acquistato i diritti anche su quel contatore. Il battibecco è continuato ulteriormente e per diversi minuti, poi ha telefonato ai suoi superiori avvisandoli che non accettavo e che non volevo firmare nulla. E durante quella telefonata ha affermato che sarebbero ritornati con i Carabinieri, a sostituire il contatore, perché il contatore è comunque di loro proprietà !!!
Poi, mi ha chiesto se poteva leggere il contatore, io ho acconsentito ... ma non aveva la chiave per aprire la bocchetta e mi ha chiesto se gliela potevo andare a prendere ... io a questo punto (dato che non mi stavo più trattenendo dal ridere) ho detto che non l'avevo a portata di mano ... e allora se ne è andato un po incavolato .. ......... Questa è la mia testimonianza!!!


Da Ciociaria Oggi del 31/08/2012

ALLEGATO_GARANTE_SII.pdf
Clicca sull'immagine per leggere il PDF

23/10/2012. Da olòtre 10 giorni c'è questa perdita all'incrocio di Madonna della Neve e nessuno (ACEA ATO5...), si preoccupa di farla riparare... Quanta acqua si dovrà perdere ancora???

S.S. 155 per Fiuggi, altezza semaforo Madonna della Neve
S.S. 155 per Fiuggi, altezza semaforo Madonna della Neve
S.S. 155 per Fiuggi, altezza semaforo Madonna della Neve
S.S. 155 per Fiuggi, altezza semaforo Madonna della Neve
S.S. 155 per Fiuggi, altezza semaforo Madonna della Neve
Qui in Via Cavoni, altezza bomboniere, sono permanenti le perdite non riparate.....


Via Impradessa San Liberatore
Getto continuo in Viale Roma (Foto di Fausta d'Umano)

Rai Tre Buongiorno Regione ha colpito...
In poche ore ACEA ATO5 in azione...
Si stà provvedendo alla risoluzione del guasto che abbiamo segnalato questa mattina. Non so se la redazione sarà sempre così disponibile ma pare sia la strada giusta per risolvere tempestivamente i guasti che fino ad oggi tardavano ad essere riparati...!!!

Di seguito trovate il servizio realizzato da Buon Giorno Regione di Rai Tre
video


Mega perdita in Via Madonna della Neve già segnalata ai Vigili Urbani... 
(05/11/2012)


L'arsenico nell'acqua a Ceccano ha richiamato l'attenzione di Striscia la Notizia
Vedi il servizio: