Frosinone BRUTTA (247) Frosinone BELLA (219) PM10 (65) ACEA ATO5 (50) ANNUNCI IMPORTANTI (37) Terme Romane (32) Ambiente ed inquinamento (28) “RR” - Risolti (24) Il fiume Cosa (21) Sanità (17) Villa Comunale (14) #BASTACEA (12) Frosinone Calcio (11) Frosinone Bella e Brutta (10) Progetto Acqua comune (10) Comunicazioni Ass. FR BeB (8) Proposte (8) Mobilità sostenibile (7) Pedalata Ecologica (7) Piedibus (6) Associazione Medici di Famiglia per l'Ambiente (5) Cavoni 2 (5) FRANE (5) La Radeca (5) La Uespa (5) Raccontando (5) Rotatorie (5) Via Casone (5) Acqua (4) Discarica (4) Piste Ciclabili (4) Salviamo il paesaggio a Frosinone (4) Via Don Minzoni (4) Albero della Pace (3) Chiesa Madonna della Cercia (3) Tombe Allagate (3) WI-FI (3) Alberi (2) CANI (2) Carnevale (2) Cartoline di Frosinone (2) Cavoni (2) Cittadino Volsco (2) Coordinamento Interprovinciale (2) Differenziata (2) GASP (2) I Piloni (2) Multiservizi (2) Registro dei tumori (2) TARI (2) Uiente aculone (2) ARPA LAZIO (1) ASL (1) ASSEMBLEA ASPIRANTI SINDACO (1) AVIS (1) Africa (1) Albo Pretorio Comune Frosinone (1) Alex Zanotelli (1) Auguri (1) Ballarò (1) Bici (1) Biomasse (1) Bookcrossing (1) Buon Natale (1) CODACONS (1) COTRAL (1) Clochard (1) Consigli Comunali (1) Critical mass (1) DOSSIER (1) Decoro Urbano (1) Derby (1) Dissuasori (1) EMERGENZA NEVE (1) FAI - I Luoghi del Cuore: Certosa di Trisulti (1) Farmacia di turno (1) Formaggio (1) Frosinone che vorrei (1) Gioia Spaziani (1) Inceneritori (1) Incontro Associazione (1) Luciano Sperati (1) Marina Arduini (1) Matteo Battisti (1) Morganti (1) Museo (1) Nefandezze (1) Nordic Walking (1) Nuova Piazza M. della Neve (1) Nuovi Ambiti di Bacino (1) Orti (1) PETIZIONE online (1) Pesicidi (1) Petizione (1) Piante anti smog (1) Piante curative (1) Premio Cocco (1) RIFIUTI (1) Raeeporter (1) Recita a Cavoni (1) Riciclo (1) Risarcimento (1) Rischio sismico (1) SIN Valle del Sacco (1) SegnalACI (1) Stadio Benito Stirpe (1) TARES (1) TRUFFE (1) Tecchiena Bella (1) Tensostatico (1) Tesori abbandonati (1) VOTA il BLOG (1) Valerio nel cuore (1) Vittime della strada (1) ambiente (1) amici (1) senzatetto (1)

domenica 30 gennaio 2011

- Testimonianze sulla manifestazione anti COTRAL

Buongiorno Regione di RAI Tre del 23 marzo, si è occupata del Parcheggio COTRAL dello Scalo, intervistandomi telefonicamente.......
video
Ciociaria Oggi del 24/03/2011
Ed eccovi una carellata di pagine di quotidiani e video delle TV che hanno documentato con dignitosa professionalità la manifestazione. Li ringrazio tutti a nome del gruppo 'Frosinone Bella e Brutta', tutte le associazioni, comitati, sponsor che hanno partecipato ma, soprattuto, a nome della cittadinanza. Grazie anche al sindaco ed agli assessori all'ambiente ed alla mobilità che hanno preso impegno, per risolvere il caso entro 15 giorni.

TG Universo da teleuniverso

video

TG di LazioTV

video

TG di ExtraTV
video









Da Il Messaggero di Domenica 30 Gennaio 2011
Il Comune ha preso coscienza che la “servitù autostradale” aumenta nel capoluogo il livello delle polveri sottili. Per questo l’ente locale si è deciso a chiedere alla società Autostrade di “intubare” - così come è già stato fatto lungo numerosi tratti autostradali che attraversano i centri abitati, come a Bologna o a Firenze. Sotto ai riflettori il tratto di strada più vicino alle abitazioni di Corso Lazio con l’obiettivo di ridurre l’inquinamento acustico e limitare l’espandersi delle polveri sottili prodotte dalle auto in transito circoscrivendole il più possibile sulla sede stradale. Ma si punta pure a coordinare le domeniche ecologiche con gli altri centri limitrofi al capoluogo per ottenere un’azione più forte nella lotta contro lo smog. Ovvero ripetere quanto avvenuto casualmente domenica scorsa con il blocco contemporaneo a Frosinone e a Ceccano in modo sistematico. Ma gli abitanti dello Scalo sembra dovranno rinunciare alla variante Casilina sud (il tratto che da Corso Lazio dovrebbe congiungersi con via Saragat). «La Regione - spiega Michele Marini - ha stanziato, solo sulla carta, cinque milioni di euro. Ne servirebbero per completare altri 3».
Gia.Rus


Anche RETUVASA, si è interessata alla manifestazione
http://retuvasars.blogspot.com/2011/01/rassegna-stampa-retuvasa-290111-in.html

Azioni e reazioni all'indomani della protesta


Video realizzato da Fabio Bracaglia

video

Sequenza di foto realizzate da Luciano Bracaglia





Dichiarazioni di: Sindaco Marini ed ass.ri Ciotoli e Raffa.
 Serie di 6 video di Amanda Altobelli
video

video
 
video

video

video

video



dal quotidiano La Provincia di Frosinone

Dopo la manifestazione di protesta al quartiere Scalo di Frosinone contro gli elevati tassi di inquinamento dell'aria e per lo spostamento dei bus del servizio extraurbano, anche l'associazione "L'Impegno" prende posizione sull'argomento

Dopo la manifestazione di protesta al quartiere Scalo di Frosinone contro gli elevati tassi di inquinamento dell'aria e per lo spostamento dei bus del servizio extraurbano, anche l'associazione "L'Impegno" prende posizione sull'argomento. In una nota il presidente Aldo Mattia scrive: «Solo a causa della forte influenza non ho potuto essere presente alla manifestazione indetta al quartiere Scalo ma sono molto contento dell'esito positivo in termini di attenzione e partecipazione che si sono registrati nei confronti dell'associazione "Frosinone bella e brutta" che ha inteso organizzare l'iniziativa. La situazione del piazzale della stazione e della zona dello Scalo deve fare riflettere - ha argomentato Mattia - credo siano maturi tempi e condizioni per scongiurare che continui a permanere, proprio nei pressi della centralina dell'Arpa che rileva lo smog in città, la permanenza dei pullman del Cotral che spesso sembra restino a motori accessi per far caricare i propri compressori. Come associazione non possiamo che ringraziare gli organizzatori con i quali intendiamo anche avere una proficua collaborazione per la reciproca missione di migliorare la situazione nella città capoluogo in vari ambiti come quello appunto dell'inquinamento. Mi auguro - ha concluso Mattia - che la presenza e le parole del sindaco e dell'assessore alla mobilità del comune di Frosinone, rappresentino la premessa di una lavoro di squadra e di sinergia con la quale compiere tutti i passi necessari al fine di far invertire una rotta che da anni porta a degrado ed inquinamento in una delle zone più belle della città. Ancora una volta parte dai cittadini una segnalazione ma questa volta trova risposte e consenso. Il tempo della retorica è finito, ora servono i fatti».
31/01/2011

Sequenza di foto realizzate da Fausta D'Umano



Qui Sette del 04/02/2011
Le dichiarazioni rilasciate alla stampa, da parte di alcuni autisti del COTRAL, devono servire quale deterrente e prova inconfutabile, per l'emissione dell'ordinanza di sgombero dal parcheggio dello Scalo e dal centro urbano che l'amministrazione comunale si stà apprestando ad emettere.
Il Tempo del 06 febbraio (Franca Roma)


Wikireport del 6 febbraio





COMUNE di FROSINONE: COMUNICATO STAMPA del 20/01/2015

La giunta comunale di Frosinone ha approvato il nuovo assetto del trasporto pubblico locale, che costituisce un'autentica rivoluzione nel sistema della viabilità urbana e nella cura della qualità dell'aria. In occasione della proroga al gestore del servizio, infatti, l'assessore Francesco Trina e il dirigente Antonio Loreto hanno illustrato al tavolo tecnico le innovazioni fortemente volute dal sindaco Nicola Ottaviani. In particolare, entro il prossimo giugno, circoleranno in città soltanto automezzi del trasporto pubblico con caratteristiche Euro 5, Euro 6, a batteria o a metano, con un parco di automezzi vicino alle 23 unità. In prossimità della delegazione dello scalo e del palazzo Sif, ove attualmente si trova l'agenzia delle entrate, verrà realizzato un centro di scambio tra il trasporto pubblico locale e quello extraurbano del Cotral, eliminando la concentrazione degli autobus da piazzale Kambo dove è collocata la centralina dell'Arpa. Sempre entro il mese di giugno, dunque, saranno costruite le strutture di copertura per permettere agli utenti di stazionare nella nuova area intermodale, mentre in città verranno collocate 15 paline digitali per informare l'utenza sui tempi di arrivo dei singoli mezzi pubblici. 《Attraverso un lavoro attento dell'assessorato e della struttura tecnica - ha dichiarato il sindaco Nicola Ottaviani - contiamo di raggiungere, nei prossimi mesi, due obiettivi che la città attende da molto tempo. Innanzitutto, l'introduzione di automezzi per il trasporto locale, tutti a basso impatto di emissione, allo scopo di fronteggiare il tasso di inquinamento di PM 10 e di polveri sottili nel capoluogo, anche grazie alla chiusura e alla delocalizzazione del deposito Cotral che ancora insiste dentro piazzale Kambo. Inoltre, con l'individuazione del centro di scambio tra il trasporto pubblico locale e quello extraurbano, nella zona Sif, a ridosso della Monti Lepini, avremo la possibilità di ridurre notevolmente la presenza di autobus inquinanti all'interno del perimetro urbano. In questo contesto si inserisce la riqualificazione del quartiere scalo, attraverso la costruzione di una piazza in cui il posto delle auto e degli autobus verrà preso dai pedoni e dalle famiglie, che potranno vivere la dimensione di uno spazio urbano finalmente adeguato ai migliori standard della qualità della vita》.


mercoledì 26 gennaio 2011

- Degrado in Via Mola Vecchia

Ricevo da Carlo Pascucci e pubblico:
"Frosinone: via mola vecchia ,tra il palazzo di recente costruzione e la strada c'è un spiazzo completamente abbandonato: rifiuti, erbacce, buche, fango ecc. Ma forse è terra di nessuno?????!!!!!! E' indecoroso e vergognoso che da anni, da quando hanno terminato la costruzione del palazzo, questa spazio versi in quello stato! Ho notato... che... è quasi una regola che si ripete.... !!! Sono infatti molte le lottizzazioni edilizie terminate in varie zone della città dove restano sempre delle aree, adiacenti alla strada che non vengono rifinite dai costruttori che spesso vi lasciano anche materiali di risulta. Non parliamo poi delle aree verdi !!!! Qualche accenno di aiuola non rifinita con un pò d'erbacce quando va bene...... !!!! Ma allora mi domando...... quando vengono assegnati i lotti gli uffici addetti si dimenticano sempre gli ultimi metri che si congiungono alla strada????????"
Ho avuto indicazioni da un tecnico del Uff. Urbanistica, il quale mi ha riferito che sono in attesa di entrare in possesso dell'area che gli dovrà essere ceduta dall'immobiliare COSAC, di Via Mola Vecchia.
Luciano Bracaglia

lunedì 17 gennaio 2011

- Moduli petizioni per mandare "Via il COTRAL dallo Scalo" e per chiedere il "Reparto di chirurgia cardiovascolare all'Ospedale Spaziani e..."

Per collaborare alla raccolta firme, è sufficiente cliccare nei links sul lato di ogni immagine. e premere l'icona stampante della pagina esterna che si aprirà. Stampate e fate fotocopie per tutti quelli che conoscete. Unito ai moduli associate il volantino illustrativo, da tagliare e distribuire, (sono 2 per pagina).
I moduli completi di firme, dovranno essere consegnati agli addetti, i sabato e domenica, nel gazebo posizionato davanti la Chiesa Sacra Famiglia.




Nel nuovo Ospedale di Frosinone, si chiede che:
- sia potenziato il servizio di Emodinamica 24 ore su 24
- sia attivato il servizio di chirurgia cardiovascolare
- siano rese efficienti le UTIC (Unità di Terapia Intensiva Coronarica)
- sia ristrutturata la UOC di Riabilitazione della ASL.
FERMIAMO GLI SPRECHI PER SALVARE LA VITA

Locandina degli eventi sul PM10 allo scalo


mercoledì 12 gennaio 2011

- Nuova vetrina sul blog "FR B&B" in Via A. Moro

 Grazie al Dr. Pascucci per averci concesso di dare visibilità dei contenuti del blog, sulla propria vetrina. Viva la libera informazione.

domenica 9 gennaio 2011

- Provvedimento per il risanamento della qualità dell'aria.

Sono stato invitato dall'assessore Raffa, all'incontro del 7 gennaio con i rappresentanti del CIDEC (Bottini A. e Pietrobono A.R.), Legambiente (Setale A. e Dumano F.), WWF (Copiz R.), commissione sicurezza della polizia municipale, (consigliere Smania F.) e (Cristofaro A.), per Frosinone Bella e Brutta (il sottoscritto) e, Fausta Dumano, sui provvedimenti da prevedere e condividere nell'ordinanza per il 2011 .
Per non dilungarmi in particolari che potrebbero annoiare i lettori, mi limito a citare alcune delle proposte che abbiamo rivolto agli amministratori Raffa, Ferracci e Nané che se non saranno integrati nel provvedimento, grossomoto accettato in quasi tutti i suoi punti, a poco servirà il provvedimento, ai fini della riduzione del PM10.
Su buona parte delle nostre richieste, non hanno potuto promettere impegni poiché mancavano gli assessori di riferimento, anche se erano stati regolarmente invitati; riferiranno, comunque, agli stessi.
Proposte:
- "VIA il PARCHEGGIO COTRAL dallo SCALO"  http://frosinonebellaebrutta.blogspot.com/2011/01/parcheggio-cotral-allo-scalo-e-pm10.html
- in deroga alle prescrizioni che saranno previste nell'ordinanza, si è chiesto di prevedere una fascia oraria per far circolare i pensionati in possesso di auto ante '99;
- si è proposto di chiedere alla regione e provincia, di far applicare l'ordinanza anche a livello regionale e provinciale perché é penalizzante per i commercianti locali, limitare il traffico in città, mentre poi, i centri commerciali, fuori dalle zone interdette, sono raggiungibili;
- chiedere alla Soc. Autostrade, di dare un contributo al comune, per installare pannelli di protezione dagli inquinanti,  tra l'autosole ed il quartiere di C.so Lazio;
- nelle 4 aree destinate a parcheggio, deve essere sempre attivo il servizio di navetta con mezzi ecologici;
- nelle giornate di limitazione della circolazione veicolare (punti 1, 2, 3, 4 e 5), si devono effettuare rigidi controlli avvalendosi, "se possibile", (in considerazione delle carenze di organico dei Vigili Urbani), della Protezione Civile od altri soggetti idonei che si limiterebbero a segnalare al comando, gli automobilisti inadempienti;
- per lo spegnimento dei motori previsto al punto 5, a e b, si è chiesto di specificare "anche per mezzi GEAF e COTRAL";
- si è altresì proposto di eliminare, al più presto, tutti i semafori esistenti, sostituendoli con piccole rotatorie (come in Via Piave), fluidificano il traffico riducendo l'inquinamento;
- promuovere il gonfiaggio dei pneumatici, avvalendosi della collaborazione di gommisti e distributori di carburante, infatti, se non sono tenuti a regolare pressione, in frenata, producono PM10;
- installare dei cordoli che dividano le due careggiate in prossimità dei punti dove si effettua "parcheggio selvaggio", in Via Don Minzoni e via P. Mascagni, (gia ansitempo proposto con disegno apposito, all'assessore Ciotoli con promessa di sperimentazione provvisoria ma mai realizzata). Serve a far scorrere il traffico evitando lunghi incolonnamenti ed aumento degli inquinanti;
- incentivare l'utilizzo delle bici accelerando l'adozione di piste ciclabili e "bike scharing" (GRATIS). Fare una campagna di sensibilizzazione verso i cittadini per preferire bici e mezzi pubblici in alternativa all'automobile;
- richiedere uno studio specifico sulla conformazione del del territorio che tanto ci penalizza.
Informazioni, di nuove scelte, riferite da Raffa:
- sono previste, a breve, 4 postazioni con 10 bici per postazione, allo Scalo, ascensore inclinato, villa comunale e Madonna della Neve;
- ripartono, a giorni, i controlli sulla conformità "bollino verde", delle caldaie per riscaldamento;
- è stato approvato il nuovo PGT (Piano Generale del Traffico;
- continuano i lavaggi delle strade adiacenti la centralina di rilevamento di Via Puccini;
- è stata fatta richiesta, ad ARPA Lazio, per aumentare le centraline di rilevamento (anche mobili);
- è stato stipulato un accordo con l'Università di Cassino, per procedere ad un'indagine conoscitiva, sulla salute dei bambini, (probabili danni da inquinamento), in varie scuole di Frosinone;
- saranno previste agevolazioni, con contributo economico del comune e della regione, per la trasformazione delle auto a benzina in GPL e metano.
Ci auguriamo che quanto su espresso, si concretizzi al più presto e si possa beneficiare di una reale e significativa riduzione dei superamenti di PM10. Intanto, il 28/01/2011 alle ore 17.00 (luogo da confermare), si terrà un forum con tutte le associazioni ambientaliste e sabato 29, un "Flsch Mob", in piazza della stazione (i particolari saranno dettagliati con apposito post sul blog e su Facebook).
Luciano Bracaglia

 Di seguito, alcune foto dell'incontro:




sabato 8 gennaio 2011

- Befana ai Cavoni

La Befana è scesa sulla casetta dei pensionati ai Cavoni, per la gioia dei bambini che hanno ricevuto un pacco dono grazie alla bella iniziativa del comitato di quartiere "Insieme per Cavoni".
Inoltre, sono stati premiati anche i grandi che hanno realizzato il Presepe in concorso.
Alla premiazione, erano presenti il Sindaco Michele Marili e il Parroco della Chiesa San Paolo Apostolo, Don Silvio Chiappini, oltre al blog "Frosinone Bella e Brutta" che ha immortalato le piacevoli fasi del gradito evento, annoverandolo tra le cose "BELLE" di Frosinone. Il tutto si è concluso con una fetta di panettore e pandoro, innaffiati da un gradevole spumantino, con il quale si è brindato al Nuovo Anno.
video

- RARI ma non soli

Giornata di sensibilizzazione sulle malattie rare, presentata da Raccontando ed Edicolé, in ricordo di Fosca.
Ci saranno ospiti d'eccezione.
LE FOTO DELLA GIORNATA DI SENSIBILIZZAZIONE, LE TROVATE quì:

giovedì 6 gennaio 2011

- Parcheggio COTRAL allo Scalo e PM10...alle stelle

Nell'anno 2010, nella centralina di rilevamento dei dati della qualità dell'aria, di ARPA LAZIO, ubicata a Frosinone Scalo, sono stati registrati ben 108 superamenti dei valori del limite massimo consentito, di PM10.
Per conoscere gli effetti nocivi che si possono manifestare sulla salute umana, vi invito a visitare questa pagina, sul sito di ARPA LAZIO
Il parcheggio degli autobus del servizio extraurbano del COTRAL, allo Scalo, (documentato nel presente video), è ubicato ad un centinaio di metri dalla centralina di rilevamento sopra descritta.
Una buona parte del parco autobus che arriva, staziona e riparte in tale parcheggio, è composto da vecchi automezzi che, per scaldare i motori e ricaricare i compressori, prima della partenza, vengono tenuti in moto per lunghi ed inspiegabili periodi. Tale attività che si protrae per diverse ore del giorno e per un consistente numero di automezzi, a mio modesto parere, produce enormi quantità di inquinanti che contribuiscono notevolmente, ai superamenti dei valori di PM10.
Considerando che tale parcheggio si trova in pieno centro abitato e che il modo improprio con il quale viene utilizzato, potrebbe creare seri danni alla salute degli abitanti dello Scalo e dell’intera città, se ne chiede il trasferimento in zona di periferia, a bassa densità abitativa, (come ad esempio nel deposito di proprietà COTRAL di Via Fontana del Melo), utilizzando lo Scalo solo come punto di passaggio, per la salita e la discesa dei passeggeri. Gli organi preposti, controllino.

ALCUNI INTERVENTI DELLA STAMPA LOCALE SULL'ARGOMENTO

Il Messaggero del 05/01/2011

"........Da questo mese, passate le feste, si attendono novità in linea con il Piano regionale di risanamento della qualità dell'aria: l'isola pedonale in via Aldo Moro tutte le domeniche; l'attuazione del già approvato Piano urbano del traffico; l'attesa revisione del trasporto pubblico locale, che prevede l'esclusione dei bus dalla cinta urbana; ancora domeniche ecologiche; targhe alterne per due giorni a settimana e cinque giorni di stop per i veicoli Euro 1; l'assessorato comunale all'Ambiente ha anche richiesto all'Arpa Lazio l'installazione di nuove centraline di rilevamento. Intanto, per il prossimo *14 gennaio *(errata corrige: leggasi 28 gennaio) è in programma un Forum sulle Pm10 organizzato dal gruppo «Frosinone Bella & Brutta», con l'obiettivo di stilare un elenco di proposte concrete anti-inquinamento da presentare al sindaco Marini. In primis c'è la richiesta di spostamento in un'area periferica del parcheggio degli autobus, attualmente nella zona della stazione (a venti metri dalla centralina di rilevamento), dove i pullman sono tenuti costantemente in moto per ricaricare i compressori e scaldare i motori." 

"Il Messaggero" del 09/01/2011

"Il Tempo" del 09/01/2011

Molti mezzi Cotral stazionano a motore acceso nei pressi del rilevatore. Dai cittadini lenzuola alle finestre per protesta
Nella calza le polveri sottili
Smog da bollino nero il giorno dell'Epifania.
"Colpa anche del deposito dei bus"
Franca Roma FROSINONE Polveri sottili alle stelle anche nel giorno dell'Epifania e in quelli seguenti.

Il capoluogo ha toccato quota 170 (sul limite di 50 ug/mc) allo Scalo e 88 in viale Mazzini; seguito da Ceccano con 151, Cassino con 136, Ferentino con 94 e Alatri con 73. Livelli da bollino nero che non accennano a diminuire e che, anzi, nel caso di Frosinone sono quasi raddoppiati rispetto ai primissimi giorni dell'anno (90 e 54 ug/mc rilevati rispettivamente dalle centraline dello Scalo e di via Mazzini). Nell'ultimo bollettino dell'Arpa Lazio, la situazione dell'aria nella nostra provincia è addirittura peggiorata: allo Scalo le Pm 10 sono salite a quota 175, la centralina di via Mazzini è rimasta su 88, a Ceccano Pm10 arrivate a quota 180 e 157 a Cassino, stazionario Ferentino con 94, in salita anche Alatri con 85. Il gruppo «Frosinone Bella & Brutta» intanto, continua la guerra alle Pm10, in primis cavalcando la battaglia per lo spostamento del parcheggio degli autobus del servizio extraurbano dallo Scalo alla periferia della città. Un obiettivo per il quale il fondatore del gruppo, Luciano Bracaglia, sta già organizzando una singolare forma di protesta: appendere lenzuola e teli bianchi ai balconi e alle finestre delle case del quartiere, con scritte in cui si inviterà il gestore a trasferirsi altrove. La manifestazione è prevista per fine mese, preceduta da un Forum ad hoc sulle polveri sottili, in cui sarà stilato un elenco di proposte concrete anti-smog da presentare al sindaco Marini. Il parcheggio si trova a un centinaio di metri di distanza dalla centralina di rilevamento dello Scalo, che nell'anno appena passato ha rilevato ben 108 sforamenti della soglia-limite di polveri sottili. A rinforzo della propria causa, il gruppo ha anche realizzato un video, poi pubblicato sul blog dell'associazione, in cui si documenta la situazione che i residenti vivono quotidianamente. «Buona parte del parco autobus che arriva, staziona e riparte nel parcheggio – spiega Bracaglia - è composto da vecchi automezzi che, per scaldare i motori e ricaricare i compressori, prima della partenza vengono tenuti in moto per lunghi periodi. Tale attività, che si protrae per diverse ore del giorno e per un consistente numero di automezzi, produce enormi quantità di inquinanti che contribuiscono notevolmente al superamento dei valori di Pm10. Considerando che il parcheggio si trova in pieno centro abitato e che il modo improprio con il quale viene utilizzato potrebbe creare seri danni alla salute dei residenti dello Scalo e dell'intera città, se ne chiede il trasferimento in una zona di periferia, a bassa densità abitativa, ad esempio nel deposito di proprietà del gestore, in via Fontana del Melo, utilizzando lo Scalo solo come punto di passaggio per la salita e la discesa dei passeggeri». Da qui l'invito dell'associazione affinché gli organi preposti facciano gli opportuni controlli.
"Il Punto a Mezzogiorno" del 09/01/2011


"La Provincia" del 09/01/2011

  
Ciociaria Oggi del 9 gennaio


WikiReport del 9 gennaio



Ciociaria Oggi del 12 gennaio


Lettera aperta di una abitante dello Scalo

Gentile signor Luciano,
La mail che ha inviato all'indirizzo cmq@provincia.fr.itè arrivata all'ufficio Comunicazione della Provincia di Frosinone. Io sono una dipendente della Provincia e lavoro proprio nell'ufficio Comunicazione dell'Ente.
Mi chiamo Marianna Giorgi e abito a Frosinone, in via Giacomo Puccini da circa 35 anni. Casa mia è vicinissima al deposito del COTRAL , tant'è che si vede anche nel filmato che Lei ha girato. Abito sul negozio di tabacchi che si trova proprio in via Puccini, alla fine del tunnel che collega Corso Lazio con questa strada dal nome tanto artistico e musicale ma, in realtà, resa dagli amministratori di Frosinone una delle più trafficate e inquinate d'Italia.
La ringrazio per la sensibilità e l'impegno civico che ha dimostrato girando quel filmato, la sua iniziativa è molto importante per noi che abitiamo in quella zona. Sono anni che sopportiamo traffico, smog e polveri sottili in quantità industriale. Quando mi sono sposata e sono venuta ad abitare qui, nel piazzale dove adesso c'è il parcheggio delle auto dei pendolari c'era un piazzale non ancora asfaltato, polveroso e pieno di buche che veniva utilizzato dal COTRAL come deposito dei pullman. Successivamente è stato asfaltato e il numero dei pullman parcheggiati è aumentato sempre più, il piazzale è diventato insufficiente, tant'è che il deposito è stato spostato in via Fontana del Melo.
Quando avevo i bambini piccoli ho scritto una serie di lettere all'allora Sindaco di Frosinone per chiedere lo spostamento del deposito del COTRAL che ci rendeva la vita impossibile. Scrissi anche al Messaggero, che pubblicò la lettera ma la cosa non ebbe alcun seguito. Il problema più grande per noi non era solo l'inquinamento dell'aria ma anche il rumore che facevano i pullman di notte quando accendevano i motori e poi acceleravano per un tempo infinito. All'incirca alle tre di notte qualcuno metteva in moto tutti i pullman parcheggiati nel deposito e poi si addormentava. Mano mano che arrivavano gli autisti trovavano i mezzi già caldi e partivano. Gli ultimi pullman partivano alle sette e trenta del mattino, ed erano in moto dalle tre di notte. Non sto dicendo sciocchezze, lo abbiamo verificato tante di quelle volte poiché la notte, alle tre, ci svegliavamo quando accendevano i motori e non riuscivamo più a prendere sonno, sia per il rumore dei pullman in moto, sia per l'aria pesante, carica di smog che entrava in casa nonostante ci fossero tutte le finestre chiuse. Abbiamo dovuto cambiare gli infissi e mettere quelli di alluminio con i doppi vetri. La situazione è diventata più sopportabile, abbiamo ripreso a dormire.
Ricordo che una notte mio marito, che tra l'altro lei dovrebbe conoscere, Mario Campioni, sfinito dalla stanchezza accumulata per le troppe notti insonni che passavamo, uscì di casa e piuttosto arrabbiato si recò nel deposito del COTRAL per chiedere spiegazioni su quello che accadeva lì ogni notte. C'erano già molti pullman in moto e dentro uno di questi pullman un signore dormiva allungato sui sedili. Mario svegliò l'autista e gli chiese perché tutti quei pullman erano in moto contemporaneamente e come mai rimanevano così tutta la notte fino alle sette e trenta del mattino. L'autista disse che i motori dei pullman dovevano essere ben caldi altrimenti i mezzi non frenavano e, quindi, dovevano essere accesi in anticipo. Seguì una discussione poiché mio marito chiese allo stesso autista come mai una parte dei pullman rimanevano con il motore acceso fino alle sette e trenta del mattino, e cioè quattro ore e mezzo per scaldare i motori...!! Naturalmente l'autista rispose che non doveva dare spiegazioni a uno sconosciuto. Successivamente mio marito provò anche a parlare con i responsabili del COTRAL , spiegò i nostri disagi, ma non ottenne nulla.
Ad un certo punto ci siamo arresi. Abbiamo provato a cercare casa in una zona più vivibile ma non è stato facile. Nel frattempo il deposito, grazie al cielo, è stato spostato in via Fontana del Melo, i figli sono cresciuti e sono andati ad abitare a Roma. Noi lavoriamo e per fortuna siamo fuori quasi tutto il giorno. Quando torniamo a casa ricomincia l'angoscia: l'aria pesante, il rumore del traffico, i pullman che disturbano sia quando accendono e scaldano i motori nel parcheggio, sia quando poi passano sotto casa, gran parte delle volte VUOTI , non capisco come mai.
Sono costretta ad aprire le finestre che non danno sulla strada e solo in alcuni orari in cui c'è poco traffico. L'estate poi è un vero incubo: non si riesce a dormire nè con le finestre chiuse poichè si soffoca di caldo, nè con le finestre aperte perchè si soffoca di smog e il rumore impedisce di prendere sonno. Abbiamo dovuto condizionare le stanze e dormire con le finestre chiuse.
La qualità della vita in via Giacomo Puccini è davvero pessima!!
Io credo che finchè non sposteranno la stazione ferroviaria in un'altra zona, la situazione non cambierà. Non si può continuare ad incanalare tutto il traffico di mezzi pesanti e utilitarie che deriva dalla stazione ferroviaria in una zona abitata come quella a ridosso di via Puccini e avanti, fino ad arrivare al Campo sportivo e fino a De Mattheis.
La mia speranza è che si realizzi il progetto di costruire una nuova stazione ferroviaria fuori dal centro abitato, ma ho paura che non riusciremo a vederla...
Mi scusi se mi sono dilungata troppo ma non può immaginare quanto disagio abbiamo dovuto sopportare e ancora sopportiamo per il deposito del COTRAL e per il traffico che c'è in via Giacomo Puccini.
Siamo a disposizione per qualsiasi iniziativa che possa portare a conoscenza la difficile situazione in cui ci troviamo.
Grazie per tutto quello che ha fatto e per quello che vorrà ancora fare per risolvere questo terribile problema.
Le chiedo di tenermi informata sulle iniziative che avete intenzione di intraprendere e sarò lieta di conoscerla personalmente non appena capiterà l'occasione.
Cordiali saluti
Marianna Giorgi


Il Messaggero del 17/01/2011
Ritengo sia doveroso un chiarimento, in merito alle manifestazioni del 28 e 29 gennaio, organizzate dal gruppo del blog "FR B&B", sull'inquinamento allo Scalo, a seguito del video servizio realizzato sul parcheggio CO.TRA.L. e pubblicato sul blog,
Per condividere le misure necessarie all'abbattimento del PM10 allo Scalo, insieme all'assessore Raffa, abbiamo proposto, al presidente Nazionale di Agenda 21 (Avv. Mario Di Sora), di organizzare un forum sul tema, al quale invitare tutte le associazioni ambientaliste locali ed è stato programmato per il prossimo 28 gennaio, nei locali del museo del bambino in corso della Repubblica..
Inoltre, si è ritenuto utile dar seguito all'evento, prevedendo, per il giorno successivo, sabato 29, alle 11.00, una manifestazione di sensibilizzazione a piazza Kambo, per accelerare il processo di spostamento dei mezzi extraurbani del COTRAL, al difuori dal centro abitato, come sarà previsto da apposite disposizioni regionali.
Nell'incontro di venerdì scorso, si è programmata anche una petizione sul tema per:
- "Lo spostamento del parcheggio CO.TRA.L. fuori del centro abitato"
- "L'istituzione del biglietto integrato Geaf - CO.TRA.L."
- "Salvaguardare la salute tua e dei tuoi figli.
Affinché le due manifestazioni assumessero il valore ed il risalto necessari, abbiamo chiesto la collaborazione di Legambiente, WWF, Società Operaia di Mutuo Soccorso, Consulta delle Associazioni ed i Comitati dei quartieri. Li ringraziamo, calorosamente per non essersi sottratti a queste importanti e necessarie prese di posizione. Infatti, tutti insieme, porteremo avanti questa battaglia, con la speranza che la salvaguardia della salute dei cittadini trionfi. Per questa disponibilità che ci hanno concesso, approfittiamo per ringraziarli tutti.
Inoltre, siamo stati sponsorizzati da Winner Sport che offrirà le tutine in carta e mascherine bianche per la manifestazione del 29. GRAZIE
Luciano Bracaglia

e.... non finisce quì.... continuano ed aumentano le iniziative in città. Anche Legambiente si unisce alla nostra battaglia, oltre a WWF, associazioni ecologiste e comitati di quartiere:

Gia avevamo sollevato il problema, nel lontano novembre 2009, a tutti gli organi istituzionali e con il blog
vedi qui:

Vi invito a leggere i commenti riportati in calce al post stesso.


LOCANDINA DELLA MANIFESTAZIONE

Il Messaggero del 19 gennaio


Il Punto a Mezzogiorno del 19 gennaio
IL GRUPPO BLOG "FROSINONE BELLA & BRUTTA", SI SENTE FORTEMENTE INORGOGLITO E SODDISFATTO, PER LE INIZIATIVE MESSE IN CAMPO SULL'INQUINAMENTO ALLO SCALO E PER IL GRANDE SOSTEGNO E CONTRIBUTI CHE IL SINDACO ED AMMINISTRATORI, REGIONE, FORZE POLITICHE DI OPPOSIZIONE, ASSOCIAZIONI, AMBIENTALISTI, COMMERCIANTI E COMITATI DI QUARTIERE, CI STANNO DIMOSTRANDO, ANCHE ATTRAVERSO COMUNICATI STAMPA CONTINUI.
GRAZIE A TUTTI.

Evento della manifestazione del 29 gennaio su Facebook

Ciociaria Oggi del 21 gennaio


Anche la RAI, nella trasmissione Ambienteitalia del 22 gennaio, si è interessata al blog e nello specifico al parcheggio COTRAL dello Scalo, per il quale chiediamo l'allontanamento.
Ecco il video:
video

Il Tempo di Frosinone 22/01/2011

Dall'inizio dell'anno per la centralina dello Scalo non c'è stato un solo giorno sotto i limiti consentiti di Pm10

Una nube di polemiche sulla città
Smog «Frosinone bella & brutta» insiste per spostare il capolinea Cotral

Dall'inizio dell'anno, per la centralina installata nel quartiere dello Scalo non c'è stato un solo giorno sotto i limiti consentiti di Pm10. L'ultimo bollettino dell'Arpa Lazio, a fronte di un limite di tolleranza di 50 ug/m3, ne ha fatti registrare 188 allo Scalo (con venti giorni di sforamento) e 140 in viale Mazzini (15 giorni di sforamento). Una situazione allarmante che spinge ancora di più il gruppo «Frosinone bella & brutta» a portare avanti la battaglia per far spostare il capolinea del Cotral dal piazzale della stazione. «Il nostro gruppo – ha spiegato il referente, Luciano Bracaglia – si sente fortemente inorgoglito e soddisfatto per le iniziative messe in campo sull'inquinamento allo Scalo e per il grande sostegno e il contributo che sindaco e amministratori, Regione, forze politiche d'opposizione, associazioni, ambientalisti, commercianti e comitati di quartiere ci stanno dimostrando. Ci auguriamo che alla manifestazione del 29 gennaio, a partire dalle 11 allo Scalo, ci sia la partecipazione di tutti». All'evento intitolato «Via il Cotral dallo Scalo avvelenato dalle polveri sottili», hanno già aderito Wwf, Legambiente, Consulta delle associazioni, Società operaia di mutuo soccorso, la Consulta delle associazioni e i comitati di quartiere. La manifestazione si terrà in piazzale Kambo e avrà le caratteristiche del Flash mob, con i partecipanti che indosseranno mascherine e tute di carta. Prima ancora, però, venerdì 28 gennaio, è in programma il «Forum sull'inquinamento a Frosinone» al Museo del bambino, sotto i portici di Corso della Repubblica. In attesa degli eventi di sensibilizzazione e protesta previsti a fine mese, l'attività del gruppo prosegue anche sul web con la petizione on line per mandare i bus via dallo Scalo. «I moduli completi di firme – spiegano i membri del gruppo – dovranno essere consegnati agli addetti il sabato e la domenica, nel gazebo posizionato nel quartiere, davanti alla chiesa della Sacra Famiglia». L'assessore all'Ambiente Raffa e l'assessore alla Mobilità Ciotoli, stanno mettendo in campo diverse iniziative per contrastare l'inquinamento, ma come ha ricordato anche il consigliere d'opposizione Mastrangeli, «dai buoni propositi si tratta di passare nel più breve tempo possibile ai fatti concreti per restituire la piazza alla città e per migliorare la qualità dell'aria in un quartiere che da anni è soffocato dallo smog». Un segnale positivo è arrivato anche dalla Regione Lazio, che ha deciso di predisporre misure ad hoc per indurre i mezzi del servizio di trasporto pubblico a circolare all'esterno delle aree urbane. 

Franca Roma

 

Grazzie anche alla collaborazione di
"LABORATORIO SCALO"
CHE CONDIVIDE L'ALLONTANAMENTO DEL COTRAL


Grazie a Claudio Martino per aver messo a disposizione la videointervista di LazioTV del 27/01/2011




Cresce l'attenzione dei media alla vigilia della manifestazione


Video intervista de "La TV in cucina di Ecodellarete"




Il Messaggero del 29/01/2011 


Ciociaria Oggi del 29/01/2011


Il Tempo del 29/01/2011

La Gazzetta Lazio m29/01/2011


Entra in questo post per vedere le testimonianze dei media sulla manifestazione




COMUNE di FROSINONE: COMUNICATO STAMPA del 20/01/2015

La giunta comunale di Frosinone ha approvato il nuovo assetto del trasporto pubblico locale, che costituisce un'autentica rivoluzione nel sistema della viabilità urbana e nella cura della qualità dell'aria. In occasione della proroga al gestore del servizio, infatti, l'assessore Francesco Trina e il dirigente Antonio Loreto hanno illustrato al tavolo tecnico le innovazioni fortemente volute dal sindaco Nicola Ottaviani. In particolare, entro il prossimo giugno, circoleranno in città soltanto automezzi del trasporto pubblico con caratteristiche Euro 5, Euro 6, a batteria o a metano, con un parco di automezzi vicino alle 23 unità. In prossimità della delegazione dello scalo e del palazzo Sif, ove attualmente si trova l'agenzia delle entrate, verrà realizzato un centro di scambio tra il trasporto pubblico locale e quello extraurbano del Cotral, eliminando la concentrazione degli autobus da piazzale Kambo dove è collocata la centralina dell'Arpa. Sempre entro il mese di giugno, dunque, saranno costruite le strutture di copertura per permettere agli utenti di stazionare nella nuova area intermodale, mentre in città verranno collocate 15 paline digitali per informare l'utenza sui tempi di arrivo dei singoli mezzi pubblici. 《Attraverso un lavoro attento dell'assessorato e della struttura tecnica - ha dichiarato il sindaco Nicola Ottaviani - contiamo di raggiungere, nei prossimi mesi, due obiettivi che la città attende da molto tempo. Innanzitutto, l'introduzione di automezzi per il trasporto locale, tutti a basso impatto di emissione, allo scopo di fronteggiare il tasso di inquinamento di PM 10 e di polveri sottili nel capoluogo, anche grazie alla chiusura e alla delocalizzazione del deposito Cotral che ancora insiste dentro piazzale Kambo. Inoltre, con l'individuazione del centro di scambio tra il trasporto pubblico locale e quello extraurbano, nella zona Sif, a ridosso della Monti Lepini, avremo la possibilità di ridurre notevolmente la presenza di autobus inquinanti all'interno del perimetro urbano. In questo contesto si inserisce la riqualificazione del quartiere scalo, attraverso la costruzione di una piazza in cui il posto delle auto e degli autobus verrà preso dai pedoni e dalle famiglie, che potranno vivere la dimensione di uno spazio urbano finalmente adeguato ai migliori standard della qualità della vita》.