Frosinone BRUTTA (251) Frosinone BELLA (220) PM10 (68) ACEA ATO5 (52) ANNUNCI IMPORTANTI (37) Ambiente ed inquinamento (33) Terme Romane (32) “RR” - Risolti (24) Il fiume Cosa (21) Sanità (17) #BASTACEA (14) Villa Comunale (14) Frosinone Calcio (11) Frosinone Bella e Brutta (10) Progetto Acqua comune (10) Comunicazioni Ass. FR BeB (8) Proposte (8) Mobilità sostenibile (7) Acqua (6) Pedalata Ecologica (6) Piedibus (6) Piste Ciclabili (6) Rotatorie (6) Associazione Medici di Famiglia per l'Ambiente (5) Cavoni 2 (5) FRANE (5) La Radeca (5) La Uespa (5) Raccontando (5) Via Casone (5) Discarica (4) Salviamo il paesaggio a Frosinone (4) Via Don Minzoni (4) Albero della Pace (3) Cavoni (3) Chiesa Madonna della Cercia (3) Tombe Allagate (3) WI-FI (3) Alberi (2) Archeologia (2) CANI (2) Carnevale (2) Cartoline di Frosinone (2) Cittadino Volsco (2) Coordinamento Interprovinciale (2) Differenziata (2) GASP (2) I Piloni (2) Incendi (2) Interporto (2) Multiservizi (2) Nordic Walking (2) Registro Tumori (2) Registro dei tumori (2) SIN Valle del Sacco (2) TARI (2) Uiente aculone (2) ambiente (2) senzatetto (2) ARPA LAZIO (1) ASL (1) ASSEMBLEA ASPIRANTI SINDACO (1) AVIS (1) Africa (1) Albo Pretorio Comune Frosinone (1) Alex Zanotelli (1) Arquata del Tronto (1) Auguri (1) Ballarò (1) Biomasse (1) Bookcrossing (1) Buon Natale (1) CODACONS (1) COTRAL (1) Clochard (1) Consigli Comunali (1) Critical mass (1) DOSSIER (1) Decoro Urbano (1) Derby (1) Dissuasori (1) EMERGENZA NEVE (1) FAI - I Luoghi del Cuore: Certosa di Trisulti (1) Farmacia di turno (1) Formaggio (1) Frosinone che vorrei (1) Fuochi (1) Gioia Spaziani (1) Inceneritori (1) Incontro Associazione (1) Luciano Sperati (1) Marina Arduini (1) Matteo Battisti (1) Morganti (1) Museo (1) NOTIZIE DA DIFFONDERE (1) Nefandezze (1) Nuova Piazza M. della Neve (1) Nuovi Ambiti di Bacino (1) Orti (1) PETIZIONE online (1) Pesicidi (1) Petizione (1) Piante anti smog (1) Piante curative (1) Premio Cocco (1) RIFIUTI (1) Raccolta fondi (1) Raeeporter (1) Recita a Cavoni (1) Riciclo (1) Risarcimento (1) Rischio sismico (1) SegnalACI (1) Stadio Benito Stirpe (1) TARES (1) TRUFFE (1) Tecchiena Bella (1) Tensostatico (1) Terremotati (1) Tesori abbandonati (1) VOTA il BLOG (1) Valerio nel cuore (1) Vittime della strada (1) amici (1)

lunedì 31 maggio 2010

- Ospedale Umberto I° "Reparti abbandonati"

Mi è stato riferito, da una fonte autorevole e ben documentata dell'Ospedale Umberto I° che ci sono due reparti (Neurologia e Oncologia medica), penalizzati enormemente, in termini di spazio e servizi. Sembra che a farne le spese, siano pazienti bisognosi di cure particolari. Questi, infatti, a fine trattamento, necessitano della disponibilità impellente di servizi igienici che non sono vicini e a volte sono occupati, creando loro, enormi difficoltà.
Sembra paradossale ma vero che a poca distanza e sullo stesso piano, esiste un reparto (Unità Operativa Complessa Cardiologia - U.T.I.C.) che è stato realizzato da tantissimo tempo e a costi molto elevati, senza che sia stato mai aperto.
Rivolgo una domanda alla dottoressa Costantini, qualora, fosse stato deciso di non aprire più tale reparto, sarebbe il caso, finché non avviene il trasferimento in Via Fabi, di destinare tale ambiente ai reparti sopra menzionati?

Un ringraziamento a Joe Carobolo per l'articolo sulla Gazzetta di Frosinone

- Segnale stradale pericoloso ai Cavoni (Viale Madrid)

“RR” Il cartello è stato messo a norma questa mattina. Grazie per la celerità.
Spesso, mi son sentito dire da qualche assessore comunale che invio troppe segnalazioni, delle cose che non vanno.
Mi domando quale possa essere lo strumento di misurazione per poter stabilire se inviarle o no, quando poi, girando per le strade dei Cavoni, ti succedono certi inconvenienti, anche spiacevoli..................

domenica 30 maggio 2010

- Agriflora 2010 ai Cavoni

La Coldiretti di Frosinone in collaborazione con il comitato "Insieme per Cavoni Onlus" hanno organizzato questo evento e si propongono di:
- favorire lo sviluppo dei prodotti locali;
- aprire le aziende ai consumatori e avvicinare la città alla campagna;
- tutelare la qualità dei prodotti;
- promuovere i prodotti tipici.

- Premio Roberto Cocco (Foto e video della premiazione)

Pubblico con piacere l'evento tra le cose "BELLE" di Frosinone.
Si può accedere a foto e video dell'evento, da questo link

venerdì 28 maggio 2010

- Frecce Tricolori 2010

Alcuni frammenti delle prove alla vigilia della manifestazione

Questa è la manifestazione che si è svolta venerdì 28/05/2010.
Peccato che il tempo era perturbato e le condizioni non fossero delle migliori. Comunque vada, sarà sempre uno spettacolo.

giovedì 27 maggio 2010

- Via Landolfi, "Zona a traffico limitato" che non c'è!!!"

“RR”Ringraziando Dio, è finita una delle tante sofferenze che stiamo sopportando ai Cavoni.
            _______________________
Perchè su Via Landolfi è stato posto, all'ingresso di monte, un cartello che recita "Zona a traffico limitato" e, a valle (incrocio con Viale Madrid),.......... no?!?!
Come si può limitare il traffico in un'arteria stradale, con la chiusura del solo accesso a monte senza chiudere anche a valle? Tale chiusura, doveva servire per facilitare il deflusso dei mezzi deviati dalla Monti Lepini,  verso Viale Madrid e rientro su Via dei Monti Lepini, direzione autostrada. Se fosse stata realmente eseguita tale limitazione, posizionando dei segnali di chiusura su Via Landolfi e delle frecce di obbligo di direzione che facilitavano lo scorrimento veicolare da Viale Madrid verso la Via dei Monti Lepini, avrebbe evitato notevolmente i rallentamenti dovuti alle lunghe soste allo stop di Viale Madrid e ne avrebbe beneficiato la popolazione dei Cavoni a livello di inquinamento dovuto alle lunghe soste sulla deviazione. Un conto è un traffico scorrevole ed un altro è quello rallentato. Si sarebbe potuto evitare anche l'impiego dei vigili a dirigere il traffico, vista la carenza di organico tanto lamentata! Spero che l'Assessore Angelo Pizzutelli accolga questa sollecitazione che penalizza tutta la popolazione dei Cavoni, già tanto bistrattata.

lunedì 24 maggio 2010

- Segnaletica instabile parcheggio ascensore inclinato

Ho segnalato un palo della segnaletica pericoloso ai vigili urbani e dopo 10 minuti sono intervenuti.
Episodio che merita la pagina di "FROSINONE BELLA".

domenica 23 maggio 2010

- Cartelli Turistici anche a Frosinone.......

Iniziativa di sensibilizzazione per cittadini ed amministratori da parte di alcune associazioni (*). L'iniziativa è volta a rivelare il patrimonio archeologico e storico della nostra città. Siti e luoghi sommersi o non noti per il loro valore storico.

I cartelli, sono stati realizzati ed installati nei siti a cura di:
Blog Frosinone Bella e Brutta, Raccontando, Associazione Italiana Familiari Vittime della Strada, Società Operaia di Mutuo Soccorso e Frosinone 2020

- Invasione di "Nostra Signora Art" 2010

Su YesCiociaria, il video realizzato da Marco Bracaglia.
Mappa delle installazioni e performance
Alcune immagini della performance
 
"Impianto termale di epoca Romana"
"Fontana Acqua Comune"

"Riemergo"

"Colonna Nostra Signora Art"


"ArcheoDistruzione (terme Romane)"

"Li Mortacci"


"Hic labor mulierum atque dolor"

"Ascia Volsca"

"San Silverio e San Ormisda"

"Articolo di Laura Collinoli del quotidiano La Provincia"

"Articolo shok di R.C. del quotidiano Ciociaria Oggi"
"Scritto da Luca Colafrancesco in risposta all'articolo di Ciociaria Oggi"


Il fantastico mondo di R.C.

C'è da dirlo, uno dei sentimenti che in questo mondo conserva più vitalità è la bigotteria. Sarà perché fisiologicamente è vicina come inclinazione alle cose radicate di una cultura, che poi a volte coincidono con le più banali e le più semplici, con tutto ciò che ostacola i cambiamenti e altre forme di espressione o anche perché la forza dei bigotti è davvero ineguagliabile. Tanto ineguagliabile quanto cieca. Non fraintendetemi, io sono un grande sostenitore della vitalità, ritengo sia davvero l'energie positiva di questo mondo, anche quando si annida tra la mente degli scemi, anche quando va contro tutto ciò che penso. Essa mi da comunque la forza di reagire e combattere, e combattere per ciò in cui credo mi fa stare bene. Ma questo, come sapete, è il gioco della vita a cui tutti più o meno siete abituati. Certo Ogni volta che quella forza bigotta è stata messa a disposizione di un idea innovativa c'è stata quasi sempre la rivoluzione. Ma tranquillizzatevi tutti. La rivoluzione non ci sarà ancora per un po'. Diciamo fin quando lo stato, i mezzi di comunicazione e, in generale, il potere, accudiranno e pasceranno la cecità dei propri soldatini di legno. Finché sosterranno quella vitale e barbara vibrazione che assomiglia molto all'ignoranza più becera, quella che basta a se stessa.
Ora, dopo aver volutamente esagerato i toni in questa riflessione andiamo all'accaduto, andiamo alla cieca barbarie che mi interessa denunciare: il 25 maggio 2010 sul quotidiano Ciociaria Oggi è uscito un articolo firmato R.C. che titolava scritte e mutandine appese, mistero e goliardia nella notte. In quest'articolo veniva descritto il folle gesto dei soliti ignoti: nella notte alcuni individui, forse mascherati, forse con spirito vandalico, sicuramente con spirito goliardico hanno imbrattato, pensate un po', con dei gessetti, il parcheggio dell'ascensore inclinato. Il candido, si fa per dire, asfalto che la mattina seguente avrebbe ospitato tante autovetture, era stato irrimediabilmente sporcato con dei gessetti dai diversi colori. Le forze dell'ordine indagano seguendo la pista della goliardia, sicuramente verranno aiutate dai filmati delle telecamere che sono all'interno del parcheggio. Mio Dio che inciviltà! Quale abominio è mai questo? Chi mai potrebbe tanto? Come la città potrà riprendersi da una sciagura del genere?
Nell'articolo, oltre all'inciviltà e all'anonimato dei vandali goliardici si faceva anche riferimento all'insensatezza dei loro scritti: frasi sconnesse senza senso, disegnate in una strana forma dove un rigo si e uno no erano al contrario, forse quindi, dato l'ermetismo dei contenuti, non erano semplici vandali. Forse erano satanisti che hanno consumato una messa nera proprio lì, davanti il nostro amato ascensore. Tant'è che una frase, in rosso, spiccava vivace da alcune mutande appese sul fontanile romano, anche questa frase era incomprensibile, forse in latino. E i resti di alcuni manichini facevano mostra di se in un prato vicino la villa comunale. Da un muro del palazzo che ricopre l'anfiteatro romano (sì signori a Frosinone c'è un anfiteatro romano, l'avreste mai detto?) sembrava uscire un uomo con le mani, le gambe e la faccia, il resto del corpo era ancora dentro il muro. Forse era un demone richiamato dai satanisti, forse abbiamo rischiato l'apocalisse per un pelo... forse.
Oppure, tanto per farci un bagno di realtà ogni tanto, a Frosinone era in atto una manifestazione: Nostra Signora dell'ART. Questa manifestazione aveva un tema: il sommerso. Questa era una manifestazione a livello nazionale a cui aderivano una trentina di città italiane e consisteva nell'invadere di arte la città seguendo il tema prestabilito. Tema che i ragazzi dell'accademia e l'associazione Zerotremilacento hanno sfruttato per mostrare una Frosinone sommersa e dalle enormi possibilità. Una Frosinone in cui ogni reperto archeologico ritrovato viene, nella migliore delle ipotesi, ricoperto di terra, oppure peggio di asfalto o da palazzi di dubbio gusto.
Ora, c'è da dirlo, l'ipotesi del satanismo è mia, il signor R.C. Non è arrivato a tanto, era un esagerazione che mi serviva solo per prenderlo un po' in giro, anche perché se lo meritava. Il suo errore è uno di quelli grossolani e marchiani. Egli è un mirabile esempio di cattivo giornalismo. Infatti, tralasciando l'orribile stile della sua scrittura e la sua chiara tendenza allo scandalo e alla misteriosa congiura, non poteva assolutamente permettersi di scrivere un articolo del genere dato che tutti gli organi di stampa della provincia erano stati avvertiti di ciò che sarebbe accaduto con un comunicato. In questo comunicato era presente l'elenco dei partecipanti a tale manifestazione con relativo titolo delle opere. L'altro quotidiano locale infatti, La Provincia, lunedì 24 maggio titolava Istallazioni e performance nei siti archeologici 'sotterrati'. Oltre questo, dal modo in cui descrive le opere si capisce immediatamente che lui, questi atti vandalici, neanche li ha visti, oppure se li ha visti davvero non se li ricordava bene quando li ha descritti. Quindi in sintesi stiamo parlando di una persona che non si interessa di ciò che viene inviato nella propria redazione, non si interessa dei fatti reali di cui sta scrivendo, non legge i giornali locali e, per di più, scrive davvero male. Tutto questo rende il signor R.C. un bigotto incompetente, che non va alla ricerca della verità perché pensa di averla già dentro di se, gente così non dovrebbe fare il giornalista. Caro R.C. ti do una notizia in anteprima la risposta ad ogni quesito del mondo è dentro di te... però è sbagliata. Quindi prima di scrivere qualcosa vatti ad informare, cerca di sbagliare con un minimo di cognizione di causa.

giovedì 20 maggio 2010

- Deviazione traffico per lavori piastra Cavoni Frosinone

“RR”
Credo sia impensabile tenere vigili a dirigere il traffico fino al 30 giugno, con la carenza di personale che affligge il comando. Per velocizzare il traffico su Viale Madrid verso la Monti Lepini, non sarebbe auspicabile prevedere una deviazione dei mezzi che provengono da via Landolfi verso Via Calvosa? (transennando Via Landolfi, all'incrocio con Viale Madrid). Si risparmierebbero "VIGILI" e si velocizzerebbe la circolazione!!!

PROPOSTA

- Pensilina alla stazione di monte "Ascensore inclinato"

Molti cittadini, reclamano una pensilina contro la pioggia, alla stazione di monte, dell'ascensore inclinato.
Chiediamo, a chi è preposto, a completare questa tanto attesa opera, prevedendo anche l'aria condizionata.
Ringrazio anticipatamente, a nome dei cittadini.

- TOPI all'Ospedale Umberto 1°

L'Umberto 1° da segni di abbandono. Ora addirittura, topi che girano nell'Ospedale. Sarebbe il caso di accelerare i tempi di trasferimento al nuovo Spaziani, finito già da diversi mesi?

giovedì 13 maggio 2010

- La televisione in cucina ha incontrato Michele Marini

Questo video intervista realizzato da ecodellarete.net, contiene anche una dichiarazione del Sindaco Michele Marini, dove garantisce che la "CASETTA DELL'ACQUA COMUNE", da me proposta e condivisa da Massimo Parlanti dell'Associazione Frosinone 2020, sarà realizzata vicino il distributore del latte, di fronte la villa comunale.

lunedì 10 maggio 2010

- Bagni pubblici al Casaleno

Queste sono immagini rilevate dietro i bagni che si trovano a servizio del mercato Casaleno del giovedì e che vengono aperti solo per tale evento. Nei 6 giorni restanti, vengono tenuti chiusi, con conseguente accumulo di rifiuti liquidi, solidi, organici e siringhe utilizzate da tossicodipendenti. Poiché tale zona è frequentata giornalmente da sportivi e da gruppi di disabili dei centri sociali che non possono utilizzarli per espletare le proprie necessità biologiche e considerando lo schifoso scenario che si presenta quotidianamente, ho ritenuto fosse il caso di richiedere all'Assessore di riferimento, Stefania Martini e al Sindaco Marini che fosse prevista l'apertura, almeno negli orari diurni, oppure, come alternativa, prevedere l'installazione di uno di quelli tipo fiere. Ci sarebbe da prendere provvedimenti anche per quanto riguarda il traffico dei veicoli che percorrono l'arteria perimetrale a considerevole velocità , mettendo a rischio la sicurezza di centinaia di pedoni e podisti che abitualmente lo percorrono.
Purtroppo, poiché sono trascorsi 12 giorni dalla segnalazione e di risposta, come al solito, non ce ne è stata alcuna, mi vedo costretto a rendere pubblica tale segnalazione, con la speranza che la sensibilità di certi personaggi possa essere stimolata.
(La richiesta è visibile in calce alle foto)

Lettera inviata dall'Avv. Loreto al Sindaco e Assessore AA.PP.
Con nota che si allega in copia, il Sig. Luciano Bracaglia di Frosinone segnala la necessità dell’apertura dei bagni del Casaleno giornalmente, stante la frequenza di sportivi e da gruppi di disabili. Come è noto, ad oggi, i bagni esistenti, asserviti al mercato settimanale, vengono aperti solo il giovedì di ogni settimana, come da rapporto contrattuale in corso. Effettivamente, l’anello del Casaleno è frequentato giornalmente da numerose persone e si ravvede la necessità di porre in disponibilità i servizi igienici. A tal fine, è stata convocata la ditta incaricata ai fini della pianificazione del servizio. Sarà cura dello scrivente trasmettere il relativo preventivo di spesa ai fini della definizione del procedimento, previa disponibilità finanziaria.

Il 29/08/2010 ho sollecitato, su Facebook, il neo assessore Daniele Colasanti, dicendo:
"Poichè, avevo avanzato questa richiesta alla Martini, (Bagni pubblici al Casaleno) , alla quale sei degnamente subentrato, ti pregherei caldamente di fartene carico, affinchè possa essere risolta in tempi brevi. Anche il dott.Loreti ha a suo tempo sollecitato al sindaco. GRAZIE".

Oggi è uscito l'articolo sul quotidiano La Provincia.....

giovedì 6 maggio 2010

- Anteprima video Nuovo Ospedale Spaziani, intervista alla Dr. Costantini, lettera al Sen. Ignazio Marino

ecodellarete — 06 maggio 2010 — Accompgnati da Francesco Notarcola e dall'ing. Palmieri, Fiorenzo Fraioli e Claudio martino visitano il nuovo e non ancora entrato in funzione, ospedale di Frosinone



La redazione di ecodellarete.net (ecodellarete@gmail.com)

Frosinone, 16 maggio 2010

Alla cortese attenzione del Senatore Ignazio MARINO
Palazzo Madama - Corso Rinascimento 00186 ROMA
marino_i@posta.senato.it

OGGETTO: Mancata apertura del nuovo ospedale di Frosinone "Fabrizio Spaziani".

Gentile senatore Marino,
a scriverLe è la redazione del Periodico on-line di politica e cultura Ecodellarete.net.
Le scriviamo in quanto presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sull'efficacia e l'efficienza del Servizio sanitario nazionale, ma anche in quanto dirigente del Partito Democratico.
In un momento in cui si stanno chiedendo al popolo italiano enormi sacrifici con misure - a nostro giudizio - assolutamente inique (ma non è questo l'oggetto della nostra lettera), l'opinione pubblica (diciamo pure, la gente) di Frosinone e provincia è costretta ad assistere ad uno spettacolo a dir poco sconcertante: da ormai cinque mesi è stato ultimato l'ospedale nuovo di Frosinone (vedasi servizio da noi realizzato), costato quasi cento milioni di euro, ma i malati sono ancora costretti a recarsi nella vecchia struttura (ospedale Umberto I, vedansi le desolanti foto relative).
A fronte delle trepide aspettative dei pazienti e dell'opinione di molti lavoratori dell'"Umberto I", diversi operatori sanitari (e con essi il commissario straordinario della ASL di Frosinone, dottoressa Antonietta Costantini) sostengono l'impossibilità, in mancanza di assunzione di nuovo personale, di operare il trasferimento dalla vecchia alla nuova struttura. Non ci permettiamo di contestare tale autorevole opinione, ma vorremmo offrire all'attenzione Sua e dell'intera opinione pubblica alcune riflessioni, in primis di ordine economico.
Nell'intervista concessa ad Ecodellarete.net, la dottoressa Costantini spiega che, come minimo, per aprire l'ospedale "Fabrizio Spaziani", dovrebbero essere assunti una trentina di medici ed un centinaio di persone, tra operatori socio-sanitari (OSS) ed infermieri, con un costo annuo, stando ad un comunicato di Francesco Notarcola, presidente della Consulta delle associazioni di Frosinone, di euro 2.190.000 per i medici e 3.500.000 per gli OSS e gli infermieri (totale euro 5.690.000). Sempre nella stessa intervista, la dottoressa Costantini spiega che i sette milioni e mezzo di euro, attualmente impiegati per prestazioni straordinarie, non potrebbero essere utilizzati per queste nuove assunzioni, servendo a coprire deficienze di personale nei settori anestesistico e di pronto soccorso, mentre il personale indispensabile per l'apertura della nuova struttura rientra in professionalità differenti dall'anestesia e dal pronto soccorso.
Non abbiamo certo noi la soluzione facile a portata di mano, ma una piccola cosa vorremmo dirla. Come già documentato in un nostro articolo del febbraio scorso, l'ASL di Frosinone ha più di mille dirigenti, con uno stipendio medio annuo di 70.000 euro (con una spesa totale di 70.000 x 1.000 = 70 milioni di euro). Ci rendiamo conto che la facciamo, probabilmente, facile, ma 5.690.000 non sono forse solo l'8% di 70 milioni? Un piccolo sacrificio dei dirigenti (l'8% del loro stipendio attuale) non potrebbe, almeno in attesa di tempi migliori, servire a risolvere il problema di centinaia di migliaia di persone, la maggior parte delle quali molto più povere di loro?
In conclusione, gentile senatore, oltre ad un Suo intervento come parlamentare, gradiremmo da Lei, dirigente nazionale del Partito democratico, e dai dirigenti ciociari del Suo partito (in modo particolare da quelli che si riconoscono nelle Sue posizioni), un giudizio ed un impegno concreto per la risoluzione dell'incresciosa situazione rappresentataLe.
Cordiali saluti.

La redazione di Ecodellarete.net (ecodellarete@gmail.com)

mercoledì 5 maggio 2010

- Casetta Acqua comune

Tra le cose BELLE di Frosinone
Questa è la bozza di un progetto, da me proposto, per la realizzazione di una casetta di distribuzione di acqua naturale, refrigerata e frizzante, da mettere a disposizione dei cittadini di Frosinone. L'associazione "Frosinone 2020", lo ha già sottoposto all'attenzione del gestore della rete idrica ed a breve, lo presenterà al consiglio comunale.
L'obiettivo è quello di far risparmiare circa 300 euro a famiglia l'anno, ridurre il consumo di PET e le emissioni nocive di CO2, dovute al riciclaggio.
Per i dettagli vi invito a vedere il video.