giovedì 23 luglio 2020

- eURP di Frosinone per segnalare reclami ed altro

Da ora innanzi, poichè il Comune di Frosinone, per realizzare gli strumenti dedicati a reclami, segnalazioni e domande ha speso denaro pubblico, (anche se da loro poco diffusi❗),  dobbiamo cercare di utilizzarli.
 
Ce ne sono due:
1 -

2 -
Rendiamo poi pubblici i risultati ottenuti delle segnalazioni inoltrate ed i tempi d'intervento che sono stati necessari, per risolvere i problemi.

Si ritiene inopportuno continuare a segnalare su facebook i guai della città, quando si dispone invece degli strumenti necessari...

mercoledì 15 luglio 2020

- La colonia estiva GrEst2020 del Sacro Cuore, in visita alla cascata dello Schioppo

Finalmente i grandi lavori sono terminati, manca qualche rifinitura e si inizia a beneficiare dell'area.
Bisogna foderare il frigo-book con cortecce di albero, rifornirlo di libri, sistemare meglio la passerella verso l'isola e i benefici della natura saranno a disposizione di tutti.
Già questa mattina abbiamo accompagnato i ragazzi di GrEst2020 della Parrocchia del Sacro Cuore, guidati da Don Fabio, Mariangela ed altri educatori. Felicissimi i bimbi per aver trascorso una mattina a contatto con la natura.

*********

Pubblicato da Luciano Bracaglia su Mercoledì 15 luglio 2020



*********

Pubblicato da Luciano Bracaglia su Mercoledì 15 luglio 2020



*********
 











 

mercoledì 17 giugno 2020

- Richiesta parcheggi per disabili in viale Parigi, Frosinone (SALUS)

Il 18/07/2019 inviato PEC con richiesta di uno stallo per disabili in viale Parigi, Frosinone, per nome dell'ass. Frosinone Bella e Brutta






Oggi con immenso piacere ho constatato che tale richiesta è stata realizzata.
Non resta che ringraziare l'amministrazione comunale e chiunque si sia adoperato tra i destinatari di tale richiesta. GRAZIE...❗


lunedì 15 giugno 2020

- ATTENZIONE ai TUTOR se manca l'indicazione: "Controllo elettronico della velocità media".

IMPORTANTE...!!!


Cartelli TUTOR e AUTOVELOX: le differenze

Il Codice della Strada, esige che venga dato chiaro avviso della rilevazione in atto e che le postazioni debbano essere presegnalate e ben visibili.
È la giurisprudenza poi a chiarire che li dove viene effettuato il controllo della velocità media, si possa e si debba avvisare con apposito cartello, specificando:

"Controllo Elettronico della Velocità"

La segnaletica deve specificare anche che tipo di controllo è, se TUTOR o AUTOVELOX.
Nel primo caso va indicata una voce del tipo

Controllo Elettronico della Velocità MEDIA

che faccia intendere appunto che la misurazione non avviene in un punto di passaggio ma come media calcolata tra due punti.

🤷‍♀️🤷‍♀️🤷‍♀️🤷‍♀️🤷‍♀️🤷‍♀️🤷‍♀️🤷‍♀️


Il 7 maggio 2016, già mi ero sentito in dovere di allertare i miei concittadini che abitualmente percorrono la Via del mare, (Monti Lepini), per raggiungere le residenze estive nel territorio pontino.

Lo feci, utilizzando il gruppo facebook, Frosinone Bella e Brutta (Blog) e pubblicai questo messaggio:




L'invito a prestare ATTENZIONE fu dettato maggiormente dal fatto che i cartelli indicatori, trattandosi di TUTOR e non di AUTOVELOX fisso, non specificavano correttamente: “ Controllo Elettronico della Velocità 'MEDIA'  .


🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️


Sono passati alcuni anni ed il 4 giugno 2020 è uscita una sentenza del Tribunale di Latina che ha accolto l'impugnazione promossa da una società, rappresentata e difesa dall'avv. Dario Simonelli, di Frosinone, (legale dell'Associazione di Volontariato FR Bella e Brutta).

 

Frosinone - Mare, autovelox e cartelli non idonei: multe annullate

Dichiarata illegittima la cartellonistica dell’apparecchiatura di Sonnino. Secondo il giudice non vi sarebbe un adeguato preavviso dei punti di rilevamento della velocità




Anche www.studiocataldi.it (rivista giuridica telematica) ha titolato:

Tutor: va presegnalato il controllo della velocità media


Il Tribunale di Latina annulla il verbale per superamento dei limiti di velocità. Inadeguato il cartello che non riporta l'indicazione del controllo della velocità "media".

Cartelli di preavviso per tutor

I cartelli di preavviso utilizzati per dispositivi come Tutor o similari devono ritenersi inadeguati se non specificano che viene effettuato il rilevamento della velocità "media".
Infatti, a tutela dell'affidamento degli utenti della strada, la presenza di un controllo della velocità media va preventivamente segnalata così da indurre a prudenza per l'intero tratto monitorato. In mancanza di tale adeguato preavviso, i punti di rilevamento non possono considerasi conoscibili poiché la visibilità sarà limitata alla sola porta di ingresso.
Lo rammenta il Tribunale di Latina, nella sentenza n. 933/2020 (sotto allegata) accogliendo l'impugnazione promossa da una società, rappresentata e difesa dall'avv. Dario Simonelli, che in prime cure aveva contestato il verbale elevato dal comando di Polizia Locale per superamento dei limiti massimi di velocità.

Omessa o irregolare presegnalazione tutor

Respinta la domanda in prime cure, la società ricorre in appello contestando la pronuncia nella parte in cui riteneva non vi fosse alcuna omessa o irregolare presegnalazione dell'autovelox.
L'appellante sottolinea come l'apparecchiatura utilizzata per l'accertamento (CELERITA EVO 1411) non fosse propriamente un "autovelox", poiché, oltre alla possibilità di rilevazione puntuale, poteva effettuare anche il calcolo della velocità media lungo un tratto, considerando due singoli punti di passaggio (una porta di ingresso e una porta di uscita posti a distanza immutabile).
Da qui l'inadeguata segnalazione dell'apparecchiatura, poiché il cartello sul tratto di strada in oggetto recava la dicitura "Controllo elettronico della velocità", senza però specificare che la velocità veniva misurata a inizio e fine strada, ossia in due diversi in punti di passaggio così come avviene correttamente per l'apparecchiatura Tutor in autostrada.
Una conclusione che viene confermata dal giudice del gravame. Trattandosi di rilevamento di velocità media (cd. Tutor o similari), il Tribunale ritiene che i cartelli di preavviso in concreto utilizzati (che non specificavano che si trattasse di velocità media) fossero inadeguati.

Segnalazione delle postazioni di controllo

In tema di sanzioni amministrative conseguenti al superamento dei limiti di velocità, si richiama l'orientamento della Cassazione (cfr. ordinanza n. 5873/2017) che fa rientrare anche il sistema di accertamento comunemente detto "tutor" (tecnicamente "SICVe" - Sistema Informativo Controllo Velocità) tra i dispositivi o mezzi tecnici di controllo del traffico, finalizzati al rilevamento a distanza delle violazioni di cui agli artt. 142 e 148 del Codice della Strada.
L'art. 142, comma 6 bis, C.d.S. stabilisce che le postazioni di controllo sulle strade che rilevano la velocità debbano essere preventivamente segnalate e ben visibili, impiegando all'uopo cartelli o dispositivi di segnalazione luminosi, conformemente a quanto stabilito dal regolamento di esecuzione.
Le modalità di impiego e realizzazione dei segnali stradali di indicazione sono state disciplinate da decreti ministeriali. Sulla "Segnalazione e visibilità delle postazioni di controllo", si sono espressi anche il D.M. 15.08.2007 e il D.M. 282/2017 che prescrive esclusivamente che si avvisi l'utenza che è in atto un "rilevamento elettronico della velocità" (senza necessità di altre specificazioni).

Sistemi di rilevazione della velocità media

Tuttavia, il Tribunale evidenzia come lo strumento di misurazione della velocità media sia costituito da due punti di rilevamento del passaggio: pertanto, in mancanza di adeguato preavviso sul fatto che trattasi di rilevamento della velocità media, i punti di rilevamento non potranno considerarsi conoscibili poiché la visibilità sarà limitata alla sola porta di ingresso.
Anche la circolare del Ministro dell'interno Prot. n. 300/A/5620/17/144/5/20/3 del 21 Luglio 2017 (c.d. direttiva Minniti) afferma che "affinché i sistemi di rilevazione della velocità media possano svolgere al meglio la loro funzione l'azione di controllo deve essere effettuata su tratti di strada non troppo brevi, tali da far prospettate un controllo pressoché simile a quello della velocità istantanea o puntuale".

Leggi anche Tutor: addio multa se non è presegnalato il controllo della velocità media

Pertanto, appare conforme all'interesse pubblico specificare sul segnale che il controllo in atto rileva la velocità media (per un tratto adeguato) così da indurre l'utenza a prudenza per l'intero tratto monitorato. Inoltre, un'adeguata segnalazione dello strumento appare in linea con la tutela dell'affidamento dell'utente della strada circa le modalità di controllo in concreto in atto.

Si ringrazia il Consulente Tecnico Investigativo Giorgio Marcon per l'invio del provvedimento


********************

Il Messaggero



********************

Extratv: 'In Pagina' del 8 giugno 2020




😫😫😫😫😫😫😫😫😫😫

Immediate le reazioni dal Comune di Sonnino che ha difeso le proprie ragioni su Extratv...

Autovelox Frosinone Mare, il comune di Sonnino: "Nostra azione regolare" Comune Di Sonnino


👀

e poi, il 12/06/2020:

Autovelox tutor, il Comune difende gli strumenti di rilevazione

Sonnino - Il Comune non intende togliere il sistema che segnala la velocità media nonostante la vittoria in Tribunale di una società [ da LATINA EDITORIALE OGGI ]



👀👀

Già il 10 gennaio 2018, il Giudice di Pace di Terracina, per lo stesso motivo aveva dichiarato l’annullamento di un verbale di contestazione della presunta infrazione dell’art. 142 del Codice della Strada, per il tutor in un tratto della strada S.S. 7 Via Appia variante Montegiove:



**************************

Conclusioni:

💥 Da quanto risulta, dalla lettura delle varie sentenze, mai nessuno ha messo in discussione o contestato la qualità degli strumenti di controllo utilizzati ma si contesta l'assenza delle indicazioni che, secondo quanto chiarisce il giudice, servirebbero per evitare che gli automobilisti rallentino solo davanti alla prima porta e poi riprendere a correre. Insomma servirebbero come deterrenti della velocità elevata sul lungo tratto, proprio perché è li che viene calcolata la media.
Si potrà sempre contestare con un ricorso, la mancanza degli "idonei" avvisi: Controllo elettronico della velocità MEDIA.

⚜ ⚜ ⚜ ⚜



lunedì 8 giugno 2020

- ASL Frosinone: Abolita la commissione patenti...!? Manca la nomina del nuovo presidente.

In fondo alla pagina la lettera di sollecito COMMISSIONE, da inviare ad ASL FR e Regione Lazio


...e si, va in pensione un medico e si sopprime un servizio!?
Ora bisogna andare a Cassino


Il 1 giugno mi è stata posta la domanda, sul social facebook, se come Frosinone Bella e Brutta avessi notizia che negli ambulatori ASL di Frosinone, non c'è più la Commissione Patenti.

Qualcuno ha risposto: "Bisogna andare a Cassino per rinnovare la patente con la commissione medica. Mi hanno dato un numero per la prenotazione ma non risponde nessuno".

Mi sono subito attivato telefonando al CUP, al quale mi hanno confermato che la lista per le prenotazioni risultava chiusa, in quanto è andato in pensione il dirigente della Commissione e non è stato rimpiazzato.


A tal punto mi sono visto costretto a lanciare un appello e su facebook ho chiamato in causa, (con TAG), il presidente del Consiglio regionale del Lazio Mauro Buschini, il sindaco Nicola Ottaviani, il Presidente dell'ordine dei medici, Fabrizio Cristofari e, p.c. Francesco Notarcola del Tribunale del Malato, Cittadinanza Attiva, (negli ultimi tempi risulta poco presente sui social).



il 7 giugno Ha prontamente risposto il dottor Fabrizio Cristofari:



Questa mattina, 8 giugno, ho ricevuto dal dottor Fabrizio Cristofari il documento che ha inoltrato ai responsabili di ASL FR e Regione LAZIO:



Resto in attesa di novità e vi terrò informati sull'evoluzione del caso. 

C'è da tener conto che i rinvii a fine agosto, possono essere sopportati dai comuni cittadini ma non da autisti di professione che operano negli autotrasporti e servizi pubblici, subirebbero gravi rischi per la conservazione del posto di lavoro...❗

******************


ATTENZIONE.... 
è opportuno precisare che stiamo parlando di Commissioni mediche locali.
Le Commissioni mediche locali sono strutture costituite presso le unità sanitarie di ogni capoluogo di provincia.
Hanno il compito di accertare i requisiti psico-fisici in caso di revisione della patente di guida oppure in occasione del rinnovo, del conseguimento o dell'estensione ad altre categorie richiesto da persone con situazioni cliniche o di età che possano far sorgere dei dubbi circa l’idoneità e la sicurezza della guida.
Mentre le patenti normali sono certificate dal medico legale che c'è....


✅✅✅

Andrea Tagliaferri, su Il Messaggero del 10/06/2020







✅✅✅

APPROFONDIAMO:


CHE COSA È LA COMMISSIONE MEDICA LOCALE?
 

E' un organo sanitario collegiale istituito ai sensi dell’art. 330 del DPR 495/92 e dell’art. 119 c. 4 del C. d. S. per verificare ed accertare l’idoneità alla guida di soggetti che rientrano in particolari tipologie di utenza.

In alcuni casi infatti, la visita necessaria al rinnovo della patente, o la certificazione per il conseguimento, riclassificazione o revisione della patente non può essere fatta da un medico monocratico (un singolo medico certificatore, come avviene nella gran parte dei casi)

 

Chi si deve rivolgere alla  COMMISSIONE MEDICA LOCALE?
 

La Commissione Medica Locale Patenti di Guida deve accertare la presenza o la sussistenza dei requisiti psico-fisici per il rilascio, la riclassificazione o la revisione della patente di guida nei seguenti casi:
 

  • Persone a cui è stata disposta la revisione della patente (guida in stato di ebbrezza, detenzione e uso di sostanze stupefacenti, segnalazioni per invalidità, segnalazioni per verifica della persistenza dei requisiti di idoneità psicofisica per la guida)
  • Persone segnalate dai medici certificatori durante il rinnovo della patente
  • Persone con perdita, limitazioni, difficoltà nel movimento e nel coordinamento degli arti, della colonna vertebrale e del corpo (malattie neurologiche, ossee, muscolari, traumi);
  • Persone con importante riduzione della vista, del campo visivo, malattie progressive dell’occhio, ( glaucoma, maculopatie, lesioni del nervo ottico, danni alla retina, ecc);
  • Persone con riduzione dell’udito;
  • Persone con diabete (patenti C1,C1E,C,CE / D1,D1E,D,DE)
  • Persone con diabete con complicanze d’organo (tutte le patenti);
  • Persone con epilessia, anche pregressa;
  • Persone con malattie psichiche;
  • Persone con trapianto d'organo;
  • Persone in dialisi;
  • Persone con malattie endocrine;
  • Persone con malattie cardiovascolari;
  • Persone con sindrome di apnee notturne;
  • Persone che hanno compiuto 65 anni per le categorie di patente di gruppo C e 60 anni per quelle di gruppo D
     

Devono inoltre rivolgersi alla Commissione medica locale:
 

  • Persone a cui è stata disposta la revisione della patente (guida in stato di ebbrezza, detenzione e uso di sostanze stupefacenti, segnalazioni per invalidità, segnalazioni per verifica della persistenza dei requisiti di idoneità psicofisica per la guida);

 

Chi sono i medici della COMMISSIONE MEDICA LOCALE?
 

LA COMMISSIONE MEDICA LOCALE  è composta da tre medici certificatori, di cui uno Presidente, (Quello che manca a Frosinone).
 

Il Presidente viene nominato dalla Regione ed è il responsabile del Dipartimento di Medicina Legale della ASL presso cui ha sede la CML. Questi può a sua volta nominare uno o più Vicepresidenti o Presidenti delegati che lo possono sostituire in tutte le sue funzioni, e in aggiunta altri due Membri, appartenenti tutti ad Amministrazioni diverse, tutti in servizio e facenti parte delle figure previste dall’art.119 del Codice della Strada.
 

In alcuni casi la COMMISSIONE MEDICA LOCALE, può essere integrata da uno o più medici specialisti e, nel caso di minorazioni degli arti dovute a varie cause, è completata dalla presenza di un Ingegnere della Motorizzazione Civile competente per territorio, che provvede a stabilire gli opportuni adattamenti da apportare al veicolo.





23 giugno 2020

Lettera di sollecito COMMISSIONE, da inviare ad ASL FR e Regione Lazio

Scarica il documento:

Formato Word modificabile: [Sollecito ripristino Commissione Patenti]


La mia in formato jpg:
 

Il comunicato stampa della ASL del 25/06/2020

Domando:
1 - Perché, sapendo che il presidente sarebbe andato in pensione il giorno 'x' la Regione Lazio ed ASL non hanno provveduto anzitempo ad evitare che oltre ai problemi causati dal Covid-19, se ne provocassero ulteriori ai cittadini già tanto repressi❓
2 - tutti i casi particolari di rinnovo previsti con visite a 2 anni, sono casi particolari che devono rientrare in tale periodo perché soggetti a rischi. Ora non vale più tale rischio perché Regione Lazio ed ASL sono inadempienti❓
3 - La stampa ed i media che sembrano intervenire timidamente su tali enti, lasciano intravedere preoccupazione di ritorsioni nei loro confronti e si sottraggono dal bacchettare tali inadempienze❓
È VERGOGNOSO....❗❗❗
Se succede qualcosa di grave ad un soggetto compreso nelle visite con termine di 2 anni, poi i familiari da chi dovranno andare a piangere❓
.

Per prenotarsi a Cassino, chiamare il 0776 21501
il lun., mer. e ven., 8.30 - 12.30

sabato 6 giugno 2020

- Cascata dello Schioppo 2020. Ponte Pio IX

Anche quest'anno si lavora per la Res-Pubblica alla cascata dello Schioppo.
Ci si ritrova in diversi volontari per restituire la fruibilità dell'area ai cittadini.
Cercherò di pubblicare in questa pagina foto e video dei lavori che si stanno effettuando. Oggi è stato il turno del Ponte Pio IX.

Qui la storia:


IL NEOCLASSICISMO A FROSINONE

"L'ACQUA PIA"




I lavori di sabato 6 giugno 2020