lunedì 23 marzo 2020

- Analisi su FB su PM in salita di sera nonostante auto ferme per Covid-19

Non serve che io aggiungo altro, a quanto di seguito pubblicato. Lascio a voi interpretare ma non venitemi a dire che le macchine sono responsabili uniche dell'inquinamento che ci uccide!
La sera dalle 21 circa, fino alla mezzanotte salgono le PM ed iniziano a scendere appena poco dopo (fonte ANCLER)!!!

Abbiamo fatto un'analisi di quanto constatato la sera del 12 marzo scorso quando la centralina ARPA di Frosinone Scalo non dava superamenti di PM10. Superamenti che non si sono verificati dal 18 febbraio al 18 marzo...!!! Mentre quelle ANCLER facevano registrare picchi elevati in zona De Matthaeis oggetto dell'analisi.....










Qui, su facebook, la mia osservazione provocatoria, sul mio gruppo di  "Frosinone Bella e Brutta (Blog).

















Ma la sera le polveri salgono sempre e le uniche fonti al di fuori di auto ed industrie ferme per Covid-19, sono i riscaldamenti!!!

sabato 21 marzo 2020

- Disinfezione degli ambienti esterni e utilizzo di disinfettanti (ipoclorito di sodio) su superfici stradali


Oltre a nuocere ad ambiente e salute di persone ed animali, inquina le falde acquifere e c'è assenza di reali benefici nel controllo dell'epidemia da SARS-CoV-2.
Lo scrivono il Ministero della Salute, ISPRA, ARPA, l'Ist. Superiore della Sanità, l'AG. Reg. di Prot. Civile, etc...





ARPA PIEMONTE

IL LAVAGGIO STRADE CON IPOCLORITO DI SODIO, E’ UTILE O NO?

Nulla però si sa ancora della resistenza del Coronavirus sull’asfalto delle strade. Da qui l’idea di lavare le strade usando lo stesso principio della sanificazione delle superfici. L’Arpa però richiama l’attenzione: “Non vi è evidenza che spruzzare ipoclorito di sodio all’aperto, massivamente, sui manti stradali, possa avere efficacia per il contrasto alla diffusione del CODIV-19 dal momento che le pavimentazioni esterne non consentono interazione con le vie di trasmissione umana”. Secondo l’Arpa, piuttosto che interventi di lavaggio delle strade massivi, sarebbe più opportuno effettuare sanificazioni delle superfici a maggiore rischio di contagio, come corrimano, giostre, panchine e tutte le superfici che i cittadini, uscendo per fare la spesa o andare in farmacia, potrebbero toccare.  “L’ipoclorito di sodio, componente principale della candeggina, è sostanza inquinante che potrà nel tempo contaminare le acque di falda, direttamente o attraverso i suoi prodotti di degradazione” continua l’ARPA Piemonte.

- Emergenza COVID19. - Vademecum utilizzo mascherine e sanitizzazione

ATTENZIONE!!!
🔞Le MASCHERINE le stanno producendo nell'area industriale di Frosinone, sono la tipologia chirurgica ovvero quelle che possono indossare i cittadini, con tanto di certificazione del materiale Il prezzo è molto contenuto, (chiedetelo a loro quando chiamate). 

Sono pacchetti da 10. Dovete telefonare per prenotarle allo 0775937493 e loro vi diranno quando andare a prenderle. Per quanto riguarda il viaggio potete utilizzare il modulo di auto dichiarazione che trovate da scaricare qui:


indicando " Ritiro mascherine presso Tendo coperture-Frosinone". L'indirizzo è il seguente: via Armando Vona, 56 - Frosinone (in pratica lo stradone ASI, lato tornando a Frosinone), con allegata la conferma di ordine che vi inviano via mail.
PERÒ, NON ANDATE VOI, CHIAMATE I NUMERI DEI SERVIZI A DISPOSIZIONE per le CONSEGNE A DOMICILIO e le MANDATE A PRENDERE
NB: NEL CASO IL TELEFONO NON SIA RAGGIUNGIBILE MANDATE UNA RICHIESTA QUI:



________


Mascherine chirurgiche o fatte in casa (1)

(Clicca sotto)


________

Mascherine chirurgiche o fatte in casa (2)


Devono usarle: tutta la POPOLAZIONE CIRCOLANTE, tutte le PERSONE CHE LAVORANO o SONO COSTRETTE A LAVORARE, le stesse FORZE DELL'ORDINE, gli UFFICI APERTI AL PUBBLICO, gli ADDETTI ALLA VENDITA ALIMENTARI ed, in ogni caso, tutte le persone o lavoratori in circolazione (si ricorda alla POPOLAZIONE che è MEGLIO RESTARE A CASA).







************************************************

SANITIZZAZIONE delle MASCHERINE MONOUSO





DOSI per preparazione di
SOLUZIONI IDROALCOLICHE

NB: Acqua distillata o bollita


martedì 17 marzo 2020

- “Grazie Macron e Merkel!” scritto da una ragazza Italiana

Troppo bello, significativo, emozionante...
Scritto e registrato in  audio, da una ragazza italiana.


(Clicca l'immagine o il titolo per ascoltare l'audio)
“Grazie Macron e Merkel!” scritto da una ragazza Italiana

“GRAZIE! Grazie caro sig.Macron cara sig.ra Merkel, grazie per averci abbandonato nel momento del bisogno, grazie per averci negato di poter ACQUISTARE da voi semplice mascherine ed altri presidi medici atti a combattere la diffusione del virus.
Le avremmo pagate sapete?!! Siamo italiani, quelli sporchi, chiassosi, indisciplinati, buffi, folcloristici, poveri e talvolta mafiosi….ma siamo anche quelli che vi hanno costruito le strade, le scuole, vi hanno insegnato l’alfabeto che usate, spiegato le leggi, il diritto, l’organizzazione dello stato e la creazione di quello di diritto.
Siamo noi, gli italiani, gli autori delle opere che riempiono i vostri musei, dei testi che studiate, delle invenzioni che usate, quelli che con enormi spese e sacrifici si trovano a dover conservare e gestire ben oltre il 70% del patrimonio culturale ed artistico mondiale chiedendovi una cifra irrisoria per il biglietto dei musei e talvolta neppure quella.
Siamo noi, gli italiani, siamo quelli che vi hanno offerto l’arte e la cultura su cui si basa la nostra e la vostra civiltà, la massima espressione di bellezza, armonia, equilibrio che l’essere umano abbia mai raggiunto.
Siamo noi, gli italiani che prima vi abbiamo offerto la civiltà, che poi voi avete abbattuto trascinando il mondo nel medioevo, e poi, una volta risollevati e rinati, abbiamo nuovamente offerto al mondo la civiltà, l’arte, la geografia, l’economia, l’istruzione.
Siamo noi, gli italiani quelli che hanno creato il parmigiano, la mozzarella, il prosciutto, la mortadella, il salame,i ravioli i tortellini, le lasagne il gelato, la pizza etc.etc., quelli che hanno portato in Francia le vigne e che vi hanno insegnato a fare il vino, la grappa i distillati, quelli che ogni anno combattono cntro i vostri tentativi di scimmiottare i nostri prodotti e copiarne il nome ma anche lo stile e la moda.
Anche a lei sig.Trump e a lei sig. Johnson,grazie per averci prima di tutto isolati invece che aiutati. Le ricordo sig. Trump che se non fosse per un italiano adesso sarebbe nella terra dei suoi avi a fare la fame e non in America a fare il riccone e non avrebbe neppure potuto mangiare patate perchè non le avreste mai avute senza un temerario italiano che ha navigato verso l’ignoto.
A lei sig.Johnson ricordo che la fortuna della sua nazione si basa su una bandiera che vi abbiamo concesso di issare sulle vostre navi per non essere attaccati dai pirati, la Croce di San Giorgio concessa dalla Repubblica di Genova, senza quella sareste stati spazzati via dai saraceni. Vi abbiamo insegnato la navigazione e l’avete imparata bene!
A tutti voi, quando telefonate, pensate a Meucci, quando guardate la TV o ascoltate la radio, pensate a Marconi, quando usate l’energia elettrica come non ci fosse un domani, pensate che non avreste potuto farlo se non ci fosse stato Fermi!
Noi italiani abbiamo inventato le banche, le università, la prospettiva, l’architettura, l’ingegneria, l’astrofisica, il calendario, la musica otre alle altre innumerevoli cose.
Erano italiani: Giotto, Colombo, Marco Polo, Leonardo, Michelangelo, Bernini, Tiziano, Raffaello, Brunelleschi, Galileo, Cesare, Ottaviano, Vespasiano, Aurelio, Dante e potrei continuare per ore…
Carissimi miei, nel sentire il nome ITALIA, dovreste scattare in piedi, abbassare la testa ed essere coscienti che l’origine della società occidentale è qui, se vi chiediamo aiuto dovreste correre, perchè se trascinate di nuovo il mondo nel medioevo non so se ce la faremo nuovamente a far rinascere la civiltà.
Se invece non vi interessa, allora compiacetevi di quello che avete, restate ad ammirare qualche tonnellata di ferro imbullonato e quando visitate i vostri musei, per cortesia, saltate le opere degli italiani….finirete la vostra visita molto velocemente, potrete così andare a visitare subito una bella fabbrica di auto, diesel magari, di quelle che non inquinano solo ai controlli, andate a visitare quelli che per voi sono castelli e per noi banali ville di cui siamo pieni, oppure andate nella capitale dell’azzardo che scimmiotta Venezia, Firenze, Roma, andate pure! Evitate di venire a visitare il paese più bello dl mondo visto che lo avete pugnalato alle spalle, accoglieremo a braccia aperte a chi nel momento del bisogno ci ha aiutati, apriremo le nostre città uniche al mondo a loro, potranno visitare Venezia, Roma, Firenze, Genova, Napoli, Bologna, Pisa,Lucca, Assisi, Siena, Torino, Palermo, Verona, Agrigento, Milano,Cremona, Mantova, Ferrara, la Toscana, le Cinque Terre, il Monferrato,le Dolomiti, le Alpi, la Puglia, la Sardegna, la Sicilia etc.etc.
Avete distrutto la povera Grecia con la vostra finanza, ci avete provato con lItalia ma non ci siete riusciti, ora forse avete scorto l’occasione per assestare il colpo finale, ma nella cecità del vostro egoismo non avete calcolato che il virus non ha frontiere, colpirà tutti, anche voi!
Se ci aveste aiutato ieri nel tentativo di arginare l’epidemia, oggi non dovreste piangere i vostri morti e domani…
Il vostro egoismo ha dato la misura di quanto poco siate!
Grazie”.

- EMERGENZA Coronavirus. Promemoria in farmacia e consegne a domicilio.

Approfondito l'argomento che facilita la gestione delle ricette mediche, tra Paziente, medico e farmacie.

Il paziente ora potrà inviare una richiesta al medico, utilizzando il sistema per lui più pratico, (Mail o WhatsApp, etc...).

Il medico emetterà la prescrizione con un file pdf e lo invierà, tramite mail, al paziente.

Sarà sufficiente poi o fornire il numero della prescrizione alla farmacia o inviarle il file, p
er poter ritirare i farmaci.
Se alla farmacia sarà necessario il supporto cartaceo potrà stamparla normalmente in sede.

NB: IL MEDICO NON PUÒ INVIARE LA RICETTA IN FARMACIA

******************************

Ora è stata attivata anche la gestione delle ricette con il solo codice NRE presente in testa alle stesse.



Inoltre ci si può avvalere anche del servizio gratuito della CRI
(NEL CASO NON FUNZIONI IL N. VRRDE SI PUÒ CHIAMARE IL 0775854646)

**********

LA SPESA ALIMENTARI A CASA


**********

❌COVID-19❌
⚕FARMACI⚕
   🛒SPESA🛒
🏠CONSEGNE A DOMICILIO🏚

Per il centro storico, è stata incaricata la cooperativa sociale Diaconia, che offrirà l’ausilio agli anziani di età superiore agli 80 anni, contattando il numero telefonico 0775/1561950, ogni giorno, dalle 9 alle 13.

Per tutto il resto della città, invece, per i cittadini di età inferiore agli 80 anni, impossibilitati ad uscire di casa, sarà attivo il numero telefonico 0775/870548, corrispondente agli operatori della cooperativa Osa, che effettueranno il relativo servizio ogni giorno dalle 9 alle 16. 
Servizio realizzato dal comune.

NB: Anche le bollette si può chiedere allo 0775870548, di venirle a prendere per pagarle.



******************************

Smaltimento rifiuti






Per contattare il medico

      
[                                          Qui puoi scaricare direttamente l'app]
LazioDoctor per Covid - App solo per dispositivi Android
La Regione Lazio, in attesa della pubblicazione sul Play Store Google, permette di scaricare da questa pagina la piattaforma LazioDoctor per consultare informazioni utili legati all'emergenza COVID-19 e per connettere i pazienti con operatori sanitari e numero verde 800118800.


**********

sabato 14 marzo 2020

- Mai più distacchi dell'acqua. Ripristino immediato



MAI PIÙ DISTACCHI DELL'ACQUA 
IN RETE SONO STATI DIVULGATI MANIFESTI DI PROPAGANDA CHE ELEMOSINANO LO STOP AI DISTACCHI SOLO PER IL PERIODO DELL'EMERGENZA CORONAVIRUS.




ALTRO CHE #ACQUAPUBBLICA.

L’EMERGENZA CORONAVIRUS HA DEFINITIVAMENTE messo una pietra TOMBALE sulle aspettative del referendum 2011.
Si dice che tre indizi fanno una prova.
E allora abbiamo le prove. Non ci facciamo più illusioni.
In primo luogo perché le grandi aspettative del ritorno all'acqua pubblica, cavallo di battaglia del Movimento politico da tempo al governo, sono state disattese sistematicamente, vista anche l’alleanza con il PD e le impostazioni nel merito di questo partito.
Il secondo luogo perché la clamorosa vicenda dell’EILPI ha di fatto spalancato le porte alla privatizzazione delle fonti e all'accaparramento selvaggio delle nostre risorse da parte di società d’oltralpe.
In terzo luogo perché la vicenda CORONAVIRUS ha dimostrato l'inadeguatezza di una intera compagine politica. Proprio nel momento in cui era evidente e andava ribadito con forza la necessità dell’accesso a tutti i servizi inderogabili per l’igiene la salute e la vita, un diritto sancito dalla nostra Carta Costituzionale, ecco che si derubrica il tutto con la richiesta di una elemosina.
Affermazioni del genere fanno riflettere: “abbiamo chiesto nei giorni scorsi a tutti i gestori e all'Arera, l’Autorità di Regolazione del Servizio, di sospendere tutte le procedure di distacco. Ora da parte di Arera è arrivata una prima buona notizia: le forniture di energia elettrica, gas e acqua per morosità di famiglie e piccole imprese non saranno sospese fino al 3 aprile”.
Mai ci saremmo aspettati una così insensata presa di posizione che non fa altro che rafforzare le impostazioni, fuori dei dettami della Carta Costituzionale e delle leggi, dei Gestori e degli organi di controllo, che da tempo combattiamo.
In pratica, ci si è uniformati all'impostazione umiliante di GESTORI COME ACEA che sotto NATALE si diceva disponibile a sospendere i distacchi per poi accanirsi ferocemente, peggio di prima, contro cittadini non morosi ma reclamanti sacrosanti diritti. E scusate ma i cittadini costretti alla domiciliazione forzata che sono stati oggetto di un pregresso distacco cosa dovrebbero fare? Aspettare in religioso silenzio la fine senz'acqua? Ma per cortesia?
In sostanza ci si è appiattiti sulle posizioni di ARERA, organo da smantellare, a cui per molto tempo, per pura propaganda si diceva di dover togliere la competenza dei S.I., ma poi quando la lottizzazione politica ha aperto le porte alle poltrone del consiglio di Amministrazione è stata inondata di politici ex manager di società controllate dall'AUTORITÀ, ovvero in completo conflitto di interesse.
Può capitare di puntare sul cavallo sbagliato ma è intelligente rendersene conto e cambiare strategia. L’impostazione delle nostre lotte è sintetizzata nel manifesto a sinistra, quello redatto da #UTOPIABLU. Ci auguriamo che questa drammatica vicenda faccia rinsavire le coscienze e ripristinare i diritti fondamentali percorrendo insieme la dura stagione che ci aspetta. Nulla sarà più come prima.

QUESTO invece è IL MANIFESTO PREDISPOSTO
DAL 
NOSTRO MOVIMENTO #UTOPIABLU (Mario Antonellis)
*********************************
Questa di seguito è una petizione che è stata aperta e bisogna firmare per chiedere:
*********************************

Nel caso ti è stato rimosso il contatore dell'acqua per morosità o perché hai regolare contenzioso in corso, l'associazione #UTOPIABLU a sostegno dei cittadini mette a disposizione il modulo per inoltrare agli indirizzi di testa, un ESPOSTO/DENUNCIA

VEDI IL VIDEO E RIFLETTI....



**************
Comunicato #UTOPIABLU
 [STATO DI GUERRA]
Nulla sarà piu come prima
Domenica 15 MARZO 2020 quarto giorno dell’ITALIA domiciliata in casa e ferma.
Ecco il bollettino aggiornato della “GUERRA”, senza mitigazione di colpi, che si sta attuando sulle nostre teste sul fronte “DIRITTO ALL’ACQUA” AI TEMPI DEL CORANAVIRUS.
Questa comunicazione è il risultato delle sollecitazioni e delle preziose informazioni che ci giungono dal “FRONTE”, ovvero da parte dei cittadini e dai comitati locali aderenti al Coordinamento Acqua Pubblica Frosinone.
NESSUN RIALLACCIO. Sono molti i cittadini costretti alla domiciliazione forsata senza la fornitura idrica perché vittime di distacchi fuorilegge pregressi. Ogni giorno che passa è piu che emergenza è vera sottrazione del diritto fondamentale alla vita;
NONOSTANTE ANCHE IL GOVERNO HA DOVUTO EMANARE DIRETTIVE ECCEZIONALI TENDENTI AL BLOCCO DELLE ENTRATE FISCALI E DELLE BOLLETTE, ACEA direttamente o per il tramite delle ODIOSE società di recupero crediti, di cui si serve, continua a tempestare utenti inermi e già provati dal DRAMMA CORONAVIRUS, con minacce di ogni genere, financo al diseallinamento della fornitura, ALTRO CHE STOP AI DISTACCHI!!!;
In pieno stato di emergenza CORONAVIRUS, CONTINUANO AD ARRIVARE DECRETI INGIUNTIVI PROMOSSI DA ACEA sulla base del FAMIGERATO “DECRETO PADOAN”;
CONTINUANO AD ARRIVARE CARTELLE DI RISCOSSIONE di bollette ACEA DA PARTE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE anche ad utenti già raggiunti da atti ingiuntivi per le stesse somme;
CONTINUA LA PRIVAZIONE DELL’IGIENE per effetto della penuria d’acqua dovuta ai disservizi, ovvero, alle costanti interruzioni dell’erogazione o alle turnazioni, mentre il prezioso liquido continua a perdersi in mille rivoli d’appertutto.
E in TUTTO QUESTO panorama di “STATO DI GUERRA” invece di prese di posizioni ferme e decise volte al rispetto della legalità, registriamo, dichiarazioni e azioni INACETTABILI da parte di: movimenti politici fuori tempo e fuori luogo; dell’OTUC; degli organi di controllo come l’ARERA; e non utimo da parte del nostro Presidente della Provincia Pompeo. AUSPICANO ELEMOSINE E/O PLAUDONO ALLE ELEMOSINE.
Speriamo che questo scenario sconfortante possa far prendere coscienza ai distratti “amanti del politicamente corretto” di cosa significa abbassare la guardia in tema della difesa di diritti INALIENABILI. E’ evidente che questa SITUAZIONE non potrà far altro che rafforzare le nostre convinzioni. IL NOSTRO OBIETTIVO INDEROGABILE sarà la  LOTTA senza esclusione di colpi contro questo sistema, contro questo scandalo e contro i vari “PONZIO PILATO” che lo hanno alimentato. E’ nata  #UTOPIABLU e il destino ha voluto che prendesse piede in un momento di scelte e cambiamenti epocali. Nulla sarà piu come prima.

************

Anche dal Senato della Repubblica arriva il grido di allarme sui distacchi e diritto all'acqua