Frosinone BRUTTA (247) Frosinone BELLA (219) PM10 (65) ACEA ATO5 (50) ANNUNCI IMPORTANTI (37) Terme Romane (32) Ambiente ed inquinamento (28) “RR” - Risolti (24) Il fiume Cosa (21) Sanità (17) Villa Comunale (14) #BASTACEA (12) Frosinone Calcio (11) Frosinone Bella e Brutta (10) Progetto Acqua comune (10) Comunicazioni Ass. FR BeB (8) Proposte (8) Mobilità sostenibile (7) Pedalata Ecologica (7) Piedibus (6) Associazione Medici di Famiglia per l'Ambiente (5) Cavoni 2 (5) FRANE (5) La Radeca (5) La Uespa (5) Raccontando (5) Rotatorie (5) Via Casone (5) Acqua (4) Discarica (4) Piste Ciclabili (4) Salviamo il paesaggio a Frosinone (4) Via Don Minzoni (4) Albero della Pace (3) Chiesa Madonna della Cercia (3) Tombe Allagate (3) WI-FI (3) Alberi (2) CANI (2) Carnevale (2) Cartoline di Frosinone (2) Cavoni (2) Cittadino Volsco (2) Coordinamento Interprovinciale (2) Differenziata (2) GASP (2) I Piloni (2) Multiservizi (2) Registro dei tumori (2) TARI (2) Uiente aculone (2) ARPA LAZIO (1) ASL (1) ASSEMBLEA ASPIRANTI SINDACO (1) AVIS (1) Africa (1) Albo Pretorio Comune Frosinone (1) Alex Zanotelli (1) Auguri (1) Ballarò (1) Bici (1) Biomasse (1) Bookcrossing (1) Buon Natale (1) CODACONS (1) COTRAL (1) Clochard (1) Consigli Comunali (1) Critical mass (1) DOSSIER (1) Decoro Urbano (1) Derby (1) Dissuasori (1) EMERGENZA NEVE (1) FAI - I Luoghi del Cuore: Certosa di Trisulti (1) Farmacia di turno (1) Formaggio (1) Frosinone che vorrei (1) Gioia Spaziani (1) Inceneritori (1) Incontro Associazione (1) Luciano Sperati (1) Marina Arduini (1) Matteo Battisti (1) Morganti (1) Museo (1) Nefandezze (1) Nordic Walking (1) Nuova Piazza M. della Neve (1) Nuovi Ambiti di Bacino (1) Orti (1) PETIZIONE online (1) Pesicidi (1) Petizione (1) Piante anti smog (1) Piante curative (1) Premio Cocco (1) RIFIUTI (1) Raeeporter (1) Recita a Cavoni (1) Riciclo (1) Risarcimento (1) Rischio sismico (1) SIN Valle del Sacco (1) SegnalACI (1) Stadio Benito Stirpe (1) TARES (1) TRUFFE (1) Tecchiena Bella (1) Tensostatico (1) Tesori abbandonati (1) VOTA il BLOG (1) Valerio nel cuore (1) Vittime della strada (1) ambiente (1) amici (1) senzatetto (1)

mercoledì 3 novembre 2010

- Qualche proposta per ridurre PM10 a Scalo

Ieri 03/11/2010, 62° superamento del limite di tolleranza di PM10 a 75 Ug/m3.
!!! INVITO TUTTI !!! ad una azione di protesta bonaria di sensibilizzazione verso i preposti, affinché velocizzino il processo di attuazione dei provvedimenti necessari a limitare tele fenomeno nocivo alla salute di tutti.
Spediamo una mail contenente la foto del risultato di ieri, qui allegata, al sindaco Marini e all'assessore all'ambiente Raffa, sperando che sveltiscano tale processo.
sindaco.marini@comune.frosinone.it
ass.raffa@comune.frosinone.it
E' sufficiente posizionarsi con il maus sulla foto, cliccare il tasto destro, salva immagine. Poi lo allegate alla mail che invierete ai 2 indirizzi sopra inseriti.
Qualità aria 03/11/2010

Il PM10, è un problema che torna sempre di attualità, specie dopo i ripetuti sforamenti dei giorni scorsi, siamo al 61°, da inizio anno. Nell'incontro odierno che ho avuto con gli assessori Raffa e Colasanti, era presente anche Alessandro Redirossi di Ciociaria Oggi che venutone a conoscenza su Facebook non ha esitato a presenziare, al fine di informare i cittadini su eventuali soluzioni.

Queste le proposte:
- frequenti lavaggi di strade e marciapiedi;
- gonfiaggio delle gomme delle auto;
- controlli sulle caldaie;
- autobus a minor impatto ambientale;
- portare il parcheggio Cotral in zona di periferia;
- vietare il parcheggio auto al piazzale della stazione;
- eliminazione dei semafori;
- presidio di vigili in Via Don Minzoni.


Per quanto riguarda la proposta di frequenti lavaggi di strade e marciapiedi per eliminare il deposito delle polveri più pesanti, – l’assessore Raffa ha detto sono già presenti misure di questo tipo. L’idea di una più costante ed incisiva pulizia delle strade allo Scalo è già allo studio, così come quella sul monitoraggio delle caldaie>.
La campagna di sensibilizzazione sul gonfiaggio delle gomme – ha aggiunto l’assessore Colasanti – .
 Riguardo al parco auto e mezzi pubblici, che dovrebbe rispondere ad una logica di minor impatto ambientale possibile, Raffa si è impegnato a convocare Geaf e Cotral per condividere strategie atte a limitare i tempi di permanenza degli autobus ai parcheggi della stazione e possibilmente ad evitare di tenerli in moto per tempi lunghi. Infatti, la centralina di rilevamento è ubicata nelle immediate vicinanze. In tale incontro, si ipotizzerà anche la necessità di spostare gli autobus Cotral in un parcheggio periferico. Inoltre, si stanno facendo pressioni sulla Sangalli affinché introduca nuovi mezzi a metano nel suo servizio di pulizia cittadina. Si sta anche mettendo in piedi un programma di incentivi per la conversione degli impianti delle auto a benzina in metano o gpl.
Sulla presenza dei vigili urbani per fluidificare il traffico di Via Don Minzoni, hanno dichiarato che attualmente stanno lavorando sotto organico e rendono praticamente assenti i controlli relativi alle limitazioni della circolazione ma a breve, ne dovrebbero entrare tre nuovi.
Infine, sull'eliminazione dei semafori (incrocio via Fabi - Via Marittima e Piazza De Matthaeis), gli assessori hanno condiviso la proposta ed investiranno, quali responsabili, Paris Lavori Pubblici e Ciotoli Mobilità.

L'articolo pubbblicato da Ciociaria Oggi 
Semaforo in tilt sulla Monti Lepini, incrocio con Via Landolfi
(lettera inviata agli amministratori comunali)

6 commenti:

  1. Lorenzo Riscica04/11/10, 09:03

    Lascio un commento sicuramente di parte.
    Perché Frosinone non ha mai acquistato neanche un autobus elettrico?
    Per chi non lo sapesse, vengono progettati e realizzati a Frosinone, e venduti in tutto il mondo (www.tecnobus.it).
    Forse sarebbe opportuno informarsi un poco meglio.
    Grazie e buon lavoro a tutti.

    RispondiElimina
  2. Caro Luciano, sono anni che mi batto per ridurre le polvero PM 10- PM 2,5 - BENZENE - ma ho trovato solo un muro di gomma tra l'altro sono stato il promotore per convenzionare il Comune di Frosinone con il Metrebus ma tutto e' rimasto come nel 1996 -97. Coloro i quali, pendolari ecc. ecc. arrivano alla Stazione di Frosinone debbono comprare un secondo bilgietto per la "Circolare". Perchè? Agli amministratori non sanno o non vogliono sapere? Dilemma.
    GRANDE Vincenzo

    RispondiElimina
  3. Caro @Lorenzo, come promesso, ho provveduto ad inviare il tuo suggerimento al Sindaco Marini ed agli assessori Raffa, Ciotoli e Colasanti. Spero venga preso in seria considerazione. Mi piacciono le persone come te che oltre a fare la critica si dimostrano propositivi. A presto.

    RispondiElimina
  4. Caro Vincenzo, tutto bene quello che hai fatto ma vedi che a vote è importante la forma ed il modo come si fanno le cose. Ti ho già più volte suggerito di procedere con proposte concrete e possibilmente, non in maniera isolata, da singolo cittadino ma mettendoci insieme tu, noi del blog, la stampa ed anche le TV se necessario. Solo così si riusciranno a scuotere certi personaggi che hanno vissuto per anni in letargo e a spartirsi poltrone. Un saluto carissimo.

    RispondiElimina
  5. Francesco S06/11/10, 09:57

    Meno male che qualcuno ne parla. Mi spiace dirlo però credo che molte delle soluzioni proposte siano solo secondarie o eliminino superficialmente il problema.Si rischia di rosicchiare i bordi di un problema più grosso.
    Cerco di dire la mia su ogni argomento:
    I frequenti lavaggi delle strade sono si utili, ma come detto prima mettono le pezze ad un problema che si ripresenterà. Facendo un piccolo paragone medico:lavare le strade non è curativo della malattia, ma elimina solo i sintomi, dopo poco si ripresenteranno.
    Per quanto riguarda le soluzioni proposte sulla mobilità privata (auto,moto):
    Vietare il parcheggio alla stazione potrebbe essere anche utile (se solo ci fosse una viabilità più scorrevole e un parcheggio alternativo), ma non sarebbe meglio ( e più efficace) insegnare a spegnere il motore una volta parcheggiata l'auto, oppure prendere il bus per tornare a casa?
    L'eliminazione dei semafori, perdonatemi ma mi sembra una grande stupidagine.Come si regola il traffico? non sarebbe meglio istituire l'onda verde sulla monti lepini che rende il traffico scorrevole e non stagnante? Il gonfiaggio delle gomme mi sembra sensato e utile, come anche il controllo delle caldaie, mi spiace dirlo ma non mi dicono nulla di nuovo, sono anni che si fanno e sono previsti(che non si applichino poi è un altro discorso).
    Tra le varie proposte quella su cui puntare di più è quella relativa al potenziamento del trasporto pubblico. Il trasporto pubblico a Frosinone è scadente e datato. La sua revisione va inserita in un quadro di sviluppo della città molto più ampio, con obiettivi a lungo termine. Potenziare la rete con più mezzi, più efficaci meno inquinanti.Promuovere il trasporto gratuito durante i giorni di blocco del traffico. rivoluzionare le corse che sono ancora quelle di 15 anni fa!Integrare i biglietti con altri servizi, promuover sconti sul Parcheggio a chi usa l'autobus. Bisogna incentivarne l'utilizzo, già solo questo aiuterebbe molto a ridurre il PM.
    Per quanto riguarda il presidio dei Vigili è utile per un controllo più efficace ma va anche associato ad un sistema formativo e di sensibilizzazione sull'argomento, altrimenti i vigili risultano "i rompiscatole che non mi fanno arrivare fin lì".
    Il quadro è complesso, va affrontato su più lati. E' come un cancro, ma noi tentiamo di curarlo come un raffreddore. D'altronde c'è chi cerca da anni, come l'assessor Raffa, di portare un pò di migliorie a questa città, ma la classe politica e tutta la cittadinanza sembra non interessarsene.
    Spero solo che non ci scappi il morto.
    Tanto tra Beta esaclorocicloesano, pM10 SOx, NOx etc siamo messi benissimo!

    RispondiElimina
  6. @Francesco, rispondo, con piacere ai tuoi commenti, nel giorno successivo al 64° superamento dei limiti.
    Su questo delicato problema non riesco a scindere le soluzioni, primarie o secondarie che siano.
    I lavaggi servono ad eliminare le polveri sottili depositate evitando che si sollevino e provochino i danni noti. Chiaro che bisogna evitare che si depositino prevedendo misure preventiive appropriate.
    Il parcheggio che si perderebbe allo scalo, potrebbe essere recuperato su un lato di Via Mascagni rendendola a senso unico verso la M. Lepini.
    Gli automobilisti devono prendere la consapevolezza che il motore ai semafori deve essere spento (maggiormente i pulman che stazionano allo scalo).
    Presto, si faranno valere i biglietti Metrebus dei pendolari sulle linee Geaf, in modo da lasciare le auto a casa.
    Eliminare i semafori, non è una stupidaggine, secondo me perchè sostituendoli con le rotatorie, il traffico scorre fluido e non c'è stazionamento per molti minuti che moltiplicati per l'intera giornata fa tantissimo. La Francia è maestra in questo.
    Per quanto riguarda i mezzi pubblici ecologici, vedi la proposta nei commenti sopra (bus elettrici, proposti al sindaco).
    Concordo con quanto hai affermato nei successivi punti. Grazie per il contributo e se ho capito bene, sei il figlio di un mio caro amico che dovresti spingere a caldeggiare RAFFA SULLE MISURE DA PRENDERE. Un abbraccio.

    RispondiElimina

Non sono accettati commenti come "ANONIMO" senza nome e cognome.
Il moderatore, non li pubblicherà. GRAZIE.