Frosinone BRUTTA (251) Frosinone BELLA (220) PM10 (67) ACEA ATO5 (52) ANNUNCI IMPORTANTI (37) Terme Romane (32) Ambiente ed inquinamento (31) “RR” - Risolti (24) Il fiume Cosa (21) Sanità (17) #BASTACEA (14) Villa Comunale (14) Frosinone Calcio (11) Frosinone Bella e Brutta (10) Progetto Acqua comune (10) Comunicazioni Ass. FR BeB (8) Proposte (8) Mobilità sostenibile (7) Acqua (6) Pedalata Ecologica (6) Piedibus (6) Piste Ciclabili (6) Rotatorie (6) Associazione Medici di Famiglia per l'Ambiente (5) Cavoni 2 (5) FRANE (5) La Radeca (5) La Uespa (5) Raccontando (5) Via Casone (5) Discarica (4) Salviamo il paesaggio a Frosinone (4) Via Don Minzoni (4) Albero della Pace (3) Chiesa Madonna della Cercia (3) Tombe Allagate (3) WI-FI (3) Alberi (2) Archeologia (2) CANI (2) Carnevale (2) Cartoline di Frosinone (2) Cavoni (2) Cittadino Volsco (2) Coordinamento Interprovinciale (2) Differenziata (2) GASP (2) I Piloni (2) Incendi (2) Interporto (2) Multiservizi (2) Nordic Walking (2) Registro Tumori (2) Registro dei tumori (2) TARI (2) Uiente aculone (2) senzatetto (2) ARPA LAZIO (1) ASL (1) ASSEMBLEA ASPIRANTI SINDACO (1) AVIS (1) Africa (1) Albo Pretorio Comune Frosinone (1) Alex Zanotelli (1) Arquata del Tronto (1) Auguri (1) Ballarò (1) Biomasse (1) Bookcrossing (1) Buon Natale (1) CODACONS (1) COTRAL (1) Clochard (1) Consigli Comunali (1) Critical mass (1) DOSSIER (1) Decoro Urbano (1) Derby (1) Dissuasori (1) EMERGENZA NEVE (1) FAI - I Luoghi del Cuore: Certosa di Trisulti (1) Farmacia di turno (1) Formaggio (1) Frosinone che vorrei (1) Fuochi (1) Gioia Spaziani (1) Inceneritori (1) Incontro Associazione (1) Luciano Sperati (1) Marina Arduini (1) Matteo Battisti (1) Morganti (1) Museo (1) NOTIZIE DA DIFFONDERE (1) Nefandezze (1) Nuova Piazza M. della Neve (1) Nuovi Ambiti di Bacino (1) Orti (1) PETIZIONE online (1) Pesicidi (1) Petizione (1) Piante anti smog (1) Piante curative (1) Premio Cocco (1) RIFIUTI (1) Raccolta fondi (1) Raeeporter (1) Recita a Cavoni (1) Riciclo (1) Risarcimento (1) Rischio sismico (1) SIN Valle del Sacco (1) SegnalACI (1) Stadio Benito Stirpe (1) TARES (1) TRUFFE (1) Tecchiena Bella (1) Tensostatico (1) Terremotati (1) Tesori abbandonati (1) VOTA il BLOG (1) Valerio nel cuore (1) Vittime della strada (1) ambiente (1) amici (1)

sabato 29 ottobre 2011

- La pista ciclabile che ci sarà...

Il servizio su Buongiorno Regione di Rai Tre... 
(dal minuto 21 al minuto 24 e 35)
Cliccare sull'immagine per vedere il video

...tra Viale Spagna e Viale Austria.
Con l'Associazione Frosinone Bella e Brutta, stiamo promuovendo tenacemente la realizzazione di piste ciclabili nella nostra città ma,........... vedete un po questo video e fatemi sapere le vostre considerazioni...

                                 

La Provincia ha raccolto e pubblicato:
http://www.dimmidipiu.com/cronaca-frosinone/9429-frosinone-una-pista-ciclabile-a-singhiozzo.html 

Anche Il Messaggero ha raccolto e pubblicato:
Cliccare sull'immagine per leggere il PDF
Qualche particolare:

E' NECESSARIO FARE UN PO' DI CHIAREZZA......
Questa vicenda, è venuta alla ribalta dopo una segnalazione che ho ricevuto da un amico e successivamente da diversi residenti del posto. Sono andato a rendermi conto con fotocamera-video alla mano e sono rimasto sconcertato, come tutti voi del resto, alla vista di quella interminabile quantità di segnali stradali, installati, sono 75, in circa 200 mt. di ipotizzabile pista ciclabile, (già qualche anno fa, era stata smantellata perché contestata e ritenuta inidonea in quanto non rispettava le norme di sicurezza..? Guard-raill pericolosi..?). Tornando ai segnali stradali, a mio modesto avviso, rispettano, quanto prescrive il codice della strada, tranne uno o due casi che mostrano indicazioni errate (vedi foto sul blog), forse in previsione di passaggi pedonali. Chiarisco, quindi che, non stiamo contestando la correttezza o meno, della segnaletica ma la scelta inopportuna di una zona ricca di passi carrabili, incroci e passaggi pedonali che non consentiranno di fare una pedalata omogenea, continuativa, tranquilla e sicura ma un ripetersi assillante di "Inizio pista ciclabile", "Fine pista ciclabile", da esaurimento.
Presumo che con i soldi che sono serviti ad acquistare quella enorme quantità di paline e segnali, si sarebbe fatto più di qualche chilometro di pista che collegasse le nuove ciclo stazioni, (ove possibile, chiaramente) ed avrebbe avuto un senso logico, una utilità concreta che non si vede in questa...

Cliccare sull'immagine per leggere il PDF

Da Il Messaggero di domenica 6 novembre
Cliccare sull'immagine per leggere il PDF

Quando certi lavori si fanno con i piedi, senza accendere il cervello......, sono un fallimento già dall'inizio. Segnalammo a suo tempo l'installazione esagerata di segnali verticali ma non ci saremmo mai aspettati che avessero realizzato una pista ciclabile senza proteggerla con un cordolo. Infatti, è diventata ormai parcheggio di auto per cittadini incivili che, oltre ad avere il torto dell'inciviltà, hanno l'alibi di non conoscere certi impianti e latitano sul rispetto delle regole perché latita anche chi certe regole deve farle rispettare....
Esempio di pista ciclabile realizzata in una città "normale".
 

18 commenti:

  1. questi cartelli ma intelligenza proprio dove sta??? piste ciclabili? fai un pezzo poi che si fa la porta in braccio la bici Veronica

    RispondiElimina
  2. Veronica, la prossima volta, ti prego di inserire anche il cognome, Grazie.
    Comunque, penso avranno speso un patrimonio per tutti quei cartelli (comunque attenendosi a quanto prescrive il codice della strada). Forse è stato scelto il posto sbagliato? Andrebbero preferiti percorsi con meno accessi e incroci? Invece, hanno scelto il più complesso, ricco di ostacoli, perfino nascosti tra i rami degli alberi..... mah, tutte a Frosinone succedono le stranezze!!!

    RispondiElimina
  3. A Frosinone NON ESISTE una cultura "della bicicletta" visto che la maggior parte della gente vive negli appartamenti dove come sappiamo quasi nessuno ha lo spazio per tenere biciclette! Teniamo poi presente che una parte rilevante del traffico, e' rappresentato da gente degli altri comuni limitrofi che viene nel capoluogo ciociaro per lavoro o per altri motivi, infatti la domenica il traffico veicolare e' piuttosto limitato e tollerabile. Il altre parole, il discorso delle piste ciclabili non rappresenta una soluzione e rischia persino di essere controproducente.

    giovanni turriziani.

    RispondiElimina
  4. Quindi? è giunto il momento di cambiare tendenza? Proprio per quanto sostieni, ora, con le bike sharing si potrà usare la bici che non devi tenere in appartamento e gratis. Si gratis perché la prima mezz'ora non si paga e facendo cambi di stazione si può utilizzare gratis per tutto il giorno. Chi viene da fuori, potrebbe benissimo utilizzare i parcheggi dove sono ubicate le Bike Stazioni ed andare in ufficio in bici... Sforziamoci a fare questo cambiamento di tendenza.
    Vedi anche qui... http://frosinonebellaebrutta.blogspot.com/2011/10/bike-sharing-frosinone.html

    RispondiElimina
  5. Prima di dare un giudizio definitivo voglio aspettare di vedere in che modo sarà realizzata questa pista (materiale, delimitazione, posizione) ma di primo acchito si può già affermare che un povero ciclista che si trovi su un percorso che impone di rallentare/frenare ogni 20 metri sia scoraggiato fin dall'inizio dall'uso della due ruote.
    Le domande da porsi sono diverse:
    1. qual'è lo scopo per cui si stanno creando le piste ciclabili?
    a. per invogliare la popolazione a prendere la bicicletta (dubito che sia questo il modo)
    b. per far risalire Frosinone nella classifica delle città più vivibili? (se così fosse piuttosto che creare una miriade di spezzoni di pista che non portano da nessuna parte si potrebbe trovare una strada più lunga e ampia es. Corso Lazio che farebbe guadagnare qualche metro in più)
    c. per poter utilizzare un grosso quantitativo di segnali a disposizione che non si sa dove mettere? (potrebbe essere un motivo valido ma l'impatto ambientale ne soffre)
    d. per dare lavoro a coloro che devono realizzarla? (ce ne sarebbero di altre cose più urgenti da fare!!)
    2. Chi sta progettando le piste ciclabili a Frosinone ha idea di come si fa? E' mai andato in giro per l'Italia e l'Europa nelle città dove le persone prediligono la bicicletta proprio perchè comodo e poco inquinante mezzo di trasoprto?
    3. Chi pensano di invogliare in questo modo?
    a. persone che si recano a lavoro? (no perchè le piste non partono e non arrivano da nessuna parte)
    b. genitori che cercano un modo per portare i bambini in bicicletta in modo sicuro? (la risposta è facile, no)
    4. Si è pensato alla sicurezza? Piste siffatte mettono a repentaglio sia l'incolumità degli automobilisti che dei ciclisti).
    L'incrocio tra Corso Francia e Viale Austria è diventato molto più pericoloso di quanto non lo fosse già di suo: la carreggiata è stata ridotta proprio per creare 20 m di ciclabile e la segnaletica orizzontale non è stata riadattata per cui quella che prima era la linea esterna della carreggiata adesso stringe verso lo spigolo del nuovo marciapiede.
    Voglio sperare che dietro questo progetto non ci siano altre motivazioni più losche (ad esempio favorire qualcuno) e comunque i soldi spesi per tale opera sarebbero potuti essere utilizzati per far fronte a ben altre priorità. Salvatore Perrone

    RispondiElimina
  6. Sicuramente questo non è il posto adatto per realizzare una pista ciclabile,il povero ciclista che vorrebbe provarci dopo un giro fatto di sali e scendi si scoraggia e la bici non la prende più.Sono le solite cose fatte tanto per fare e di nessuna utilità.
    Carlo Caparrelli

    RispondiElimina
  7. La pista ciclabile a Frosinone non funzionera' mai, perche appunto pochissimi hanno la bici, c'e una cultura "auto-centrica" da sempre e come ho gia detto gran parte del problema traffico lo creano quelli che vengono da fuori....

    In realta' a Frosinone le priorita' per elevare la qualita' della vita sono altre. Penso ad esempio alla "Stazione Ferroviaria" (se cosi possiamo definirla). C'e bisogno di "interrare" le banchine di attesa (come fossero una metropolitana), evitando che la gente aspetti il treno (spesso in ritardo) all'aperto con il caldo estivo o il freddo invernale.......sarebbe il caso di riqualificare totalmente l'edificio (farlo nuovo) che ospita il personale che vende i biglietti e la sala d'attesa, includendo anche dei negozi.....nelle piu importanti citta del mondo le stazioni hanno negozi che vendono di tutto, perche' spesso le persone che rientrano tardi da una stressante giornata di lavoro non hanno tempo per andare al negozio che si trova a km da casa!!!

    giovanni turriziani

    RispondiElimina
  8. X SALVATORE PERRONE.

    Hai perfettamente ragione sicuramente dietro questi progetti ci sono i soliti profittatori e qualche personaggio che vuole accquisire notorieta'!!

    La pista ciclabile a frosinone NON porta da nessuna parte, perche' a parte quei 500 metri Via Aldo Moro/De Matthaeis, non ci sono zone "pedonali" interessanti in cui la gente si ritrova! Nessuno parte dal quartiere Cavoni con la bicicletta per andare a pedalare sulla Monti Lepini....o nessuno parte da via Marittima per andare sulla Casilina Sud.... E' proprio l'urbanistica della citta che non invoglia questa cultura.....

    Solo se ci fosse stata una grossa zona di attrazione centrale con strade larghe e che convergevano su di essa si sarebbe potuto pensare di realizzare la ciclabile, ma Frosinone NON HA QUESTA PIANTA URBANISTICA e quindi tutte queste iniziative, e relative polemiche, sono inutili.

    Turriziani Giovanni

    RispondiElimina
  9. Frida Santini30/10/11, 17:32

    Ma gli avanzavano i cartelli?!?!? Ma che significano i cartelli che a distanza di pochi metri ti dicono che finisce la pista e che poi ricomincia!!! (ci dovrebbero mettere una rampa per prendere il volo?!?!?) Mi sono bastati 58 secondi per farmi pensare a tante parolacce!!!

    RispondiElimina
  10. Il comune di Frosinone ha deciso di mettersi in competizione con le palestre? Se la finalita' e' quella di far fare ai cittadini ginnastica aerobica e pesistica la finalita' potrebbe anche essere giustificata.....ma permettetemi di fare la maliziosa...come mai in un periodo in cui sembra che non ci siano soldi per fare il necessario e l'immediato si possono spendere soldi a iosa ed in modo assolutamente ridicolo su cartelli segnaletici del tutto inutili..........? Stella Forli

    RispondiElimina
  11. Cara Stella, penso vengano utilizzati fondi regionali per promuovere la Mobilità sostenibile. Gli interventi necessari sono finalizzati a ridurre la presenza degli autoveicoli privati negli spazi urbani per favorire la "mobilità alternativa" che in ordine d'importanza viene svolta:
    a piedi;
    - in bicicletta;
    - con i mezzi di trasporto pubblico (autobus, tram, sistema ferroviario metropolitano);
    - con i mezzi di trasporto privato condivisi (car-pooling e car-sharing).
    Il problema sta nel fatto che a Frosinone vengono spesi male, con scelte inopportune...

    RispondiElimina
  12. testa nadia01/11/11, 10:53

    ma quanto spreco di denaro pubblico!!!!!!!!ma questi cartelli li avevano in magazzino e li dovevano piazzare per forza altrimenti scadevano???? è vero che a frosinone non c'è la cultura della bici ma se non ci sono le possibilità come si fa ad insegnare ai bambini questa cultura??? secondo me è da loro che dobbiamo iniziare, sono il nostro futuro, e se insegnamo bene, bene loro avranno.....i miei figli hanno imparato prima di me a fare la raccolta differenziata e non sbagliano mai.... se insegnamo loro a prendere la bici piuttosto che l'auto da grandi lo insegneranno ai loro figli.... però mai incomiciamo e ami le cose cambieranno!!!!!

    RispondiElimina
  13. noiiosiii tutti noisiii siete...allora invece di lamentarvi andate a prendere la bicicletta..e fatevi un giro...che noia questa città ....mille altre città non hanno piste ciclabili o altri problemi eppure i cittadini prendono le biciclette...secondo me è un iniziativa lodevole (della politica non mi interessa) e per una volta che fanno qualcosa...oggi l'ufficio è chiuso ma lunedì andrò sicuramente a fare la tessera...
    Certo si dovrà migliorare la segnaletica e le piste ciclabile...però cavolo ci si può lamentare per una cosa invece cosi carina...
    Giada Sanni

    RispondiElimina
  14. Punti di vista Giada.... Se a te sta bene, a me non sta assolutamente bene che gli amministratori sperperino i nostri soldi in questa maniera assurda, quando li avrebbero potuti spendere con diligenza, raccordando le stazioni di Bike sharing, con adeguata pista ciclabile corredata di segnaletica orizzontale e l'indispensabile verticale.....

    RispondiElimina
  15. Credo che questa città sia cosi noiosa proprio perchè non si fa altro che lamentarsi.
    Se fanno una cosa non va bene perchè la fanno in un modo e invece la dovevano fare in un altro...se poi la fanno in un altro succede il contrario.. Se invece di lamentarsi uno apprezzasse... Ma lei Luciano cosa crede che se c'era qualcun'altro i soldi non venivano sperperati???? E poi è iniziata da quanto? Due giorni..forse è il caso anche di dare il tempo di capire come si può migliorare.
    Il fatto del dislivello non aiuta di certo Frosinone ma io la continuo a trovare una cosa da apprezzare.
    Penso solo che questa città è provincialotta nella mentalità e provincialotta rimarrà per sempre.
    Giada

    RispondiElimina
  16. Giada, forse hai inteso male lo spirito critico del sottoscritto.... Se ti fai un giro sui post che ho pubblicato sul blog, difficilmente troverai critiche sterili ma quelle che ci sono, le troverai sicuramente accompagnate da proposte e progetti che ringraziando Dio gli amministratori, spesso, accolgono e le tramutano in azioni concrete, (vedi Casetta dell'acqua, rifacimento segnaletica al Casaleno per la messa in sicurezza di ciclisti e pedoni, ecc...). Non vorrei annoiarti ma penso che non ti sei documentata abbastanza e allora, ci sto provando io. Le segnalazioni che facciamo come Associazione di Volontariato FR Bella e Brutta, sono solo per il bene della città e senza alcuna linea partitica. Oggi bacchettiamo questi e domani lo faremo con gli altri, stanne certa ma sempre e solo per il bene dei cittadini. Cordialmente
    Luciano

    RispondiElimina
  17. Infatti Luciano non mi riferivo principalmente a lei...anche perchè ho girato con la bici e ho visto le problematiche che ci sono e soprattuttio le segnaletiche davvero da brivido in quel tratto di strada...non mi sono sicuramente documentata ma le ho provate di persona..Ma continuo a dire che ne vale la pena...
    Mi riferisco principalmente alle persone che a priori danno questa cosa per spacciata o dicono che non funzionerà.. quelle sono le persone provincialotte di cui parlo..
    E infine devo fare i complimenti ad amministratore/i del sito...fate un buon lavoro...Cordialmente Giada

    RispondiElimina
  18. Grazie, se sei su Facebook, chiedimi l'amicizia. Un saluto cordiale, Luciano

    RispondiElimina

Non sono accettati commenti come "ANONIMO" senza nome e cognome.
Il moderatore, non li pubblicherà. GRAZIE.