Frosinone BRUTTA (247) Frosinone BELLA (219) PM10 (65) ACEA ATO5 (49) ANNUNCI IMPORTANTI (37) Terme Romane (32) Ambiente ed inquinamento (28) “RR” - Risolti (24) Il fiume Cosa (21) Sanità (17) Villa Comunale (14) #BASTACEA (11) Frosinone Bella e Brutta (10) Frosinone Calcio (10) Progetto Acqua comune (10) Comunicazioni Ass. FR BeB (8) Proposte (8) Mobilità sostenibile (7) Pedalata Ecologica (7) Piedibus (6) Associazione Medici di Famiglia per l'Ambiente (5) Cavoni 2 (5) FRANE (5) La Radeca (5) La Uespa (5) Raccontando (5) Rotatorie (5) Via Casone (5) Acqua (4) Discarica (4) Piste Ciclabili (4) Salviamo il paesaggio a Frosinone (4) Via Don Minzoni (4) Albero della Pace (3) Chiesa Madonna della Cercia (3) Tombe Allagate (3) WI-FI (3) Alberi (2) CANI (2) Carnevale (2) Cartoline di Frosinone (2) Cavoni (2) Cittadino Volsco (2) Coordinamento Interprovinciale (2) Differenziata (2) GASP (2) I Piloni (2) Multiservizi (2) Registro dei tumori (2) Uiente aculone (2) ARPA LAZIO (1) ASL (1) ASSEMBLEA ASPIRANTI SINDACO (1) AVIS (1) Albo Pretorio Comune Frosinone (1) Auguri (1) Ballarò (1) Bici (1) Biomasse (1) Bookcrossing (1) Buon Natale (1) CODACONS (1) COTRAL (1) Clochard (1) Consigli Comunali (1) Critical mass (1) DOSSIER (1) Decoro Urbano (1) Derby (1) Dissuasori (1) EMERGENZA NEVE (1) FAI - I Luoghi del Cuore: Certosa di Trisulti (1) Farmacia di turno (1) Formaggio (1) Frosinone che vorrei (1) Gioia Spaziani (1) Incontro Associazione (1) Luciano Sperati (1) Marina Arduini (1) Matteo Battisti (1) Morganti (1) Museo (1) Nefandezze (1) Nordic Walking (1) Nuova Piazza M. della Neve (1) Nuovi Ambiti di Bacino (1) Orti (1) PETIZIONE online (1) Pesicidi (1) Petizione (1) Piante anti smog (1) Piante curative (1) Premio Cocco (1) Raeeporter (1) Recita a Cavoni (1) Risarcimento (1) Rischio sismico (1) SegnalACI (1) TARES (1) TRUFFE (1) Tecchiena Bella (1) Tesori abbandonati (1) VOTA il BLOG (1) Valerio nel cuore (1) Vittime della strada (1) ambiente (1) amici (1) senzatetto (1)

mercoledì 20 febbraio 2013

- OSPEDALE SPAZIANI: Allarme Pronto Soccorso

PARTECIPATE AL SIT-IN DI DOMENICA
19 GENNAIO 2014,
ALL'OSPEDALE SPAZIANI DI FROSINONE
PER ADERIRE SU FACEBOOK CLICCATE QUI:

https://www.facebook.com/events/195583050638852/?source=1


AIUTO...!!!



Questa mattina alle 6 e 30, ho dovuto accompagnare un mio amico al Pronto Soccorso dell'ospedale del capoluogo...
Mi sono messo le mani nei capelli, c'erano 24 "IMPAZIENTI" in attesa di essere visitati su barelle e carrozzelle, poste in entrambi i lati del corridoio ed in varie sale d'attesa. Mi è sembrato un accampamento di quelli che si vedono nei films dopo una cruenta battaglia...!!!
Chiamo in causa l'amico Francesco Notarcola, presidente pro-tempore della Consulta delle Associazioni, affinché possiamo unirci tutti insieme, per organizzare qualunque iniziativa che possa dare grande risalto a questa vergognosa situazione della nostra sanità.


FR, 21/02/2013

Foto-Video testimonianza
L'effetto flou presente nel seguente video è stato opportunamente voluto, per non rendere riconoscibili le persone presenti, in ottemperanza al rispetto della privacy. Questo vuole essere un video di informazione, denuncia e sensibilizzazione verso i responsabili, affinché si adoperino per riportare tale reparto alla normalità ad evitare ulteriori sofferenze verso chi ci si rivolge perché già soffre...  Un mio conoscente, ha dovuto attendere due giorni su una lettiga, prima di ottenere un posto in reparto e la conseguenza di tutto ciò, è dovuta alla riduzione dei posti letto e di ospedali, nel territorio di Frosinone che il piano di rientro regionale in atto, stà provocando... Medici, infermieri e personale tutto, sono all'esasperazione. Occorre una mobilitazione di massa per far si che venga riportata alla normalità la situazione?





Comunicato 

 Il pronto soccorso dell’ospedale del capoluogo è una bolgia infernale. Ogni giorno, decine e decine di cittadini-pazienti, uomini e donne, sono parcheggiati per ore e talvolta per giorni, negli spazi disponibili senza alcun rispetto e riservatezza in attesa di un ricovero che non si sa quando possa avvenire. Mancano medici ed operatori sanitari di ogni mansione e si registrano vuoti organizzativi seri tra il pronto soccorso ed i reparti dell’ospedale per gli accertamenti diagnostici e per il reperimento di posti letto. Le associazioni hanno ripetutamente denunciato questa vergognosa realtà che mette anche a rischio la salute e la sicurezza dei pazienti e degli operatori. Si deve prendere atto, purtroppo, che grazie all’inerzia dei rappresentanti delle istituzioni e all’incapacità delle dirigenza ASL, la vergogna del pronto soccorso si è aggravata. SPETTA A NOI CITTADINI, ALLE ASSOCIAZIONI, CANCELLARE QUESTA VERGOGNA CHE OFFENDE LA NOSTRA DIGNITA’ E CALPESTA I NOSTRI DIRITTI Per elaborare, discutere e condividere le proposte da avanzare e le iniziative da realizzare nelle prossime settimane, le sottoscritte associazioni convocano un incontro dei rappresentanti delle associazioni, aperto a tutti i cittadini ed agli operatori sanitari, per VENERDI’ 1° MARZO 2013 alle ore 17,30 presso la sala riunione della COOP – Via Monti Lepini - Frosinone Consulta delle associazioni della Città di Frosinone – Francesco Notarcola Cittadinanzattiva -Tribunale difesa diritti malato . Renato Galluzzi Associazione Italiana Pazienti anticogulati e cardiopatici – Antonio Marino Frosinone Bella e Brutta – Luciano Bracaglia Associazione Diritto Alla Salute - Sandro Compagno – Anagni Legambiente Frosinone – Antonio Setale Gruppo Civico Vitaminex – Mauro Meazza –Anagni Coordinamento prov.le Legambiente – Francesco Raffa Associazione “Alle Venti” – Amedeo Di Salvatore Osservatorio Peppino Impastato – Mario Catania Coordinamento Frosinone “Salviamo il paesaggio” – Luciano Bacaglia; Associazione “Mountain Village” e Associazione “Città del Sole” – Fabio Colasanti; Associazione Didattica FORMING -Riccardo Spaziani

ESITO DELL'INCONTRO del 01/03/2013

Ieri sera, siamo stati ospitati nella sede del Comitato Soci COOP di Via dei Monti Lepini. L'Associazione Frosinone Bella e Brutta, insieme alla Consulta delle Associazioni ed una decine di altre Associazioni, siamo stati promotori dell'incontro, per discutere ed organizzare azioni da mettere in campo, sulla drammatica realtà che stà attraversando il pronto soccorso dell'Ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone. L'incontro lo abbiamo fortemente voluto dopo che ho verificato di persona, durante il ricovero di un mio amico, lo stato insopportabile in cui versa il pronto soccorso e è documentato, nel rispetto della privacy, con un video che può essere visionato nella pagina: http://frosinonebellaebrutta.blogspot.it/2013/02/ospedale-spaziani-allarme-pronto.html
(è sufficiente copiare la stringa ed incollarla nel box del browser).
All'incontro, abbiamo partecipato molto attivamente, una cinquantina tra associazioni, cittadini e giornalisti. Erano presenti anche la nuova eletta al consiglio Regionale, Daniela Bianchi, rappresentanti del M5S, tra i quali Ilaria Fontana ed una delegazione dell'Ospedale di Anagni. Il programma e le metodiche, condivise, da mettere immediatamente in campo, saranno rese note a breve, con apposito documento sottoscritto da tutte le associazioni presenti ed altre che vorranno aggiungersi e, saranno il risultato del contributo offerto da tutti i presenti. Ci tengo a sottolinearlo perché continuo a sostenere da sempre che l'unione fa la forza ed abbiamo la volontà di chiamare incausa, già dal prossimo incontro, anche le sigle sindacali del territorio. Il desiderio unanime è quello di riappropriarsi di una sanità che funzioni, danneggiata dalle scelte ingiuste della mala politica e di un'ente che sperpera malamente denaro pubblico a favore di pochi eletti e a danno della salute dei cittadini.

da Il Messaggero di Frosinone del 02/03/2013


Le proposte delle associazioni:
(01/03/2013)
Le associazioni sottoscritte ed i numerosi cittadini intervenuti, dopo un ampio ed approfondito dibattito svoltosi nell'incontro di venerdì 1 marzo sulla drammatica realtà del pronto soccorso dell'ospedale del capoluogo, ritengono urgente ed immediato un confronto istituzionale (Dirigenza Asl, Comune capoluogo, Amministrazione Provinciale, Conferenza locale della sanità e Regione Lazio), per porre fine ad una vergogna che toglie dignità e prestigio al ruolo del capoluogo e dell'intera provincia. La chiusura degli ospedali di Anagni, Pontecorvo e Ceccano, gli accorpamenti dei reparti, il loro ridimensionamento o la loro soppressione in vari ospedali della provincia, come Sora, Alatri e Cassino, non hanno migliorato alcunché, aggravando le situazioni preesistenti in tutta la provincia di Frosinone. Nella sanità ciociara regna il caos e l'improvvisazione, per l'assenza di un atto aziendale e di una programmazione seria rispondente ai bisogni di salute delle nostre popolazioni. La gestione delle risorse umane e finanziarie é dominata dal clientelismo e dagli sprechi come da noi ripetutamente denunciato e dimostrato dai recenti rilievi della Corte dei Conti. Non si può non rilevare che quello che doveva essere un pronto soccorso di un ospedale di Dea di 2° livello, non può definirsi nemmeno Dea di 1° livello. Al fine di ripristinare la legalità e la normalità in un settore importante dei servizi sanitari, quale é l'emergenza, si propone:
1) Di garantire la presenza nel pronto soccorso, di un cardiologo, un radiologo, un pediatra ed un ortopedico, così come prescritto dalla legge; 
2) Di aprire in via sperimentale almeno 4 punti di Pronto soccorso H24 dislocati nelle strutture dismesse di Anagni, Frosinone Umberto I°, Cassino o Pontecorvo e Sora o Isola del Liri o Atina, strutture che potrebbero  essere gestite dai medici di famiglia o assumendo medici giovani senza lavoro a tempo determinato;
3) Di potenziare in modo adeguato l'assistenza domiciliare, realizzando ed estendendo anche l'assistenza socio sanitaria integrata oltre all'istituzione di un'anagrafe assistenziale e del registro dei tumori;
4) Attivare percorsi riservati e programmati per i pazienti affetti da patologie croniche;
5) Costituire un coordinamento tra i pronto soccorso di Frosinone ed Alatri;
6) Istituire degli hospices, presso le strutture dismesse di Anagni, Alatri, Ceccano e Pontecorvo, per i malati terminali, per alleggerire la pressione sui pronto soccorso e nei reparti ospedalieri;
7) E' possibile attivare decine e decine di nuovi posti letto:
    a - trasferendo il reparto di lunga degenza dal "Fabrizio Spaziani" ad Alatri o Ceccano;
    b - recuperando spazi, arredi e posti letto della riabilitazione ortopedica dell'ospedale Fabrizio Spaziani;
    c - utilizzando tutti gli spazi disponibili adiacenti il pronto soccorso;
8) Le associazioni ritengono inoltre opportuno e necessario attivare strumenti di valutazione da parte del cittadino che si rivolge al pronto soccorso. Questa importante attività potrebbe essere gestita con il contributo volontario delle associazioni in un apposito ed attrezzato sportello, messo a disposizione dalla ASL.
Non è da trascurare il fatto che nella ASL di Frosinone vengono impiegati decine di medici per attività burocratico-amministrative. Tali risorse, considerato il periodo eccezionale di emergenza economica, dovrebbero tornare ad essere impiegati nelle attività sanitarie di loro competenza.
 Firmato:
- Consulta delle associazioni della Città di Frosinone – Francesco Notarcola
- Cittadinanzattiva-Tribunale difesa diritti malato - Renato Galluzzi
- Associazione Italiana Pazienti anticoagulati e cardiopatici – Antonio Marino
- Frosinone Bella e Brutta – Luciano Bracaglia
- Associazione Diritto Alla Salute - Sandro Compagno – Anagni
- Legambiente Frosinone – Antonio Setale
- Gruppo Civico Vitaminex – Mauro Meazza –Anagni
- Coordinamento prov.le Legambiente – Francesco Raffa
- Associazione “Alle Venti” – Amedeo Di Salvatore
- Osservatorio Peppino Impastato – Mario Catania
- Coordinamento Frosinone “Salviamo il paesaggio” – Luciano Bacaglia
- Associazione   “Mountain Village” – Fabio Colasanti
- Associazione “Città del sole” – Fabio Colasanti
- Associazione Oltre l'Occidente - Paolo Iafrate
- Comitato Salviamo l'ospedale di Anagni - Piero Ammanniti
- Zerotremilacento - Simona Grossi
- Fondazione Kambo - Marco Campagna
- Ciociaria Report 24 - Carlo Ruggiero
- Associazione Forming Onlus - Riccardo Spaziani

COMUNICATO STAMPA del 24.03.2013
L’incontro delle associazioni con i rappresentanti delle Istituzioni, svoltosi sabato 23 scorso, è stato molto proficuo. A conclusione di un’impegnata e partecipata discussione sono state assunte le seguenti decisioni: 
1) Richiesta di un incontro da parte dei neo consiglieri regionali, anche a nome delle associazioni, al direttore generale dell’Azienda sanitaria (asl) per sapere quali decisioni ed iniziative intende assumere con urgenza per mettere fine alla vergognosa e drammatica realtà del pronto soccorso e per ripristinare la normalità nel reparto di ematologia dell’ospedale del capoluogo; inoltre, si chiederà allo staff dirigenziale della asl di mettere a disposizione delle associazioni tutti i dati necessari per avere un quadro preciso dell’organizzazione sanitaria del capoluogo e della provincia, sia per gli ospedali che per il territorio; 
2) costituzione un gruppo di lavoro che dovrà, entro la metà di aprile, elaborare un documento ( bozza di progetto) quale base di discussione per i confronti che dovranno aversi successivamente con la giunta regionale, con la Commissione regionale della sanità e con il comitato di rappresentanza della conferenza locale della sanità, presieduto dal sindaco del capoluogo; 
3) istituzione di un tavolo permanente di confronto e di verifica per monitorare periodicamente l’evolversi e il divenire della organizzazione sanitaria dell’ospedale del capoluogo e della provincia; 
4) un incontro delle associazioni con i consiglieri regionali per contribuire ad elaborare e mettere a punto le proposte per una legge regionale sulla trasparenza e sulla partecipazione. Erano presenti i consiglieri regionali Daniela Bianchi e Marino Fardelli. L’on. Pilozzi, impegnato nella manifestazione NOTAV era rappresentato da Marina Kovari. Brillavano per la loro assenza il sindaco ed i capigruppo del consiglio comunale del capoluogo, i rappresentanti del movimento 5 stelle e dell’Amministrazione provinciale. A costoro della dignità e dei diritti dei cittadini, calpestati ogni giorno e della realtà incivile e barbara del pronto soccorso dell’ospedale del capoluogo non interessa. I partecipanti all'incontro hanno tutti condiviso le proposte avanzate dalle associazioni, sintetizzate nei documenti noti, illustrati e integrati nel corso del dibattito. Frosinone 24 marzo 2013

L'ampio articolo de L'Inchiesta del
22/03/2013

...e qui di seguito, l'articolo di Ciociaria Report 24 del 25 maggio 2013:

@@@@@@@@@@@@@@@


Dopo l'incontro del 28 ottobre 2013, inerente l'Emergenza al Pronto Soccorso dell'Ospedale Spaziani di Frosinone, tenuto dalla Consulta delle associazioni del capoluogo e 22 associazioni, presso la Casa del Volontariato, considerando la delicatezza del caso e le assenze di personaggi politici e religiosi, la Consulta, con le associazioni aderenti, hanno ritenuto necessario produrre un comunicato stampa, che chiarisse alcuni aspetti importanti sulla vicenda...

Alcuni momenti dell'incontro




















Video dell'incontro:
(di Luciano Granieri)


Francesco Notarcola




Consigliere Regionale Abruzzese e Bruno Carnevali segretario del comitato di quartiere amici della Pescara


Rosa Roccatani e llaria Fontana




Patrizi e Ottaviani



Daniela Bianchi





Comunicato stampa del 30/10/2013

Riteniamo doveroso sottolineare che l’incontro, per porre fine alla drammatica e vergognosa realtà del pronto soccorso dell’ospedale del capoluogo, è stato promosso e organizzato dalla Consulta cittadina e da 21 associazioni che da anni si battono a difesa della sanità pubblica, senza soluzione di continuità.
A conclusione dell’evento, molto partecipato dall'associazionismo, dai cittadini e dai rappresentanti delle Istituzioni, dopo un serrato e serio confronto, sulla base della relazione introduttiva svolta dal sottoscritto, occorre richiamare l’attenzione sulla necessità di tenere, ben fermi, i piedi per terra.
Dagli interventi dei rappresentanti istituzionali non è emersa, con chiarezza e decisione, la volontà politica per determinare il cambiamento della realtà del pronto soccorso. Essi si sono soffermati prevalentemente sulle difficoltà dando scarso rilievo all'impegno, pur dichiarando la loro disponibilità.
Da un autorevole intervento si è evidenziato come nelle stanze del potere romano la Ciociaria è tenuta in scarsissima considerazione. Occorre riconquistare dignità, prestigio e forza di contrattazione. Appare, quindi, decisivo e strategico un impegno unitario e condiviso,scevro da forzature e da smania di protagonismo personale, sviluppando iniziative e partecipazione. Il nodo da sciogliere rimane squisitamente politico e non tecnico.
Sono fondamentali l’agire politico comune, il senso di responsabilità e la capacità di elaborare una bozza di progetto per una sanità moderna ed efficiente da sottoporre al confronto con la Giunta regionale e con il suo Presidente. Solo in questa prospettiva possono considerarsi positivi l’incontro e il dibattito del 28c.m.

I documenti elaborati dai sindaci e dalle associazioni, già inviati alle Istituzioni, possono rappresentare una base unitaria utile per un’ulteriore elaborazione e definizione dell’organizzazione sanitaria in questa provincia.
Al sindaco del Capoluogo, presidente della conferenza locale della sanità, la delega dell’assemblea a convocare, al più presto i rappresentanti istituzionali e delle associazioni per dare concretezza alle proposte emerse dal dibattito.
L’associazionismo non ha gradito e non condivide il fatto che i rappresentanti delle istituzioni dopo aver parlato abbandonano i lavori adducendo altri impegni.
Gli eletti, dovrebbero considerarsi sempre alla pari con i cittadini e capire che non sono invitati per portare il verbo ma per ascoltare le loro istanze e contribuire a decidere insieme cosa fare per affrontare e risolvere questioni serie e vitali.

Frosinone 30 ottobre 2013-10-29

Francesco Notarcola –Presidente della Consulta delle associazioni della città di Frosinone


Convocazione delle associazioni e cittadini del 07/01/2014


INVITO a PARTECIPARE

Invitiamo alla partecipazione il popolo "CIOCIARO" in massa, per organizzare, tutti insieme, da lunedì alle 17.00, presso la saletta affianco alla COOP sulla Monti Lepini, -ove ci riuniremo persone che fanno fatti e non solo chiacchiere...!!!- (basta sentire ciarlatani...), per condividere le modalità con le quali mettere in campo forme forti di protesta, contro la distruzione della sanità a Frosinone. P A R T E C I P A R E significa salvare le proprie vite.

CONTINUA QUI:....... http://frosinonebellaebrutta.blogspot.it/2014/01/sit-in-ospedale-fabrizio-spaziani-di.html

2 commenti:

  1. ma siamo sicuri che la colpa sia esclusivamente della scarsità di personale e non della capacita del personale stesso nel gestire le emergenze? meditate gente, meditate
    con affetto giorgio

    RispondiElimina
  2. Giorgio, ti ringrazio per essere intervenuto ma faresti bene a firmarti anche con il cognome perché gli anonimi non sono graditi in questo mio blog... Il personale, come in tutti gli ambienti di lavoro, c'è quello buono e c'è quello cattivo... Il vero dramma, sta nell'organizzazione aziendale e se leggi tra le righe del documento del 01/03/2013, tra le nostre 7 proposte, si capiscono bene le criticità dove sono... Basta che scorri verso l'alto e le trovi...

    RispondiElimina

Non sono accettati commenti come "ANONIMO" senza nome e cognome.
Il moderatore, non li pubblicherà. GRAZIE.